Recensione Creality CR-6 SE prova su strada test drive

Recensione Creality CR-6 SE: Hands On

Anche la pre-produzione Creality CR-6 SE offre un miglioramento generalizzato sul popolarissimo Ender 3. Siamo passati per rivedere le novità.

Negli ultimi anni Creality ha rilasciato alcune stampanti 3D vivaci, ma poche hanno generato abbastanza confusione come il CR-6 SE finanziato da Kickstarter .

CR-6 SE è la prima stampante che Creality ha finanziato attraverso il crowdfunding. Prima del lancio, la società ha chiarito che il suo obiettivo era quello di superare lo Snapmaker 2.0 da record , una campagna di alto profilo che ha raccolto poco meno di $ 8 milioni. Il CR-6 SE non ce l’ha fatta, aumentando di quasi 4,5 milioni di dollari, ma ha fissato le aspettative al massimo con un giro di successo di anteprime alfa-unità che contribuiscono al rumore enfatico.

Abbiamo anche ricevuto un’unità alfa pre-produzione di Creality CR-6 SE, e dopo un paio di settimane di utilizzo, ecco i nostri pensieri.

Prima di entrare nelle nostre prime impressioni, nota che l’unità che stiamo testando è una versione pre-release del CR-6 SE. La nostra unità utilizza una scheda madre a 8 bit, qualcosa che è già fuori passo rispetto alla stampante finale dato l’obiettivo di allungamento raggiunto con successo aggiornandolo a una scheda a 32 bit.

Tuttavia, pre-release o meno, la nostra esperienza con il CR-6 SE non è stata altro che una gioia. Dal momento in cui abbiamo aperto la scatola e assemblato la macchina, siamo stati in grado di vedere che Creality ha dedicato molto tempo e molta attenzione a rendere CR-6 SE una stampante eccellente.

Facilità d’uso

Il volume di build è piuttosto grande, ma il CR-6 SE rimane abbastanza portatile (Fonte: All3DP)
Dopo l’assemblaggio iniziale, il nostro CR-6 SE è stato un gioco da ragazzi e siamo riusciti a farlo stampare quasi immediatamente. La solita fatica del livellamento del letto è stata spazzata via dal nuovo sistema di livellamento automatico del letto di Creality e il nuovo design dell’estrusore rende il caricamento del filamento rapido e indolore.

Quando si utilizza la macchina, l’ampio e intuitivo display touchscreen fa appello a icone ben progettate e tastiere facili da usare per immettere impostazioni come la temperatura. In uso, lo abbiamo trovato rapido e reattivo senza evidenti intoppi o errori nel firmware.

Andando ancora oltre, il cassetto porta attrezzi e il portarocchetto pieghevole sono ottimi tocchi, e abbiamo scoperto che entrambi sono utili per ridurre al minimo lo spazio di archiviazione della macchina nel raro caso in cui non fosse in uso.

Qualità di stampa

Stampa sia grandi che piccoli esibiscono dettagli quasi impeccabili e qualità della superficie (Fonte: All3DP)
Forse non sorprende da un produttore come Creality, la qualità di stampa di CR-6 SE è a dir poco fantastica. Le stampe corte e lunghe risultano ugualmente dettagliate, uniformi e prive di errori. Eseguendo la stampante quotidianamente, non abbiamo riscontrato problemi reali di cui parlare.

Qualcosa che riteniamo degno di essere commentato è il livello di rumore della stampante. Anche con la scheda madre a 8 bit e i driver motore standard, il CR-6 SE rimane silenzioso, con il rumore più forte proveniente dai fan, in particolare quelli che raffreddano l’alimentazione.

Verdetto
Dopo una settimana di stampa con CR-6 SE, non siamo rimasti meno colpiti dai continui progressi di Creality in termini di qualità e facilità d’uso. Durante tutta la campagna Kickstarter, la società ha risposto alle opinioni e ai desideri dei sostenitori, cosa evidente nell’aggiunta di tendicinghia su entrambi gli assi, viti a doppio Z e la pletora di altri piccoli (e non così piccoli) miglioramenti nell’intera stampante .

