New York Brooklyn Navy Yard la comunità tecnologica di oltre 100 membri

New York Brooklyn Navy Yard è una comunità di oltre 100 aziende, con sede in un’area di oltre 84.000 metri quadrati. Questo cluster si chiama New Lab ed è sede di designer, imprenditori, ingegneri e altri che lavorano per sviluppare nuove tecnologie di produzione attraverso la robotica, l’IoT, la stampa 3D, la blockchain e altro. La struttura era una fabbrica che costruiva navi da guerra ed è stata riproposta in modo ingegnoso, con diversi negozi di fabbricazione con accesso per membri che danno alle aziende associate spazio per la prototipazione, la progettazione e l’iterazione. Una di queste aziende membro è il produttore di stampanti 3D Ultimaker .

“Quando Ultimaker è entrata a far parte di New Lab come società membro, abbiamo portato con noi una flotta di stampanti 3D desktop professionali di ultima generazione e centinaia di bobine di filamento libero che abbiamo reso disponibile ai membri per l’accesso completo 24 ore su 24 gratuitamente per il primo anno e mezzo “, ha dichiarato Matt Griffin, Direttore della comunità di Ultimaker per il Nord America.
Dopo che Ultimaker è arrivata con le sue stampanti 3D, New Lab è stata in grado di eliminare alcune stampanti FFF 3D più costose e di maggiore manutenzione, aumentandone le capacità e la capacità di fabbricazione.

“Per i membri che potrebbero essere interessati alla stampa 3D e all’integrazione della stampa 3D nel loro flusso di lavoro, la barriera più grande è stata quella di ritenere che la stampa 3D potesse fare qualsiasi cosa, o che non potesse fare ciò di cui avevano bisogno, “Ha dichiarato Alexander Susse, direttore di produzione additiva di New Lab. “Il modo per convincere le persone a capire veramente l’utilità della stampa 3D è semplicemente dare loro gli strumenti e lasciarli iniziare a provare a stampare cose. Non puoi davvero farlo con alcune delle opzioni più industriali. ”
Il laboratorio di stampa 3D di New Lab dispone attualmente di 12 stampanti Ultimaker 3D, disponibili per essere utilizzate in qualsiasi momento del giorno o della notte. Secondo Marcel Botha, amministratore delegato di 10xBETA , è più utile avere numerose stampanti 3D desktop rispetto a una stampante industriale e costa circa lo stesso.

“Con i nostri Ultimaker, possiamo finalmente utilizzare le stampanti 3D per la sperimentazione al volo”, ha detto Botha. “L’obiettivo originario dell’iterazione e della prototipazione rapida è, alla fine della giornata, il prototipo – non produrre artefatti costosi in ogni fase. Quando stampo utilizzando SLS o soluzioni FFF di fascia alta, sento che le parti che costano così tanto da produrre sono preziose – ma l’unico requisito per le parti stampate è che sono qualcosa che io e il mio team possiamo guardare per cinque minuti e poi Buttar via. Preferiremmo comprare altri tre più recenti di una macchina da un anno di livello industriale da $ 9k. ”
Tony Kauffmann, Product Development Engineer di  Voltaic Systems , è stato in grado di utilizzare le stampanti 3D per eliminare alcune delle fasi intermedie che rallentano la produzione.

“Accelera decisamente le cose”, ha detto. “Le scadenze complessive si sono ridotte, ma direi che il vero vantaggio per noi è che ci consente di migliorare la qualità dei nostri prodotti.”

“Direi che tre quarti di ciò che stampo è probabilmente per aiutare con un altro strumento”, ha detto. “… E ora che ho ampliato l’utilizzo delle parti stampate in 3D nel pezzo finale come materiale in sé, e non solo come aiutante, è una sfera di cera completamente diversa”.
L’ingegnere meccanico freelance Arya Tabatabai ha imparato molto dall’uso delle stampanti 3D presso New Lab. Ha scoperto l’utilità di creare prototipi stampati in 3D che assomigliano alle parti finali, dato che può darli ai designer industriali per i quali lavora per ottenere un riscontro immediato. Tra i molti strumenti disponibili al New Lab, egli ritiene che le stampanti 3D siano le più facili da usare.

“Gli Ultimaker sono ottimi strumenti per la prototipazione in generale”, ha affermato. “Ho fatto molte ricerche sulle stampanti 3D desktop e da quello che vedo gli Ultimaker sono uno dei migliori, se non  il  migliore in termini di categoria FFF. È una forza per il mio lavoro solo usarli, essere in grado di inventare qualcosa, CAD qualcosa, e metterlo di fronte a voi. Che si tratti di un’ora o di un giorno, che parla da solo di quanto sia benefico. ”
Dopo aver sfruttato al massimo le stampanti Ultimaker 3D di New Lab, diverse aziende associate hanno preso in considerazione l’idea di ottenere le proprie stampanti 3D o di pensare alla prototipazione in modi nuovi. Avere stampanti 3D come parte di una comunità collaborativa come New Lab ha scatenato molta creatività e ha permesso alle aziende associate di fare progressi più veloci di quanto avrebbero fatto senza questi preziosi strumenti.

 

Be the first to comment on "New York Brooklyn Navy Yard la comunità tecnologica di oltre 100 membri"

Leave a comment