Relativity Space ha ora un nuovo sito di lancio in California per i razzi stampati in 3D


Una nuova struttura di lancio presso la base aeronautica di Vandenberg nella California meridionale sarà l’ ultima adozione di Relativity Space nel suo crescente portafoglio di partnership infrastrutturali. Con questa nuova aggiunta, le capacità di lancio del produttore di razzi stampati in 3D ora copriranno entrambe le coste degli Stati Uniti, poiché la società ha già un contratto di locazione per un sito di lancio a Cape Canaveral, in Florida. In vista del lancio inaugurale del razzo Terran 1 del prossimo anno , queste capacità espanse, insieme alla produzione autonoma dell’azienda tramite la stampa 3D in metallo , aiutano a guidare lo slancio della Relativity e la base di clienti in un momento in cui l’industria spaziale è in forte espansione e il numero di lanci di razzi aumenta in modo esponenziale.

Per sviluppare le sue capacità di lancio , Relativity ha firmato un accordo sul diritto di ingresso con la 30a ala spaziale dell’Aeronautica degli Stati Uniti per iniziare la valutazione della fattibilità delle operazioni di lancio sul sito futuro. La posizione scelta per il nuovo complesso di lancio di Relativity è l’attuale sito dell’Edificio 330 (B-330) e la terra adiacente, una struttura di stoccaggio situata a sud di SLC-6 , l’attuale sito di lancio della costa occidentale per il razzo pesante Delta IV di United Launch Alliance . Inoltre, il team di leadership senior di Relativity, attinto sia da aziende aerospaziali di lunga data che da pionieri del settore, ha eseguito decine di lanci di successo a Vandenberg.

“Siamo onorati di iniziare questa partnership con la 30a Space Wing e di unirci al gruppo esclusivo di compagnie spaziali private in grado di condurre i lanci a Vandenberg”, ha affermato Tim Ellis, CEO di Relativity. “Le strutture di lancio della West Coast consentono a Relativity di fornire un accesso conveniente alle orbite di sincronizzazione polare e solare che sono fondamentali sia per i clienti governativi che commerciali. La posizione geografica meridionale della B-330 a Vandenberg offre certezza del programma e una maggiore frequenza di lancio che sarà vantaggiosa per i nostri clienti di Terran 1 “.

Sede della 30a ala spaziale, che gestisce i test spaziali e missilistici del Dipartimento della Difesa , nonché i lanci satellitari in orbite polari e sincrone (SSO) dalla costa occidentale, il sito di lancio di Vandenberg supporterà Terran 1 e il futuro Relatività Capacità spaziali, che offrono ai clienti di Relatività una gamma completa di inclinazioni orbitali che si aggiungono a LEO, MEO, GEO e orbite a bassa inclinazione possibili al Cape Complex di Launch di Cape Canaveral 16 .

“La 30a ala spaziale è molto orgogliosa di supportare la prossima generazione di leader nello spazio. Siamo rimasti colpiti dall’approccio innovativo di Relativity nel reinventare la produzione aerospaziale attraverso la stampa 3D in metallo e la robotica in coppia con un team esecutivo di leader aerospaziali esperti. Non vediamo l’ora di lavorare con Relativity come partner di lancio della West Coast per molti anni a venire ”, ha affermato il colonnello Anthony J. Mastalir, 30 ° comandante dell’ala spaziale presso la base aerea di Vandenberg.

Distruggendo 60 anni di attività aerospaziale, la startup con sede in California sta spingendo i limiti della produzione additiva mentre tenta di stampare in 3D interi razzi di classe orbitale. Originariamente con sede a Los Angeles, la fabbrica di razzi autonomi e il leader dei servizi di lancio per costellazioni satellitari hanno recentemente spostato il suo lavoro in un sito di 120.000 piedi quadrati a Long Beach, in California, che ospiterà sia le attività commerciali dell’azienda che un impianto di produzione senza precedenti per creare il primo piattaforma aerospaziale che integrerà robotica intelligente, software e tecnologia di produzione autonoma 3D per costruire il primo razzo stampato interamente in 3D al mondo, Terran 1.

Fino ad ora abbiamo sentito parlare solo di quattro clienti a bordo del manifest Terran 1, che sono Telesat , mu Space , Spaceflight e Momentus Space . Tuttavia, Relativity ha anche rivelato mercoledì, tramite un post su Twitter, il suo quinto contratto di lancio con l’operatore satellitare Iridium Communications . Secondo la società, ben sei satelliti di comunicazione Iridium NEXT si sarebbero lanciati non prima del 2023 dal nuovo sito di lancio da costruire a Vandenberg.

Il CEO di Iridium, Matt Desch, ha spiegato che “Relativity’s Terran 1 si adatta alle nostre esigenze di lancio per LEO bene dal punto di vista del prezzo, della reattività e delle capacità”.

Focalizzata sull’espansione delle possibilità per l’esperienza umana costruendo un futuro nello spazio più velocemente e iniziando con i razzi, Relativity ha lavorato alla tecnologia pionieristica che consente loro di ridurre il numero di parti 100 volte stampando sulla struttura e sui motori di Terran 1, anche in modo significativo riducendo i punti di contatto e i tempi di consegna, semplificando notevolmente la catena di approvvigionamento e aumentando l’affidabilità complessiva del sistema.

Nel corso degli ultimi cinque anni, la compagnia ha condotto oltre 300 lanci di prova dei suoi motori a razzo Aeon nell’ambito di un programma di collaudo condotto presso il complesso di prova E4 ed E2 presso lo Stennis Space Center della NASA nel Mississippi . Alimentati da metano liquido e ossigeno liquido, nove motori Aeon 1 alimenteranno i primi veicoli Terran 1 di Relativity a LEO. Secondo la NASA Spaceflight, la scelta del propellente per Aeon 1 è coerente con l’obiettivo dichiarato di Relativity di consentire un futuro interplanetario per l’umanità, soprattutto perché si prevede che metano e ossigeno siano i propellenti per missili più facili da produrre su Marte. Oltre a metodi di produzione di stampa 3D altamente automatizzati che possono diventare estremamente rilevanti per i futuri viaggi nello spazio interplanetario.

Relativity sta rapidamente avanzando verso il lancio nello spazio del primo razzo stampato interamente in 3D mentre continua a impegnarsi in partenariati pubblico-privato. In realtà, il suo ultimo accordo rappresenta un’altra pietra miliare che la società ha assicurato con i governi e le agenzie federali, statali e locali in tutto il governo degli Stati Uniti. In quanto prima fabbrica autonoma di razzi e società spaziale di prossima generazione, Relativity mira a produrre un razzo progettato e fabbricato in modo innovativo, giusto in tempo per l’imminente nuova corsa allo spazio, in cui le startup hanno l’opportunità di far parte di un sistema completamente diverso, sconosciuto e grande nuova frontiera competitiva per l’industria spaziale privata.

Be the first to comment on "Relativity Space ha ora un nuovo sito di lancio in California per i razzi stampati in 3D"

Leave a comment