Progetto BMAM IDAM per abilitare la stampa 3D metallica nella produzione di serie automobilistica

Progetto BMAM IDAM per abilitare la stampa 3D metallica nella produzione di serie automobilistiche

Il 27 marzo 2019, il progetto congiunto IDAM ha tenuto il suo incontro preliminare a Monaco di Baviera, che aveva lo scopo di aprire la strada per promuovere l’uso dei processi AM nella produzione di serie automobilistiche. I partner del progetto, tra cui 11 leader del settore e PMI, sono desiderosi di trasferire la stampa 3D metallica in un processo di serie industrializzato e altamente automatizzato per l’industria automobilistica.

Sponsorizzato dal Ministero federale tedesco dell’Istruzione e della ricerca (BMBF), l’obiettivo di IDAM è promuovere “Industrializzazione e digitalizzazione della produzione additiva (AM) per i processi delle serie automobilistiche”. Integrando la stampa 3D metallica nelle linee di produzione convenzionali dell’industria automobilistica, IDAM prevede di essere in grado di produrre almeno 50.000 componenti all’anno nella produzione di massa e oltre 10.000 pezzi singoli e di ricambio – con la massima qualità e sotto la pressione dei costi estremi – con le linee di produzione AM nel prossimo futuro. Gli obiettivi del progetto IDAM stanno cercando di sostituire i costi e i processi che richiedono tempo, come la produzione di stampi e di soddisfare il desiderio di personalizzazione del prodotto senza costi aggiuntivi.

Ci sono 12 partner che lavorano all’interno del progetto tramite IDAM, e il BMW Group è dietro a questa spinta. Secondo il Fraunhofer Institute for Laser Technology ILT, l’uso della stampa 3D metallica dovrebbe rafforzare in modo sostenibile il ruolo pionieristico tecnologico della Germania e il paese stesso come luogo di produzione.

Sono in fase di installazione due linee di produzione AM modulari e quasi completamente automatizzate. Uno è presso l’Additive Manufacturing Center del BMW Group a Monaco e un altro è presso lo stabilimento GKN Powder Metallurgy di Bonn. Coprono l’intero processo, dalla produzione di componenti digitali a quelli fisici fino alla post-elaborazione. “Inoltre, le fasi del processo possono essere controllate e utilizzate in modo flessibile”, afferma Fraunhofer Institute for Laser Technology ILT nel loro comunicato stampa. “Considerando una visione integrata della linea di produzione automobilistica, i partner del progetto prevedono di ridurre la quota manuale delle attività lungo la catena del processo da circa il 35% a meno del 5%. Inoltre, i costi unitari della stampa 3D le componenti metalliche dovrebbero essere più che dimezzate. “

Come parte del progetto, i partner IDAM svilupperanno una struttura di produzione modulare e pronta per la stampa 3D metallica, che include processi automatizzati per la manipolazione delle polveri, il monitoraggio e la post-elaborazione.

“Poiché sono coinvolte grandi aziende industriali, questi moduli collegati possono essere utilizzati nelle linee di produzione AM in condizioni reali e su larga scala”, spiega l’Istituto Fraunhofer per la tecnologia laser ILT. “Inoltre, è possibile definire standard industriali e elaborare caratteristiche di qualità rilevanti per il settore, ma solo attraverso questa cooperazione interdisciplinare il progetto IDAM consente di esaminare olisticamente la stampa 3D metallica per i processi delle serie automobilistiche e di stabilirla in modo sostenibile nella produzione”.

Be the first to comment on "Progetto BMAM IDAM per abilitare la stampa 3D metallica nella produzione di serie automobilistica"

Leave a comment