Potresti cinicamente chiederti quante di queste cose stessero aspettando dietro le quinte per saltare i capricci della comunità per costruire la sua versione idealizzata della stampante. Non si può negare che la stampante Creality stia proponendo con questa campagna – anche nel suo stato alfa pre-produzione di base – è fatta molto bene.

Mentre dobbiamo ancora vedere come funziona un’unità di produzione completa, riteniamo che sia sicuro affermare che CR-6 SE è una piattaforma promettente che, anche prima della finalizzazione, offre molto.

Caratteristiche
A prima vista, Creality CR-6 SE condivide alcune somiglianze con Creality’s Ender 3 V2 , una stampante che non ha nemmeno iniziato a spedire a coloro che l’hanno prenotato . Ma ha anche alcune caratteristiche uniche che lo aiutano a distinguersi.

Design elegante e facile installazione

Il piccolo cassetto degli strumenti è particolarmente utile per mantenere pulito e ordinato il tuo banco di lavoro (Fonte: All3DP)
Il CR-6 SE ha un aspetto elegante cosparso di alcune utili funzioni. Incorporato nella base, troverai un piccolo scomparto per riporre ugelli, aghi, pinze e altri strumenti. La maniglia sul cavalletto consente di trasportare la stampante in sicurezza senza il rischio di sfalsare cinghie o tenditori.

La stampante viene fornita assemblata e dovrebbe essere pronta per l’uso in pochi minuti. Basta collegare il cavalletto alla base con quattro viti e si è pronti per stampare.

Livellamento del letto innovativo
Probabilmente la caratteristica più degna di nota di Creality CR-6 SE è il livellamento automatico della piattaforma. Dove sulla maggior parte delle stampanti 3D Creality dovresti accontentarti del livellamento manuale tramite un foglio di carta, il sensore basato sulla forza sul CR-6 SE promette un livellamento automatico senza problemi. Avere una superficie di stampa veramente livellata migliora notevolmente l’adesione del letto e la qualità di stampa in generale, con molta meno seccatura.

La piastra di costruzione rivestita in carborundum (carburo di silicio) assicura che le stampe aderiscano bene senza adesivi aggiuntivi (Fonte: All3DP)
Creality CR-6 SE viene fornito con una lastra di vetro al carborundum come piattaforma di costruzione: la versione di Creality sul popolare Anycubic Ultrabase . Il piano di stampa in vetro sembra migliorare l’adesione complessiva del materiale, ridurre la necessità di adesivi, fornire una superficie liscia e consentire di rimuovere facilmente le stampe una volta raffreddate, cosa che abbiamo confermato durante i nostri test.

Build rigido

Le doppie viti dell’asse Z sono benvenute su questa macchina (Fonte: All3DP)
Un problema ricorrente con le stampanti 3D a modellazione a deposizione fusa (FDM) è l’incoerenza sulla superficie delle stampe. Il CR-6 SE è dotato di viti a doppio piombo, che, in combinazione con il robusto telaio in alluminio della stampante, possono aiutare a ridurre le vibrazioni e quindi a ridurre le oscillazioni a Z offrendo una finitura più liscia delle stampe. La cinghia del connettore sulla parte superiore dell’asse Z deve garantire un movimento sincronizzato. Tutto ciò si traduce in una migliore qualità, anche verso l’alto del volume di build.

Sotto il cappuccio
Il CR-6 SE è dotato di una scheda madre silenziosa a 8 bit e di un chip di controllo ATmega2560, che contribuisce al buon funzionamento e all’uguaglianza termica durante la stampa. In combinazione con il potente alimentatore MeanWell da 24 V 350 W, il CR-6 SE si riscalda rapidamente e funziona a un livello di rumore ridotto di circa 30 decibel.

Un obiettivo esteso all’inizio della sua campagna ha sbloccato l’opzione per i sostenitori di passare a una scheda madre silenziosa a 32 bit più potente, simile a Ender 3 V2 . Non l’abbiamo confermato, ma non è irragionevole aspettarsi che le unità al dettaglio del CR-6 SE vengano spedite con la scheda a 32 bit.

