Petrus compagnia petrolifera e Gruppo Eca società aerospaziale e di robotica subacquea insieme per ispezione e rilevamento sottomarino con l’A18D Autonomous Underwater Vehicle  (AUV) 

La compagnia petrolifera e petrolifera globale Petrus ha annunciato un accordo di cooperazione con la società aerospaziale e di robotica subacquea del Gruppo ECA. La partnership riunirà le conoscenze industriali di Petrus con le competenze tecniche di ECA per iniziare ad offrire capacità di ispezione e rilevamento sottomarino all’avanguardia nel settore Oil & Gas utilizzando l’A18D Autonomous Underwater Vehicle  (AUV) . L’accordo è il più grande del suo genere mai firmato da ECA ed è il risultato di diversi anni di ricerca e sviluppo tecnologico che l’azienda francese di robotica ha condotto nel settore.

Il gruppo ECA ha progettato l’A18D per immergersi a profondità fino a 3000 m dove potrebbe essere programmato per funzionare autonomamente fino a 24 ore. Operando principalmente per eseguire missioni di ispezione o per eseguire rilievi e mappatura 3D di un’area, l’A18D può essere dotato di un’ampia varietà di sensori, rendendolo estremamente adattabile e versatile per un’ampia gamma di utilizzi. Può essere configurato per determinare le condizioni del fondale marino prima di iniziare la costruzione di grandi strutture sottomarine, utilizzato per ispezionare condutture sottomarine o cavi, cercare la fauna selvatica o persino documentare siti archeologici. L’A18D viene anche utilizzato dalle forze navali nelle operazioni di ricerca e soccorso.

AUD A18D
Il veicolo subacqueo autonomo di medie dimensioni A18D viene utilizzato principalmente per applicazioni in acque profonde, specializzandosi nella raccolta di dati 3D accurati e di scansione. Possono essere schierati utilizzando aeroplani o navi di supporto in loco e recuperati utilizzando navi di supporto di recupero automatico sott’acqua standard. Il drone può infuriare in lunghezza da 4,5 metri a 5,5 metri e pesare fino a 690 chilogrammi. Oltre alla mappatura 3D, la A18D può essere dotata anche di sonar con diaframma sintetico, oltre a una varietà di sensori o sistemi di profilatura inferiore del fondo (SBP).

 

I principali progressi nella robotica, nella scansione 3D e nella tecnologia dei droni stanno iniziando a rendere i droni subacquei molto più desiderabili nelle operazioni sottomarine. Mentre gli UAV e altri aeromobili e droni aerei sono stati ampiamente utilizzati nell’industria petrolifera e del gas per ispezionare e ispezionare potenziali siti di trivellazione o siti di utilizzo per decenni su terra, l’uso di droni subacquei autonomi sta appena iniziando a decollare. I droni non offrono solo dati di qualità superiore, ma riducono in modo significativo i costi operativi rispetto alle pratiche industriali tradizionali che richiedono navi più grandi, più personale e missioni più lunghe. I droni riducono anche il rischio per il personale subacqueo e altre operazioni subacquee.

Come parte del loro contratto con Petrus, il gruppo ECA offrirà loro diversi AUV fornendo anche supporto operativo in loco. Da parte loro, Petrus eseguirà principalmente la parte di preparazione della missione e di elaborazione dei dati del programma. La partnership include un fatturato cumulativo di 6 milioni di euro su un periodo di quattro anni, con la possibilità di aumentare i tassi con un aumento dell’uso di droni. Petrus può anche commissionare più AUV A18D secondo necessità, inclusi altri robot subacquei nella linea di prodotti del Gruppo ECA. Questo include AUV portatili A9 (A9-S o A9-E) o ROVING BAT ROVs di pulizia e ispezione.

Le tecnologie avanzate continuano ad essere adottate nel settore Oil & Gas come scansione 3D , stampa 3D e business di maggiore impatto .

 

Be the first to comment on "Petrus compagnia petrolifera e Gruppo Eca società aerospaziale e di robotica subacquea insieme per ispezione e rilevamento sottomarino con l’A18D Autonomous Underwater Vehicle  (AUV) "

Leave a comment