Peak Sport presenta le prime scarpe da pallavolo stampate in 3d

Peak Sport lancia le prime scarpe da pallavolo stampate in 3D
Lo sport è un’area in cui la tecnologia di stampa 3D sta iniziando ad avere un’influenza importante, in particolare quando si tratta di calzature. Abbiamo visto scarpe da corsa stampate in 3D per tentativi di maratona e tacchetti da baseball stampati in 3D , tra gli altri esempi. Continuando in questo trend, le prime scarpe da pallavolo stampate in 3D del mondo sono apparse di recente ad un importante evento di pallavolo. Le scarpe sono state sviluppate da Peak Sport, uno dei maggiori marchi di abbigliamento sportivo della Cina e uno dei primi ad adottare la tecnologia di stampa 3D.

Altri produttori di abbigliamento sportivo per implementare la stampa 3D nel loro sviluppo di scarpe includono il gigante tedesco Adidas, New Balance e Nike. Adidas ha collaborato con la pionieristica società californiana Carbon, che ha inventato l’avanzata tecnologia di stampa 3D Digital Light Synthesis . Il risultato di questa collaborazione è stata la gamma di calzature 4D di Futurecraft, che è stata rilasciata in una corsa limitata verso la fine del 2017 e dovrebbe essere nuovamente disponibile entro la fine dell’anno.

Ne abbiamo già parlato in anteprima sulla stampa 3D di Peak Sport, tra cui la prima sneaker stampata in 3D disponibile in commercio , nonché una delle prime paia di scarpe stampate in 3D per il basket, che è la principale area di competenza dell’azienda. Le scarpe da basket presentavano una complessa struttura reticolare tridimensionale e sono state sviluppate in collaborazione con la star dell’NBA Dwight Howard, una giocatrice delle Charlotte Hornets.

La nuova svolta di pallavolo di Peak Sport mostra l’enorme potenziale della tecnologia di produzione additiva nelle calzature sportive, per sviluppare soluzioni innovative che miglioreranno il comfort e le prestazioni atletiche. Queste soluzioni possono essere personalizzate in base alle esigenze particolari degli atleti, tenendo conto del modo in cui muovono i piedi durante un evento e del tipo di supporto di cui hanno bisogno. Le prime scarpe da pallavolo stampate in 3D al mondo sono state dimostrate al gioco a cinque stelle della China Volleyball League di quest’anno, dove sono state introdotte dal CEO di Peak Sport Xu Zhihua con un membro della squadra olimpica di pallavolo, Ding Xia.

L’obiettivo principale di questo ultimo progetto di calzature era l’ammortizzazione, la protezione e la flessibilità. La pallavolo è uno sport in cui i giocatori devono avere il massimo slancio verso l’alto possibile, poiché saltano costantemente da terra per raggiungere la palla o per aggiungere direzione o forza ai propri colpi. Ciò significa che una scarpa ben ammortizzata è essenziale, in quanto migliorerà la flessibilità nelle forze di salto iniziali e previene il danneggiamento del piede dagli atterraggi.

Il team di design di Peak Sport ha iniziato parlando con un numero di giocatori di pallavolo professionisti di sesso maschile e femminile, al fine di raccogliere quante più informazioni possibili sulle loro specifiche esigenze di prestazioni e su come aiutarle durante i giochi con calzature che integrerebbero le loro abilità. Hanno anche raccolto alcuni dati pertinenti, combinando questo con i loro risultati aneddotici per sviluppare un design che sarebbe adatto per una scarpa da pallavolo stampata in 3D all’avanguardia.

Peak Sport ha realizzato i suoi progetti utilizzando la tecnologia di stampa 3D avanzata SLS (sinterizzazione laser selettiva) e la polvere di TPU (poliuretano termoplastico). Ciò ha permesso la produzione di una scarpa più leggera, con maggiore flessibilità e ammortizzazione per il piede.

Be the first to comment on "Peak Sport presenta le prime scarpe da pallavolo stampate in 3d"

Leave a comment