Touch screen

Il touchscreen è rapido, reattivo e facile da usare (Fonte: All3DP)
Il CR-6 SE presenta un ampio touchscreen a colori orientato al ritratto con un’interfaccia utente audace. L’uso della stampante dovrebbe essere un gioco da ragazzi per noi benedetti con grandi cifre sulle nostre mani. L’interfaccia utente è, in genere, un gioco da ragazzi per navigare e ci ha presentato senza problemi.

Ulteriori caratteristiche
Le funzionalità aggiuntive di Creality CR-6 SE includono:

Ugello modulare: Creality ha progettato l’estremità calda pensando alla modularità. Gli utenti possono sostituire il blocco termico, il dissipatore di calore, il tubo in PTFE o la punta dell’ugello con i ricambi inclusi.
Estrusore: l’estrusore riprogettato consente l’alimentazione diretta del filamento.
Sensore di filamento: il CR-6 SE ha un sensore di filamento fotoelettrico che rileva eventuali rotture o esaurimenti del filamento.
Riprendi la funzione di stampa: interruzioni o disconnessioni non dovrebbero essere un problema per CR-6 SE perché può ripristinare e riprendere completamente la stampa quando esegue il backup. Abbiamo confermato questa funzione durante il test.
TMC2209 Motor Driver: un altro obiettivo tratto, superato il segno di $ 3 milioni. L’aggiunta dei driver del motore TMC2209 consente una stampa più precisa e silenziosa.
Alimentatore Mean Well : chiarito nell’ultimo aggiornamento di Creality, il CR-6 SE verrà spedito con un alimentatore Mean Well di alta qualità.
Max It Out

CR-6 Max offre un volume di build enorme (Fonte: Creality)
Con il suggerimento che ha guadagnato un’enorme popolarità tra i sostenitori, Creality ha aggiunto una nuovissima variante CR-6 Max della SE alla sua campagna Kickstarter appena cinque giorni prima della sua chiusura.

Con una vasta area di costruzione di 400 x 400 x 400 mm, supporti per l’asse Z e tutte le funzionalità aggiuntive sbloccate attraverso gli obiettivi di allungamento della campagna, CR-6 Max si schiera per essere un battitore pesante (anche se Creality osserva che le funzionalità esatte possono cambiare durante ulteriori sviluppi).

Immagine in primo piano di Creality CR-6 Max: rivedere le specifiche
Altro su CR-6 Max
Creality CR-6 Max: rivedere le specifiche
ANNUNCIO PUBBLICITARIO

RECENSIONE CREALITY CR-6 SE
Specifiche tecniche
Immagine della recensione di Creality CR-6 SE: specifiche tecniche
Il CR-6 SE è una macchina che offre (Fonte: All3DP)
SPECIFICHE GENERALI
Tecnologia : modellazione a deposizione fusa (FDM)
Anno : 2020
Assemblaggio : parzialmente assemblato
Disposizione meccanica : testa XZ cartesiana
Produttore : Creality
PROPRIETÀ DELLA STAMPANTE 3D
Volume di costruzione : 235 x 235 x 250 mm
Sistema di alimentazione : Bowden
Testina di stampa : ugello singolo
Dimensione ugello : 0,4 mm
Max. temperatura dell’estremità calda : 260 ℃
Max. temperatura del letto riscaldata : 110 ℃
Materiale del letto di stampa : vetro
Telaio : alluminio
Livellamento del letto : automatico
Connettività : scheda SD
Ripristino stampa : Sì
Sensore di filamento : Sì
Fotocamera: No
MATERIALE
Diametro del filamento : 1,75 mm
Filamento di terze parti : Sì
Materiali del filamento : materiali di consumo (PLA, ABS, PETG, flessibili)
SOFTWARE
Affettatrice consigliata: Creality Slicer, Cura, Simplify3D, Repetier-Host
Sistema operativo : Windows, Mac OSX
Tipi di file : STL, OBJ, AMF
DIMENSIONI E PESO
Dimensioni del telaio : 442 x 462 x 540 mm
Peso : 9,5 kg

Be the first to comment on "Recensione Creality CR-6 SE prova su strada test drive"

Leave a comment