Oerlikon, GE Additive, Linde e TUM annunciano un cluster AM con sede in Baviera



Oerlikon , GE Additive , la società di ingegneria Linde e la Technical University of Munich (TUM) hanno annunciato che creeranno un cluster di produzione additiva aperto che si concentrerà sulla ricerca e lo sviluppo di tecnologie di produzione additiva. Il cluster, annunciato nel contesto della Munich Technology Conference (MTC3), si baserà su un unico hub in Baviera.

L’obiettivo generale del cluster sarà quello di promuovere l’adozione e l’integrazione di AM in vari settori e aiutare le aziende a utilizzare la tecnologia per applicazioni di produzione. Al fine di non limitare la portata del lavoro del cluster, i partner fondatori hanno deciso di aprirlo, il che significa che altri partner potranno unirsi in futuro.

“Avendo tutti i giocatori situati in un unico hub, stiamo accelerando lo sviluppo e l’applicazione della tecnologia per i vari settori”, ha affermato il Prof. Dr. Michael Suess, Presidente del Consiglio di amministrazione del Gruppo Oerlikon. “La Baviera è il luogo perfetto per noi per ospitare questa iniziativa in quanto promuove l’energia e l’efficienza produttiva, a sostegno degli obiettivi di sostenibilità della Germania e del desiderio del paese di incorporare nuove tecnologie.”

Istituto di produzione additiva
Uno dei primi grandi passi compiuti dai partner del cluster AM è l’istituzione dell’Additive Manufacturing Institute. L’istituto di ricerca, avviato da Oerlikon e TUM, si concentrerà su alcune aree chiave legate alla AM, tra cui la ricerca sulle polveri di materie prime, la produzione ottimizzata di AM e l’integrazione di processo end-to-end, tra cui automazione e digitalizzazione AM.


Come parte dell’Additive Manufacturing Institute, gli ingegneri e gli scienziati di Oerlikon lavoreranno a stretto contatto con ricercatori e studenti del TUM, in particolare nelle facoltà di ingegneria meccanica, ingegneria chimica, fisica e informatica. Un altro grande obiettivo dell’istituto di ricerca sarà la verifica e la qualificazione dei prodotti e lo sviluppo di nuovi modelli di business AM.

“È necessaria una collaborazione integrata tra potenti partner dell’industria e della scienza per l’industrializzazione dei processi di produzione additiva”, ha affermato il prof. Dr. Thomas Hofmann, presidente di TUM. “Questo è l’unico modo in cui saremo in grado di superare gli ostacoli tecnologici e trovare risposte a questioni irrisolte nel campo della standardizzazione.”

L’Additive Manufacturing Institute si baserà anche su un modello aperto, che consentirà ad altre istituzioni accademiche e partner del settore di collaborare una volta stabiliti i quadri iniziali.

Industria, università e politica si uniscono
Il dott. Roland Fischer, CEO del gruppo Oerlikon, ha commentato il nuovo cluster, dicendo: “Il progetto è un eccellente esempio di stretta collaborazione tra industria, mondo accademico e politica per innovare e industrializzare una tecnologia come la produzione additiva. AM è una tecnologia che supporta il nostro obiettivo di fornire soluzioni sostenibili per tutti i settori. “

Scegliere la Baviera come hub centralizzato per il cluster AM è stata una scelta strategica, poiché la regione è già un punto caldo per la tecnologia e l’innovazione AM. Naturalmente, aiuta anche che ciascuno dei partner del cluster sia già presente nella regione tedesca.

“La Baviera gode già di un’ottima reputazione come punto di riferimento globale per la tecnologia additiva, con un ecosistema fiorente e un ricco talento”, ha dichiarato Jason Oliver, Presidente e CEO di GE Additive. “Siamo entusiasti di far parte di questa iniziativa sin dall’inizio e non vediamo l’ora di basarci su queste solide fondamenta e generare un impatto tangibile sia per la regione stessa che per gli altri paesi”.

Si prevede che il cluster AM offrirà nuove opportunità di lavoro in Baviera e creerà nuove tecnologie e soluzioni additive che possono essere utilizzate da aziende locali.

Be the first to comment on "Oerlikon, GE Additive, Linde e TUM annunciano un cluster AM con sede in Baviera"

Leave a comment