Openbot Intel un robot intelligente da costruire con uno smartphone un codice open source, una stampante 3D e 50 dollari

I ricercatori degli Intel Labs hanno sviluppato un robot intelligente che chiunque abbia uno smartphone può costruire, utilizzando codice open source, una stampante 3D e $ 50. Ciò che è diverso con questo robot stampato in 3D è che lo smartphone non viene utilizzato solo per controllare il robot , come con dispositivi come MobBob o Qualcomms Micro Rover , ma viene utilizzato direttamente come il “ cervello ” del bot, sfruttando le funzionalità avanzate e sistemi operativi negli smartphone odierni per consentire rilevamento e calcolo di alta qualità, migliorando al contempo l’accessibilità, l’accessibilità e la scalabilità, il tutto con un budget di $ 50 (smartphone escluso).

Sebbene in passato siano stati compiuti sforzi per rendere la tecnologia dei robot accessibile e scalabile , sono stati fatti compromessi in termini di design, funzionalità o prestazioni. I robot relativamente costosi in quest’area di ricerca possono costare tra $ 2.000 e $ 5.000, mentre i robot basati su dispositivi mobili sono significativamente meno costosi, ma hanno comunque un costo compreso tra $ 250-500, come AWS DeepRacer, DJI Robomaster S1, Nvidia JetBot e DukieBot .

Come afferma lo studio, “i suddetti progetti utilizzano lo smartphone come telecomando per il teleoperazione, trasferiscono i dati su un server per l’elaborazione o si affidano a hardware e software commerciali o obsoleti. Al contrario, la nostra piattaforma trasforma uno smartphone nel cervello di un robot completamente autonomo con rilevamento e calcolo integrati “.

Con questo approccio, i ricercatori Intel hanno sfruttato i vantaggi di smartphone di oggi per consentire la navigazione e di rilevamento in tempo reale e di calcolo per un corpo di robot a ruote che costa meno di $ 50. Le caratteristiche degli smartphone che lo rendono possibile includono tecnologia di imaging avanzata, potenza di elaborazione, navigazione, connettività, sensori, acceleratori AI per inferenza di reti neurali, ecosistemi software e hardware aggiornati e in rapida evoluzione. A sua volta, “OpenBot” è in grado di utilizzare applicazioni avanzate come il monitoraggio delle persone e la navigazione autonoma.

Mentre gran parte del costo, circa il 40%, è quello delle batterie, il prezzo può essere ulteriormente ridotto aumentando la produzione, man mano che vengono prodotte più unità. La piastra superiore con il supporto del telefono e il coperchio inferiore, rispettivamente del peso di 146 ge 103 g, sono stampate in 3D in PLA e impiegano circa 23 ore in totale per la stampa 3D utilizzando una Ultimaker.

L’applicazione Android consente la connettività, l’elaborazione e gli input sensoriali audiovisivi (fotocamera, giroscopio, accelerometro, magnetometro, sensore di luce ambientale, barometro). I controller di gioco comuni possono essere collegati tramite Bluetooth per azionare in remoto OpenBot. Gli algoritmi basati sull’apprendimento, a differenza dei classici algoritmi di pianificazione del movimento, utilizzano l’elaborazione della rete neurale per rilevare oggetti o persone e navigare in modo autonomo.

Spiegando la differenza che fa nell’utilizzo di una piattaforma aperta, ampiamente disponibile, costantemente aggiornata, come Android, in contrapposizione a soluzioni software personalizzate specifiche, lo studio afferma:

“A differenza di altri robot, la nostra piattaforma ha un’abbondanza di potenza di elaborazione, interfacce di comunicazione e sensori forniti dallo smartphone. I robot esistenti spesso fanno affidamento su ecosistemi software personalizzati, che richiedono personale di laboratorio dedicato che mantenga il codice, implementa nuove funzionalità e implementa driver per nuovi sensori. Al contrario, utilizziamo Android, uno dei più grandi ecosistemi software in continua evoluzione. Tutto il software di basso livello per l’integrazione e l’elaborazione dei sensori esiste già e migliora senza alcuno sforzo aggiuntivo da parte della comunità robotica. Tutti i sensori sono già sincronizzati sullo stesso orologio, ovviando a quella che ora è una sfida importante per molti robot esistenti “.

I vantaggi di questo approccio per migliorare l’accessibilità e la scalabilità nella robotica sono più che ovvi quando si confrontano le caratteristiche e le specifiche tra le piattaforme di robotica su ruote. Con quasi tutte le funzionalità disponibili, un sistema operativo Android aperto, che utilizza qualsiasi smartphone oggi disponibile, non solo per controllare, ma anche per guidare algoritmi basati sull’apprendimento e applicazioni basate sull’intelligenza artificiale che seguono di persona e navigazione autonoma, e il suo rapporto costo-efficacia, il OpenBot di Intel Labs è un passo avanti rispetto a qualsiasi altra soluzione robotica a basso costo

Be the first to comment on "Openbot Intel un robot intelligente da costruire con uno smartphone un codice open source, una stampante 3D e 50 dollari"

Leave a comment