Oceanz e AM-FLOW

Oceanz e AM-FLOW collaborano per promuovere l’automazione della produzione additiva

Uno dei pochi effetti favorevoli dell’attuale epidemia virale sull’industria manifatturiera degli additivi potrebbe essere una maggiore spinta verso l’implementazione di processi di produzione digitale automatizzati. Al passo con i tempi, il servizio di stampa 3D olandese Oceanz 3D Printing , uno dei principali fornitori di servizi di stampa 3D nei Paesi Bassi , e AM-FLOW , un fornitore specializzato di tecnologia end-to-end per l’industria manifatturiera additiva, stanno collaborando per sviluppare soluzioni di linea di produzione AM completamente automatizzate.

La stampa 3D, o Additive Manufacturing (AM), è attualmente adottata e utilizzata in un ampio spettro di settori. La tecnologia si è sviluppata oltre una semplice tecnologia di prototipazione in una tecnologia di produzione praticabile su larga scala. La progettazione CAD 3D e il processo di stampa 3D sono completamente digitalizzati, ma dopo il processo di stampa 3D stesso, tutto torna al lavoro analogico e manuale: pulizia, identificazione, selezione e valutazione della qualità.

Finanziato dall’organizzazione di finanziamento olandese, MKB-Innovatiestimulering Regio & Topsectoren (MIT), AM-FLOW e Oceanz mirano a fare i primi passi di molti verso Industry 4.0. nella produzione additiva.

“Proprio come altri fornitori di servizi di stampa 3D, diverse fasi di post-elaborazione vengono eseguite manualmente in Oceanz. L’aumento dei costi e dei tempi di consegna dovuti a questi passaggi manuali ci ha fatto capire la necessità di sviluppare e applicare nuove tecnologie, come l’identificazione automatica, l’intelligenza artificiale (AI) e l’apprendimento automatico. Abbiamo aperto la nostra struttura produttiva come un “laboratorio vivente” per sviluppare queste tecnologie. Questa partnership è unica e necessaria per ottimizzare i processi di post-produzione in termini di qualità e velocità ”, secondo Erik van der Garde, CEO Oceanz 3D printing

AM-FLOW e Oceanz si concentreranno sull’automazione di varie fasi di post-produzione della stampa 3D e, quindi, rafforzeranno la posizione competitiva della stampa 3D rispetto alle tecnologie di produzione tradizionali esistenti.

“Ora è il momento in cui la produzione additiva diventa una seria alternativa ai tradizionali metodi di produzione in serie. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo creare un flusso di lavoro completamente digitale e ridurre al minimo i processi manuali. Con la nostra tecnologia AM-FLOW, siamo in grado di offrire questa industrializzazione digitale end-to-end “, ha affermato Stefan Rink, CEO AM-FLOW.

Be the first to comment on "Oceanz e AM-FLOW"

Leave a comment