Prellis Biologics lancia TissueWorkshop per semplificare la progettazione di impalcature 3D o scaffold

Prellis Biologics, Inc. spera di rendere più accessibile il processo di bioprinting al fine di accelerare la ricerca nel campo dell’ingegneria dei tessuti umani. Come parte di questo sforzo, la società ha sviluppato TissueWorkshop, un’interfaccia web facile da usare progettata per biologi e ingegneri dei tessuti. Il programma, che si può apprendere in pochi minuti, consente agli utenti di generare librerie di scaffold 3D di ispirazione vascolare basati sull’input dell’utente.

Secondo quanto riferito, gli strumenti integrati in TissueWorkshop sono derivati ​​dallo sviluppo di videogiochi e dall’animazione 3D. L’approccio, sviluppato da Gavan Wilhite, fondatore di AltspaceVR, rende più intuitivo la creazione di scaffold bioprintabili a fini di ricerca.

“L’industria dei giochi ha investito enormi risorse in strumenti che spesso non hanno familiarità con quelli al di fuori del settore”, ha affermato Wilhite. “È una gioia speciale usarli per accelerare l’impatto positivo che l’ingegneria dei tessuti ha da offrire.”

Prellis Biologics TissueWorkshop
Rendering del patibolo 3D “Dense Curves” (Foto: Prellis Biologics, Inc.)
Dal punto di vista di Prellis, il software ottimizzerà in modo significativo il processo di bioprinting, riducendo il tempo impiegato a progettare scaffold 3D nei programmi CAD.

Come ha dichiarato Melanie Matheu, PhD, CEO di Prellis Biologics: “Ogni giorno ho visto il mio team di esperti impegnarsi a progettare file CAD a mano. Il tempo impiegato per progettare un singolo file è proibitivo per noi per rispondere rapidamente alle domande rilevanti sull’ingegneria dei tessuti 3D. Abbiamo dovuto spostare la barra sul tempo di iterazione. Siamo la prima squadra al mondo che può iniziare a porre la domanda su quale impalcatura ad alta risoluzione sia la migliore per costruire un fegato o un pezzo di cartilagine. Non volevo che il mio team trascorresse decenni di tempo con il design umano per farlo ”.

TissueWorkshop è costituito da un sistema di progettazione intuitivo che consente agli utenti senza una vasta conoscenza CAD di creare file CAD compatibili con bioprinters con risoluzioni di 50 e 100 micron, incluso BIO X6 di CELLINK . Il software può anche essere usato per costruire bio-strutture con una risoluzione di 1 micron usando il sistema Holograph-X sviluppato da CELLINK e Prellis Biologics.

“Trovare la migliore architettura è stato incredibilmente impegnativo a causa dell’incapacità di scansionare le potenziali strutture 3D in modo imparziale con i programmi CAD disponibili”, ha affermato Erin Stephens, PhD, direttore del dipartimento di ingegneria dei tessuti presso Prellis. “Ci vorrebbe semplicemente troppo tempo.”

In questa fase, Prellis Biologics ha rilasciato 10 scaffold per tessuti creati nel TissueWorkshop, che possono essere stampati in 3D su stampanti 3D con risoluzione di 100 micron. Le strutture di test possono essere scaricate dal sito Web di Prellis Biologics. Una versione beta aperta della piattaforma TissueWorkshop sarà rilasciata il 15 gennaio 2020.

Be the first to comment on "Prellis Biologics lancia TissueWorkshop per semplificare la progettazione di impalcature 3D o scaffold"

Leave a comment