Nexa3D sviluppa xCLEAN solvente per la pulizia ecologico per tutte le stampanti 3D a base di resina


E’ Sostenibile: dura 3 volte più a lungo dell’alcool isopropilico con meno rifiuti e meno cambi
Efficace: elimina i residui grassi generalmente associati a TPM o DPM
Compatibile: funziona rapidamente con la maggior parte dei sistemi di pulizia della resina sul mercato

Nexa3D , il produttore di stampanti 3D per la produzione di stereolitografia ultraveloce, ha annunciato questa settimana l’immediata disponibilità commerciale del suo nuovo solvente di lavaggio efficace ed ecologico – Nexa3D xCLEAN . È progettato per funzionare in modo coerente con la maggior parte delle stampanti 3D a base di resina disponibili sul mercato.


xCLEAN ha tre volte il limite di saturazione dell’IPA, il che significa meno sprechi e meno cambi per i produttori di additivi. xCLEAN è più sicuro da maneggiare rispetto ad altri solventi per la pulizia e non richiede alcun immagazzinamento speciale o aderenza alle norme di spedizione tipicamente associate alla post elaborazione delle parti fotopolimeriche. Compatibile con la maggior parte delle stampanti 3D a base di resina sul mercato, xCLEAN è costituito da molecole più piccole di TPM o DPM, eliminando il residuo grasso tipicamente associato a queste alternative.

Secondo Brent Zollinger, responsabile del successo dei clienti di Nexa3D, “lo sviluppo di xCLEAN è un potente promemoria del fatto che la necessità è la madre dell’invenzione. Siamo stati costretti a esplorare alternative all’alcool isopropilico (IPA) durante l’innalzamento iniziale di Covid-19 quando l’IPA divenne estremamente scarsa e i costi salirono alle stelle. Dopo aver considerato dozzine di candidati, ci siamo concentrati su xCLEAN e l’abbiamo rapidamente adottato come solvente per la pulizia. Dopo aver elaborato migliaia di parti di produzione in serie nella nostra fabbrica flessibile con risultati superiori, abbiamo deciso di condividere questo incredibile detergente con i nostri clienti e di invitare l’intera comunità di stampa 3D fotopolimerica a provarlo. ”


xCLEAN può essere facilmente riciclato e recuperato con un’unità di distillazione del solvente sotto vuoto, ed è compatibile con la maggior parte delle unità di lavaggio automatizzate attualmente sul mercato, compresi i sistemi a circuito chiuso. xCLEAN non può essere utilizzato per la pulizia di parti stampate da resine biocompatibili e si consiglia ai clienti di seguire da vicino le raccomandazioni di lavaggio per preservare la biocompatibilità del materiale.
Avi Reichental, co-fondatore e CEO, Nexa3D, ha espresso il suo apprezzamento per il lancio del solvente Nexa3D xCLEAN affermando: “Sono molto orgoglioso di tutto il nostro team per intensificare durante questa pandemia senza precedenti, e pivottando rapidamente sviluppi interni e collaborazioni esterne supportare abilmente la nostra base di clienti e comunità in crescita. Durante questo periodo difficile, abbiamo continuato ad espandere la gamma dei nostri fotoplastici durevoli e ad alto impatto e stiamo implementando nuovi strumenti di produttività per l’industria manifatturiera additiva. Insieme alla nostra rete di partner in crescita, ci impegniamo ad aiutare i nostri clienti a migliorare la loro agilità di progettazione e la resilienza della catena di fornitura riducendo il tempo necessario per produrre prototipi funzionali e parti di produzione da ore a pochi minuti. “

Nexa3D xCLEAN è compatibile con la maggior parte delle stampanti 3D a base di resina e detergenti automatizzati ed è disponibile per la consegna immediata ordinando tramite il sito Web ufficiale Nexa3D o da uno dei nostri rivenditori autorizzati. Per saperne di più su come serie xCLEAN sta potenziando produzione di additivi, gli utenti possono registrarsi per il prossimo webinar il 13 agosto.

Be the first to comment on "Nexa3D sviluppa xCLEAN solvente per la pulizia ecologico per tutte le stampanti 3D a base di resina"

Leave a comment