Nexa3D equipaggia le stampanti 3D con sinterizzazione laser Quantum con funzionalità di controllo dell’automazione Siemens


L’azienda ha anche rilasciato un nuovo materiale SLA per la sua piattaforma NXE400.

Nexa3D ha annunciato una partnership con Siemens che vedrà le sue piattaforme Quantum Laser Sintering (QLS), precedentemente commercializzate con il marchio NXT Factory , dotate di controlli di automazione.

Grazie a questa collaborazione, l’intero portafoglio QLS di Nexa3D sarà “standardizzato per l’automazione di fabbrica avanzata di Siemens e le tecnologie di edge computing”. La società inizierà la spedizione del QLS-350 alimentato da automazione Siemens a partire dal primo trimestre del 2021 e ritiene che la partnership porterà la sua tecnologia di stampa 3D “ fino alla piena preparazione per l’Industria 4.0 ”.

Lavorando con clienti nei settori automobilistico, aerospaziale, medico e industriale, si dice che Nexa e Siemens abbiano dimostrato la necessità di combinare connettività, rilevamento digitale del gemello e acquisizione dati per facilitare la manutenzione predittiva, il monitoraggio dei processi e l’ottimizzazione della stampa 24 ore su 24.

“Siamo molto entusiasti di collaborare con Siemens, il principale fornitore mondiale di automazione di fabbrica e tecnologie di digitalizzazione, per fornire congiuntamente la prossima generazione di capacità di produzione ai nostri clienti”, ha commentato Kuba Graczyk, Responsabile del settore degli additivi termoplastici di Nexa3D. “Riteniamo che questa collaborazione sia essenziale visti i punti di forza del settore della stampa 3D, come dimostrato durante la pandemia COVID-19, e questo è il momento giusto per realizzare il potenziale combinato che questa partnership sblocca a vantaggio della nostra base di clienti in espansione”.

“Siamo molto lieti di unire le forze con Nexa3D e di liberare insieme la potenza e il potenziale dei nostri prodotti per creare catene di fornitura più resilienti e sostenibili”, ha aggiunto Tim Bell, Head of Additive Manufacturing, Siemens Industry, Inc. “COVID-19 ha sottolineato il La natura incredibilmente rapida e flessibile delle nostre tecnologie combinate di automazione di fabbrica e capacità di produzione additiva rispetto alla produzione tradizionale e dimostra quanto sia vulnerabile la catena di approvvigionamento della produzione globale a interruzioni impreviste. Lavorando insieme a Nexa3D, stiamo portando decenni di comprovata esperienza e tecnologia Siemens nell’automazione industriale alla produzione additiva per aiutare i clienti a integrare gli strumenti di produzione mission-critical per le future strategie di produzione “.

Nel frattempo, Nexa3D ha compiuto progressi anche dal punto di vista della stereolitografia con l’introduzione di un materiale fotoplastico chiamato xCE-White.


xCE-White è stato progettato per consentire la stampa 3D di parti di uso finale e strumenti di stampaggio a iniezione sulla macchina NXE400. Si dice che sia il materiale a polimerizzazione singola più veloce nel portafoglio dell’azienda e vanta un’elevata resistenza alla flessione paragonabile agli esteri cyante a doppia polimerizzazione. Nexa3D ritiene che il materiale potrebbe essere impiegato con successo nello spazio automobilistico, così come per automazione e assemblaggi robotici. È stato testato in una varietà di casi d’uso finali, mostrando un’eccellente stabilità termica. Quando viene utilizzato per la produzione di strumenti di stampaggio a iniezione per termoplastici come PP e PETG, è stato iniettato con successo centinaia di volte a temperature comprese tra 230 ° C e 280 ° C senza mostrare alcuna degradazione della temperatura visibile o adesione e senza l’uso di alcun rilascio stampo agenti.

“Siamo molto entusiasti di portare sul mercato il nostro materiale fotoplastico funzionale più veloce ancora, sottolineando l’impegno di Nexa3D nel fornire ai nostri clienti i più alti livelli di agilità di progettazione e resilienza della catena di fornitura sia ora che dopo COVID-19 che producono parti funzionali letteralmente in pochi minuti, ”Ha commentato Michele Marchesan, Chief Growth Officer di Nexa3D. “Con xCE-White disponibile attraverso la nostra rete globale di rivenditori in rapida espansione, stiamo fornendo una nuova fotoplastica ad alte prestazioni che è ideale per molte parti di produzione oltre ad essere un eccezionale materiale per stampaggio a iniezione.

“Il nostro portafoglio in espansione di stampanti di produzione per stereolitografia ultraveloce e sinterizzazione laser, insieme alla nostra famiglia in crescita di fotoplastiche e termoplastiche ad alte prestazioni, offre una velocità e un vantaggio significativi in ​​termini di produttività a un costo di proprietà interessante”.

Be the first to comment on "Nexa3D equipaggia le stampanti 3D con sinterizzazione laser Quantum con funzionalità di controllo dell’automazione Siemens"

Leave a comment