Protect3d vince premio NFL per la sicurezza degli atleti

La NFL, in collaborazione con l’Università di Miami e Amazon Web Services (AWS), ha annunciato i vincitori di 1st e Future , la competizione annuale di lancio del Super Bowl della NFL progettata per stimolare l’innovazione nella salute, sicurezza e prestazioni dei giocatori.

In vista dell’evento, tutti e tre i finalisti del 1 ° Concorso NFL e Future Analytics hanno ricevuto $ 25.000. La squadra vincitrice, Ben Jenkins e Steve Jenkins di Denver, ha ricevuto due biglietti per il Super Bowl LIV. Ben e Steve hanno completato un’analisi dei dati NFL per aiutare a scoprire i fattori che contribuiscono a lesioni agli arti inferiori. Ciò include tecniche avanzate di apprendimento automatico e nuove visualizzazioni di caratterizzazione del movimento del giocatore.

Protect3d di Durham, Carolina del Nord, ha vinto il primo premio tra i quattro finalisti del concorso Innovations to Advance Health and Safety e ha vinto due biglietti Super Bowl LIV e $ 50.000 per la sua innovazione, che sfrutta le tecnologie di scansione 3D e stampa per offrire ai professionisti del settore medico la capacità di creare dispositivi di protezione anatomicamente precisi, ciascuno destinato ad essere ottimizzato per il comfort, la mobilità e la protezione di un singolo atleta.

Con sede a Durham, NC, Protect3d è stata fondata dagli ex atleti e ingegneri di Duke Kevin Gehsmann, Clark Bulleit e Tim Skapek. L’app dell’azienda consente agli allenatori di scansionare il corpo di un atleta in 30 secondi usando un iPhone o iPad. Protect3d crea quindi un prototipo della scansione, che viene utilizzato per stampare in 3D dispositivi medici personalizzati per adattarsi a qualsiasi parte del corpo che un atleta necessiti di protezione.

I prodotti vengono consegnati entro due o tre giorni dalla scansione. La società è stata fondata nel 2018 quando Gehsmann, Bulleit e Skapek suonavano per Duke mentre il loro compagno di squadra, il quarterback Daniel Jones (che ora gioca per i New York Giants), ha subito una frattura alla clavicola. Il trio ha stampato un dispositivo da indossare per Jones sulla sua clavicola che gli ha permesso di tornare in campo in tre settimane, che è stato notato come molto meno voluminoso e ha permesso una maggiore mobilità rispetto alla precedente imbottitura alternativa.

“La stampa 3D è sicuramente in circolazione da un po ‘di tempo, ma ciò che ci ha davvero ispirato è che il mercato sta solo esplodendo in questo momento. Ci sono così tante aziende che innovano e riducono i costi. Siamo proprio sulla cuspide di questa ondata di essere in grado di portare la personalizzazione di massa in un settore totalmente nuovo “, ha dichiarato Skapek a SportTechie dopo che Protect3d ha ricevuto il suo primo premio.

Protect3d ha già realizzato 100 dispositivi personalizzati stampati in 3D che sono stati indossati nei giochi, tra cui calcio, calcio e basket. La società ha collaborato con sei college, tra cui un programma pilota con la squadra di calcio NC State che ha visto 61 dispositivi sviluppati per l’uso da parte dei giocatori.

Il vincitore del secondo posto Plantiga ha ricevuto due biglietti Super Bowl LIV e $ 25.000 per la sua tecnologia, che combina solette sensoriali e intelligenza artificiale che analizzano il modo in cui le persone si muovono per migliorare la salute, la riabilitazione e le prestazioni degli infortuni.

La gara di live pitch si è svolta presso il Miami Beach Convention Center. Dan Hellie di NFL Network procede mentre i sette finalisti hanno presentato le loro tecnologie e analisi dei dati a un pubblico di proprietari di team NFL, dirigenti, rappresentanti e ospiti dell’Università di Miami e AWS.

Il commissario NFL Roger Goodell, vicepresidente dell’Amazon ML Solutions Lab Michelle Lee, e la Pro Football Hall of Fame, che risale a Curtis Martin, hanno partecipato a una tavola rotonda sull’innovazione nella salute e sicurezza dei giocatori.

