Relativity Space espande le strutture dello Stennis Space Center della NASA in Mississippi

Il produttore californiano di razzi stampati in 3D e il fornitore di servizi di lancio Relativity Space hanno ottenuto il permesso di espandere le strutture dello Stennis Space Center della NASA, nella contea di Hancock, nel Mississippi. In accordo con la NASA e l’ Autorità per lo Sviluppo del Mississippi , la società avrà l’uso esclusivo di fino a 220.000 piedi quadrati di spazio per costruire una fabbrica di stampa 3D robotizzata e un impianto di prova per il razzo Terran 1.

“Siamo entusiasti di collaborare con la NASA e l’Autorità per lo Sviluppo del Mississippi per portare la nostra piattaforma brevettata per la stampa 3D a Hancock County”, ha affermato Jordan Noone, co-fondatore e CTO di Relativity.

“RITENIAMO CHE QUESTA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA SIA IL FUTURO DELLA PRODUZIONE AEROSPAZIALE E NON VEDIAMO L’ORA DI PORTARE QUESTA INNOVAZIONE NELLA COSTA DEL GOLFO”.

Fondata nel 2015, la missione di Relativity Space è di “schierare e rifornire le costellazioni satellitari” e reinventare il modo in cui vengono creati i razzi. Come la precedente SpaceX del 2002 e molte altre società di esplorazione spaziale private , Relativity crede “in un futuro più ispirato con persone che prosperano sia sulla Terra che su Marte”. Per la società, questo obiettivo sarà raggiunto in parte dalla capacità di fornire compattati Sistemi di stampa 3D in grado di produrre rapidamente veicoli per il ritorno sulla Terra.

Negli ultimi quattro anni, Relativity è riuscita a raccogliere una quantità incredibile di denaro per la sua missione. Dall’aprile 2019, la società aveva raccolto un totale di $ 45 milioni dagli investitori, compreso il supporto dell’acceleratore startup Y Combinator e di un imprenditore indipendente e proprietario della squadra di basket di Dallas Mavericks, Mark Cuban. Più di recente, Realtivity ha stipulato accordi di lancio con il satellite di condivisione del volo e fornitore di servizi di gestione spaziale Spaceflight e il produttore e operatore satellitare di comunicazioni canadesi Telesat .

Il lancio del primo test orbitale da Relativity è previsto per la fine del 2020, con l’intenzione di entrare nel servizio commerciale nel 2021.

The Terran 1 è il primo razzo mai realizzato da Relativity. Applicando la stampa 3D alla sua produzione, la società è riuscita a ridurre il numero di parti di Terran di 100 in una catena di approvvigionamento estremamente semplificata. La stampante 3D Stargate con braccio robot è l’attrezzatura utilizzata dalla Realtà per la fabbricazione. Con esso, la società punta attualmente a tempi di produzione inferiori a 60 giorni.

La stampante 3D Stargate opererà al centro delle nuove operazioni di Relativity presso lo Stennis Space Center. Al termine, Relativity prevede di creare 200 posti di lavoro nel sito di Stennis e investirà 59 milioni di dollari nello stato del Mississippi. Cercando di espandere le strutture di Stennis, l’Autorità di sviluppo del Mississippi ha fornito alla Relativity un pacchetto di incentivi per il trasloco. Tobias Duschl, VP of Relativity, conclude: “Questa partnership promuoverà l’innovazione, gli investimenti e la crescita in Mississippi”.

“L’INTEGRAZIONE DELLE NOSTRE STRUTTURE DI PRODUZIONE E COLLAUDO DI MISSILI DI STAMPA 3D IN UN UNICO SITO CONSENTIRÀ INOLTRE ALLA RELATIVITY DI OFFRIRE UNA MAGGIORE FLESSIBILITÀ AGLI ENTI COMMERCIALI E GOVERNATIVI CHE NECESSITANO DI UN ACCESSO ALLO SPAZIO PIÙ RAPIDO, PIÙ FREQUENTE E A COSTI INFERIORI”.

Be the first to comment on "Relativity Space espande le strutture dello Stennis Space Center della NASA in Mississippi"

Leave a comment