Norfolk Jonny Leech ha utilizzato la stampa 3D per costruire un preciso sistema di dosaggio dei semi di mais

FARMER COSTRUISCE UN SISTEMA DI MISURAZIONE DEL SEME FAI-DA-TE CON PARTI STAMPATE IN 3D

L’agricoltore Norfolk Jonny Leech ha utilizzato la stampa 3D per costruire un preciso sistema di dosaggio dei semi di mais.

Questo sistema è essenziale per garantire prestazioni colturali costanti e migliorare i raccolti di mais foraggero della sua fattoria. Con l’uso della produzione additiva, Leech ha realizzato significativi risparmi sui costi ottenendo allo stesso tempo prestazioni simili alle macchine già pronte.

Per una singolazione ottimale dei semi, che è la chiave per prestazioni costanti delle colture, una misurazione del mais utilizza un vuoto per aspirarli in nicchie punteggiate attorno a un disco rotante. Quindi, la spaziatura in fila può essere regolata modificando la velocità con cui gira. In genere, le versioni standard costano $ 600 per riga.

Per creare un’alternativa economica, Leech ha progettato il sistema utilizzando Solidworks e stampato in 3D il sistema di singolazione. “La parte più difficile della progettazione del singolatore basato su disco è stata trovare un modo per controllare il vuoto in modo che ogni seme venisse rilasciato nel tubo in un punto preciso”, ha affermato Leech. Per risolvere questo problema, ha posizionato un manometro sul collettore del vuoto per fornire la pressione perfetta per tirare i semi sul disco.

Lavorando attraverso quindici progetti di prototipi, Leech è riuscita a costruire un’unità che ha eseguito una precisione di singolazione del 99% a 12 km / h. La stampa delle parti per tutte e sei le file ha richiesto Leech tre mesi per essere completata. Ad un costo di $ 70 in totale, la stampa 3D ha consentito di ottenere enormi risparmi.

Ciascuna unità singolatrice è stata successivamente equipaggiata con una trasmissione a catena e pignone dalle ruote posteriori della pressa. Mentre il lato condotto utilizza un pignone in acciaio inossidabile, Leech 3D ha stampato un pignone in plastica per l’altra estremità della catena della bicicletta. I pignoni in plastica hanno gestito la velocità di 70 ha senza mostrare alcun segno di usura. Inoltre, la stampa 3D del pignone significa che Leech può produrre una gamma di opzioni di ingranaggi per modificare la velocità di semina.

Combinando le parti in plastica stampate in 3D con il proprio telaio e altre vecchie apparecchiature nella fattoria, l’intero sistema alla fine è costato solo a Leech $ 12.000.

La stampa 3D si sta facendo strada nell’agricoltura. In precedenza, la produzione additiva ha consentito di ottimizzare la produzione di sistemi automatizzati di sensori per l’ acqua per l’acquacoltura. La tecnologia ha anche aiutato le aziende agricole rurali in Myanmar a migliorare l’efficienza agricola .

Per riutilizzare le attrezzature agricole obsolete, un fornitore di pezzi di ricambio online con sede nel Regno Unito BuyAnyPart offre agli agricoltori un servizio di sostituzione di parti stampate in 3D . Facendo avanzare il settore, la stampa 3D ha anche portato a nuove pratiche agricole come attrezzature agricole open source e unità di scaffalature compatte per piante.

Be the first to comment on "Norfolk Jonny Leech ha utilizzato la stampa 3D per costruire un preciso sistema di dosaggio dei semi di mais"

Leave a comment