“Pensiamo di poter prendere il modello che ci ha aiutato a ridurre le commozioni cerebrali in modo così drammatico e applicarlo alle lesioni degli arti inferiori e, si spera, risultati simili”, ha detto Goodell. “E questo sarebbe ovviamente drammatico per la salute e la sicurezza dei nostri giocatori, ma anche per il gioco. Permette ai giocatori di essere più sani, giocare di più e giocare a un livello superiore, che è quello che vogliono.”

“Oggi siamo rimasti colpiti da tutte le presentazioni dei finalisti e siamo entusiasti di fare crowdsourcing del pensiero creativo da parte delle comunità imprenditoriali e di scienza dei dati”, ha dichiarato Jeff Miller, Vice Presidente esecutivo della NFL, Health and Safety Innovation. “Lo porteremo avanti alla NFL Scouting Combine mentre ci incontreremo con i comitati medici e il Comitato per la concorrenza e discuteremo modi nuovi e innovativi per far evolvere il gioco.”

I partecipanti si sono affrontati di fronte a due gruppi di giudici che includevano:

Jeffrey L. Duerk, Vicepresidente esecutivo per gli affari accademici e Provost, Università di Miami
Shelly Ibach, Presidente e Amministratore Delegato, Numero di sonno
Lee D. Kaplan, MD, direttore dell’Istituto di medicina dello sport dell’Università di Miami
Michelle Lee, Vice Presidente, Amazon ML Solutions Lab
Ryan Nece, Legend NFL, Managing Partner, Next Play Capital, LLC
Priya Ponnapalli, MD, Senior Manager e Principal Data Scientist, Amazon ML Solutions Lab
Eugene Shen, direttore del personale Analytics, Miami Dolphins
Michael Swartzon, MD, Team Physician, Miami Dolphins
Nick Tsinoremas, Ph.D., Vice Provost per Research Computing and Data and Director Director, University of Miami Center for Computational Science
FINALISTI DELLA NFL 1ST E FUTURE ANALYTICS COMPETITION
Elijah Hall – Seattle

L’analisi di Elia ha scoperto che i campi sintetici combinati con la velocità nei modelli di movimento a zigzag introducono un aumento significativo del rischio di lesioni senza contatto degli arti inferiori.

Ben Jenkins e Steve Jenkins – Denver

Ben e Steve hanno completato un’analisi dei dati NFL per aiutare a scoprire i fattori che contribuiscono a lesioni agli arti inferiori. Ciò include tecniche avanzate di apprendimento automatico e nuove visualizzazioni di caratterizzazione del movimento del giocatore.

John Miller – Fort Worth, Texas

John ha creato un modello che mostra gli effetti dell’accelerazione del giocatore, del tipo di erba e delle condizioni meteorologiche sulle lesioni alla parte inferiore del corpo.

INNOVAZIONI PER PROMUOVERE LA COMPETIZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DELL’ATLETA
Nextiles – Brooklyn, New York

Nextiles costruisce sensori basati su tessuto che, se cuciti nell’imbottitura interna dei caschi, possono individuare, triangolare e misurare le forze colpite sulla testa di un giocatore al fine di quantificare i fattori che contribuiscono a commozioni cerebrali e lesioni traumatiche al cervello.

Physmodo – Dallas

Utilizzando il suo scheletro di tracciamento umano sviluppato appositamente per la biomeccanica, Physmodo valuta i modelli di movimento attraverso uno schermo obiettivo e automatizzato in meno di 30 secondi.

Plantiga , Vancouver, Columbia Britannica

Plantiga combina solette sensoriali e intelligenza artificiale che analizzano il modo in cui le persone si muovono per migliorare la salute, la riabilitazione e le prestazioni degli infortuni.

Protect3d , Durham, Carolina del Nord

Protect3d sfrutta le tecnologie di scansione e stampa 3D per offrire ai professionisti medici la possibilità di creare dispositivi di protezione anatomicamente precisi, ciascuno ottimizzato per il comfort, la mobilità e la protezione di un singolo atleta.

Be the first to comment on "Protect3d vince premio NFL per la sicurezza degli atleti"

Leave a comment