Printsyst e DNA.am

Printsyst e DNA.am ricevono £ 600.000 per software AM avanzato per applicazioni aerospaziali
I fondi provengono da Innovate UK e Israel Innovation Authority

La società britannica di software per la produzione additiva, DNA.am e la società israeliana di stampa 3D AI, Printsyst hanno stretto una partnership strategica per sviluppare una soluzione di intelligenza artificiale (AI) integrata per ridimensionare e ottimizzare la produzione additiva nel settore aerospaziale.

Finanziato da Innovate UK e Israel Innovation Authority, il progetto di innovazione collaborativa unirà le numerose fonti di dati di stampa 3D (catturate dal sistema di esecuzione della produzione di DNA.am), con il motore di intelligenza artificiale di stampa 3D brevettato di Printsyst; sviluppare una soluzione di intelligenza artificiale e di apprendimento profondo che consenta ai produttori aerospaziali globali di migliorare la produttività e ampliare le loro operazioni di stampa 3D.

Secondo il prossimo rapporto di SmarTech Analysis (che uscirà a ottobre), la produzione additiva nel settore dell’aviazione civile – che attualmente vale circa 1 miliardo di dollari di entrate generate annualmente – dovrebbe generare circa 10 miliardi di entrate annuali entro il 2029. Verranno generate entrate aggiuntive da applicazioni in rapida evoluzione dell’economia spaziale, nonché applicazioni AM in elicotteri, droni e difesa. Tom Dawes, presidente della casa madre di DNA.am – Valuechain Enterprise Systems – ritiene che concentrarsi sulla produttività AM sia un fattore chiave per sbloccare questo potenziale di crescita.


Dawes ha commentato: “Le aziende aerospaziali continuano a investire pesantemente negli impianti AM, ma devono ancora implementare soluzioni intelligenti che ottimizzano l’efficienza degli impianti e delle risorse. Promuovere la produttività AM e generare un ritorno tangibile sugli investimenti deve essere la priorità per l’ecosistema AM. Combinando la snellita acquisizione dei dati e la tracciabilità aerospaziale di DNA.am con il motore di ottimizzazione AI di Printsyst, siamo certi che la nostra soluzione integrata standardizzerà i processi di best practice per le aziende in crescita e accelererà l’adozione di AM nel settore aerospaziale e in altri settori altamente regolamentati. “

“Nella nostra esperienza, le organizzazioni AM non hanno familiarità con i flussi di lavoro AM delle migliori pratiche e con i numerosi parametri richiesti per l’ottimizzazione della stampa 3D, come geometria, materiale o quale tecnologia AM selezionare. Quindi, quando stanno creando una nuova build AM, spesso ci vorranno diversi tentativi prima di raggiungere una versione che si adatta perfettamente allo scopo, risultando in un processo molto costoso e che richiede tempo ”, ha commentato il CEO di Printsyst, Itamar Yona.

Attraverso la nostra partnership strategica con DNA.am e Valuechain, creeremo una soluzione integrata che apprende dalle precedenti build AM e analizza l’intento esatto per il quale la parte verrà utilizzata per conformarsi alle specifiche del settore e suggerire parametri di stampa che avranno il massima probabilità di build AM per la prima volta. La nostra soluzione stimerà in modo accurato i costi dei componenti AM ed eliminerà la necessità di tentativi ed errori, che alla fine trasformeranno la produttività AM attraverso una migliore qualità, costi e reattività di consegna.

DNA.am e Printsyst presenteranno i prototipi di questo progetto a Formnext , dal 19 al 22 novembre.

Be the first to comment on "Printsyst e DNA.am"

Leave a comment