PieceMaker da leader Am dei giocattoli alle applicazioni aziendali

PieceMaker passa dai giocattoli stampati 3D alle soluzioni di additivi B2B
La PieceMaker , società di stampa economica di Pittsburgh , famosa per i suoi partner di stampa 3D  , sta rilanciando la propria attività come fornitore di servizi di stampa B2B 3D.

Lo spostamento è in risposta al cambiamento del paesaggio della stampa 3D, in quanto le aziende vanno oltre i nuovi usi per la tecnologia in applicazioni di produzione più importanti.

Fin dalla sua fondazione nel 2013, PieceMaker si è fatto un nome nel mondo dei giocattoli, in partnership con aziende come Ford Motors , Nickelodeon e il gigante Toy’s Us che però è in concordato fallimentare,  per la produzione di giocattoli stampati in 3D per bambini.

In particolare, PieceMaker è stato responsabile del lancio dei primi chioschi di stampa 3D al dettaglio che sono stati sviluppati per un singolo cliente ( Nickelodeon , per esempio) e che hanno offerto a richiesta  figurine e giocattoli personalizzabili stampati in 3d.

I suoi chioschi di stampa 3D sono stati installati presso il Museo dei Bambini di Indianapolis, il National Building Museum, lo zoo di Pittsburgh e   a Times Square presso l’allora negozio di Toy’s. L’azienda ha anche ottenuto riconoscimenti come il premio “Best of Toy Fair” di Popular Science nel 2016.

Adesso, però, PieceMaker sposterà la propria attività dal mercato del giocattolo e metterà la propria esperienza di stampa 3D nel business-to-business.

“Abbiamo sempre creduto che la personalizzazione di massa, alimentata da catene di approvvigionamento AM on-demand, rappresenti la prossima rivoluzione industriale”, ha commentato il CEO di PieceMaker, Arden Rosenblatt. “Uno che non solo autorizza i consumatori a diventare co-creatori nei prodotti acquistati, ma anche una rivoluzione che sta per localizzare la produzione, il lavoro e il profitto per la prima volta in un secolo.

“La sfida è che  realizzare questa visione richiede investimenti su larga scala e leadership dei principali attori in tutto lo spettro del mercato”.

PieceMaker, evidentemente si pone l’obiettivo di affermarsi tra i principali attori del mondo della stampa 3D industriale, e ora presenta un’offerta variegata che include la gestione dei contenuti AM, lo sviluppo di software per l’educazione per i programmi di marketing, le esperienze di personalizzazione dei prodotti per la cura della bellezza, la stampa in loco per prodotti promozionali, chioschi per i clienti per la personalizzazione di gioielli  e altro ancora.

PieceMaker irrompe sul mercato con la sua nuova offerta di business in tre sezioni: soluzioni software, tecnologia 3D e servizi di supporto. Le prime soluzioni software comprendono tutto ciò che è maturato dalle esperienze di personalizzazione interattive, alla gestione dei contenuti AM, alle applicazioni software personalizzate.

La tecnologia 3D, da parte sua, sarà costituita da soluzioni hardware quali l’elaborazione hardware e l’integrazione, la strategia e l’analisi e la progettazione di prodotti stampabili, mentre i servizi di supporto offriranno attività di chiosco o di esposizioni aziendali, sviluppo di cataloghi di modelli 3D, conformità IP e altro ancora .

L’azienda afferma che il suo obiettivo generale è quello di consentire alle aziende di tutte le dimensioni e di molti settori di integrare e adottare soluzioni personalizzate e interattive di stampa 3D al fine di migliorare le proprie offerte di prodotti.

Il Chiosco stampato in 3D prodotto da PieceMaker per Ford Motors

“Per la prima volta vediamo che tutti i tipi di aziende mettono a disposizione risorse sostanziali che incorporano la tecnologia AM interattiva 3D nelle loro catene di fornitura e nelle esperienze dei clienti in modi nuovi e significativi”, ha dichiarato Rosenblatt. “Importante, hanno anche imparato che l’hardware è solo il primo passo. È qui che entra PieceMaker.

“Abbiamo trascorso gli ultimi quattro anni a costruire soluzioni, applicazioni e reti che fanno funzionare AM. Ora siamo entusiasti di portare questa esperienza in  alcune delle migliori aziende del mondo, alimentando la rivoluzione AM attraverso soluzioni end-to-end a livello enterprise che sono dimostrate, redditizie e scalabili “.

Be the first to comment on "PieceMaker da leader Am dei giocattoli alle applicazioni aziendali"

Leave a comment