Plumen & Batch.Works: paralumi stampati in 3D con plastica riciclata

La stampa 3D ha ovviamente fatto molto bene in molti dei principali settori del mondo, come quello aerospaziale e medico. Ma ogni tanto Plumen si intrufola per ricordarmi che la tecnologia è altrettanto utile nel mercato dei beni di consumo … e può anche essere altrettanto sostenibile.

La società di illuminazione di design a basso consumo, fondata quasi un decennio fa da Nicolas Roope e Michael-George Hemus, ritiene che il modo per coinvolgere le persone con un’illuminazione a basso consumo energetico sia fornendo loro interessanti lampadine a basso consumo energetico e tutti gli accessori sostenibili che vanno con loro, come paralumi .

Ora, Plumen sta collaborando con la società di design con sede a Londra Batch.works su una nuova gamma di paralumi, stampati in 3D di plastica riciclata da rifiuti come bottiglie d’acqua.

“Quando abbiamo incontrato Batch.works per la prima volta, sembrava la combinazione perfetta. Siamo entrambe piccole imprese con un approccio e un approccio simili alle cose. Il fatto che sia possibile utilizzare materie plastiche riciclate e che possano quindi essere biodegradate o riutilizzate a livello industriale è davvero affascinante per me e gioca nell’economia circolare – che stiamo cercando di mettere in pratica ovunque possibile “, ha affermato Hemus, cofondatore di Plumen .

“Per Plumen, la stampa 3D è un’opportunità davvero entusiasmante per l’illuminazione. La stampa 3D consente forme e forme che altrimenti non sarebbero possibili. Ancora più importante, ci sono pochissimi rifiuti rispetto ai metodi tradizionali: i prodotti sono realizzati su ordinazione, da bottiglie di plastica riciclate e alla fine della loro vita possono essere nuovamente riciclati. È una visione sostenibile per il futuro. “

Le prime due tonalità stampate in 3D della collezione, Neo di Matthias Lauche e Ribbon di BOLD, sono state recentemente rilasciate e sono disponibili per l’acquisto nei negozi online di Plumen e Batch.works; più paralumi saranno rilasciati nel 2020.

Neo, basato su forme geometriche Art Deco, è per la lampadina Milky Willow di Plumen e presenta due tonalità accatastate una sopra l’altra per incorniciare la lampada a sospensione Plumen E27. Poiché ci sono due parti nella tonalità Neo, può essere creata in più combinazioni di colori.

La tonalità Ribbon ha una superficie più fluida, grazie alle capacità della stampa 3D, e si piega su se stessa, come ha spiegato Plumen in un comunicato stampa, “circonda e protegge” la sua lampadina Milky Wilma.

“Lo spazio creato dall’ombra è pieno di luce, rivelando ed enfatizzando i diversi volumi creati dalla superficie avvolgente”, continua il rilascio. “Le linee verticali che attraversano l’ombra, combinate con gli strati orizzontali che sono caratteristici di questa tecnica di fabbricazione, amplificano l’aspetto di un pezzo di tessuto solidificato attorno alla luce, orientandolo e migliorandolo. La luce fa capolino nello spazio aperto dell’ombra, permettendo all’iconica lampadina di essere vista da un’altra angolazione. ”

Come parte del costante impegno delle aziende a ridurre e riutilizzare la plastica, ciascuno dei paralumi stampati in 3D è completamente riciclabile. Le tonalità sono tutte realizzate nella sede di East London di Batch.works, poiché la società è anche impegnata nella produzione locale e sono stampate su richiesta utilizzando il filamento dell’azienda sociale Reflow di Amsterdam, che riutilizza anche materie plastiche che altrimenti sarebbero sprecato. Inoltre, le tonalità possono essere restituite a Batch.works per il riciclaggio una volta raggiunta la fine della loro durata.

“Crediamo che pensare più attentamente a quali materiali vengono utilizzati e come vengono prodotte le cose, è la chiave per combattere il breve termine. Ecco perché questo tipo di collaborazione è così promettente. Riteniamo che la stampa 3D possa essere adattata a una più ampia varietà di prodotti e diventare un metodo di produzione pratico per il futuro – ed è quello che vogliamo ottenere ”, ha dichiarato l’ex architetto Julien Vaissieres, che ha fondato Batch.works nel 2016 con l’obiettivo di realizzare prodotti stampati 3D eco-compatibili.

Batch.works ha creato la collezione di paralumi Plumen con l’aiuto di cinque diversi studi di design. Il bianco e nero sono attualmente gli unici colori disponibili, sebbene sia possibile richiederne di personalizzati, a seconda del volume. La tonalità Neo stampata in 3D è £ 149, mentre il nastro è £ 199 … molto più di quanto spenderei in genere su un paralume, davvero, ma adoro che siano completamente sostenibili.

Be the first to comment on "Plumen & Batch.Works: paralumi stampati in 3D con plastica riciclata"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi