Poeir Jets e i droni ibridi per sollevamento pesante stampati in 3d Heavy-Lift Hybrid Drone

smacap_Bright

Poeir Jets , una sussidiaria di Ricerca e Sviluppo di Intech DMLS , un’agenzia di servizi con sede a Bengaluru specializzata nella Sinterizzazione laser diretta, ha sviluppato i primi droni ibridi a sollevamento pesante in India.

Intech DMLS ha debuttato i droni parzialmente stampati in 3D all’Aero India 2019 lo scorso fine settimana. Con questo sviluppo, l’azienda sta dimostrando il suo obiettivo nel diventare un leader del settore nella fornitura di soluzioni di propulsione ai sistemi di aeromobili senza pilota (UAS). Devathathan Mookiaha, direttore di Poeir, ha spiegato:

“Le complesse parti complesse del sistema di propulsione all’interno del drone hanno posto delle sfide che la produzione convenzionale non è in grado di soddisfare. Di conseguenza, abbiamo utilizzato la tecnologia di stampa 3D per ottenere la struttura complessa e il peso necessario. Abbiamo anche utilizzato parti stampate in fibra di carbonio 3D per le parti strutturali del drone “.

Seguendo lo sviluppo di Intech DMLS per la prima serie di motori a reazione in India nel 2017, il “Sistema Avionico” della compagnia è diventato finalista del concorso Additive World’s Design for Additive Manufacturing 2018 . Ora, utilizzando le sue funzionalità DMLS soprannominate “Sinteneering Innovations”, Intech DMLS e Poeir hanno introdotto quattro varianti di Drone commercialmente redditizio per i mercati globali e l’India.

“La nostra esperienza nella stampa 3D è venuta alla ribalta nello sviluppo di questi progetti unici per soddisfare esigenze specifiche. In linea con il nostro successo nei Microjet Engine indigeni sviluppati, vediamo i droni come la prossima grande opportunità nell’aviazione moderna “, ha aggiunto Sridhar Balaram, co-fondatore e direttore, Poeir Jets.

Questi droni funzionano utilizzando batterie e motori a turbina adatti per applicazioni quali carichi pesanti, civili, agricoltura, silvicoltura e difesa. Ad esempio, Turbo Shaft MTS 30 è stato progettato ed è attualmente sottovalutato per due dei droni stampati in 3D, l’Hybrid Drone DJE 30 e l’Urban Firefighting Hopper.

I droni Heavy-lift sono stati creati per consentire facilità di lancio, nonché un rapido assemblaggio e funzionamento. I droni dispongono di opzioni di carico utile personalizzabili che espande anche le sue funzionalità, ad esempio, all’interno delle forze dell’ordine e operazioni di ricerca e soccorso.

Complessivamente, le quattro varianti dei droni includono Hybrid Drone DRE 4, Turbo Shaft MTS 30, Hybrid Drone DJE 30 e Urban Firefighting Hopper. L’Hybrid Drone DRE 4 è un Hexacopter alimentato con un’unità di potenza ausiliaria da 4 kW (APU) e ha la capacità di sollevare fino a 5 kg in un tempo di volo di 60 minuti. Il DJE 30 è anche un Hexacopter alimentato con APU da 30 kW che può sopportare un carico utile di 75 kg con una durata della missione di 120 minuti.

Inoltre, la Urban Firefighting Hopper è un drone appositamente progettato per contenere il fuoco nei grattacieli. È stato co-creato con l’aiuto di una società con sede in Spagna, Drone Hopper , una società in Spagna. Può richiedere un carico di 180 kg con una durata della missione di 60 minuti.

La gamma di droni ibridi Heavy-Lift prodotti in modo additivo è sottoposta a rigorosi test interni per garantire l’affidabilità e dovrebbe essere pronta per il mercato entro il 2021.

Be the first to comment on "Poeir Jets e i droni ibridi per sollevamento pesante stampati in 3d Heavy-Lift Hybrid Drone"

Leave a comment