Polaris Industries e gli utensili ottimizzati per l’assemblaggio

Polaris Industries , un produttore statunitense di veicoli da competizione, utilizza la tecnologia di stampa 3D Stratasys per ottimizzare gli utensili di assemblaggio.

Attraverso AdvancedTek , rivenditore di stampanti 3D con sede in Minnesota, Polaris ha integrato la Stratasys F370 , della serie F123 , per creare parti personalizzate, riducendo tempi e costi relativi alla produzione.

“Anziché aspettare da 8 a 12 settimane, siamo in grado di ottenere progetti entro 24 ore”, ha spiegato Jenika Bishop, Senior Project Engineer di Polaris.

“[STAMPA 3D] CONSENTE DI AVERE PIÙ ITERAZIONI SUL PROCESSO DI PROGETTAZIONE IN ANTICIPO IN MODO DA AVERE UNA MAGGIORE SICUREZZA QUANDO SI AVVIA PER DARE IL VIA AGLI STRUMENTI FINALI PER LA PRODUZIONE.”

Come uno dei primi rivenditori di Stratasys, AdvancedTek ha supportato una serie di produttori che desiderano sfruttare la produzione. Matt Havekost, VP delle vendite di AdvancedTek è stato strettamente coinvolto nell’installazione di centinaia di stampanti 3D Stratasys e ha lavorato con Polaris per 7 anni.

Nel 2014, Polaris ha utilizzato la tecnologia di stampa 3D FDM di Stratasys per far rivivere il marchio di motociclette classico, Indian Motorcycles , acquistato dalla società. Polaris ha utilizzato materiali come il TPU per sviluppare un localizzatore per puntali parafango posteriore, una protezione per le ruote di una moto tradizionalmente realizzata in pelle e parti in plastica.

Inoltre, la società ha utilizzato la stampa 3D per sviluppare un portabicchieri interno per le sue motoslitte. La produzione additiva consentiva una più rapida integrazione di questa caratteristica nel veicolo. Dan Wiatroski, Manufacturing Engineer presso Indian Motorcycles, ha aggiunto:

“INSTALLIAMO UN SACCO DI PARTI COMPLESSE – BADGING, COPRICAPO, COSE DI QUESTA NATURA PER LE NOSTRE MOTO. AVERE LA CAPACITÀ DI STAMPARE IN 3D QUELLA GEOMETRIA COMPLESSA IN MODO RAPIDO E IN UNA VARIETÀ DI MATERIALI CI DÀ MOLTA FLESSIBILITÀ. “

AdvancedTek, precedentemente Advanced Technology Systems, è stato uno dei primi tre partner ad essere aggiunto come partner di canale autorizzato nel Nord America (1996). AdvancedTek offre risorse per i clienti, tra cui uno stato dell’arte TekCenter a St. Paul, MN per l’uso nella dimostrazione di nuove tecnologie e materiali, formazione degli utenti, servizi di stampa e supporto per i clienti. AdvancedTek ha recentemente collaborato con la società medica locale, CSI, nel promuovere casi di utilizzo per l’additivo nel supporto della progettazione e della produzione , nonché ETA (Engineered Tooling and Automation Burnsville, MN) per le parti di utilizzo finale nei sistemi di automazione personalizzati .

Matt Havekost, VP Advanced Sales di Sales, spiega: “Il nostro obiettivo principale è aiutare i team di ingegneri a capire il valore dell’accesso diretto alle tecnologie additive. Il nostro team lavora molto duramente per aiutare i clienti a trovare applicazioni che consentano loro di accedere a tecnologie additive all’avanguardia e quindi sfruttare la tecnologia selezionata nella sua massima estensione sia nel design che nella produzione. “

“UNA VOLTA CHE UN’AZIENDA HA AVUTO ACCESSO DIRETTO ALLE TECNOLOGIE ADDITIVE PER LA RISOLUZIONE DEI PROBLEMI, PUÒ FACILMENTE RICONOSCERE IL VALORE COMPLESSIVO DELLA PROPRIA ATTIVITÀ. NON SI TRATTA SOLO DI OTTENERE UNA PARTE, TRASFORMA IL LORO PROCESSO NELLA PROGETTAZIONE, VALIDAZIONE, TEST E PRODUZIONE DI OTTIMI PRODOTTI NEL MODO PIÙ EFFICIENTE POSSIBILE “.

Be the first to comment on "Polaris Industries e gli utensili ottimizzati per l’assemblaggio"

Leave a comment