New Matter, produttore della stampante 3d MOD-t chiude i battenti alla fine di febbraio

New Matter, la società che produce la stampante 3D MOD-t, chiuderà alla fine di febbraio per problemi finanziari. La società continuerà a offrire un supporto tecnico limitato agli utenti della MOD-t nei prossimi mesi, ma le stampanti MOD-t perderanno la loro funzionalità Wi-Fi entro la fine dell’anno.

La vita di un’azienda di stampa 3D può a volte essere dolorosamente breve. Sono passati quattro anni , ma sembra solo ieri che New Matter, con sede in California, lanciava la campagna Indiegogo per la stampante MOD-t .

I produttori hanno avuto molto successo con la MOD-t, ma nell’ultimo anno  c’erano stati segnali di problemi pressoNew Matter.

Nel mese di ottobre 2017, la società di stampa 3D ha lanciato una campagna Kickstarter per la sua MOD-t di seconda generazione , con prezzi che partono da $ 199. Ma su Kickstarter non ha mai raggiunto il traguardo: mercoledì 15 novembre, New Matter ha annunciato che avrebbe interrotto la campagna in risposta ai commenti deludenti dei sostenitori che si aspettavano miglioramenti tecnici maggiori nella nuova stampante.

Ieri, 7 febbraio, New Matter ha annunciato che l’intera azienda cesserà le operazioni alla fine di questo mese.

“È diventato chiaro che le nostre aspirazioni a trasformare l’industria semplicemente non si adattano proficuamente alle attuali dinamiche di mercato nella stampa 3D desktop”, ha affermato il CEO Steve Schell.

Non è mai bello vedere una società di stampanti 3D subire, soprattutto se si possiede una stampante 3D prodotta da tale azienda. Quindi, per tutti gli utenti di MOD-t disponibili, siamo in grado di comprendere le tue preoccupazioni sulla chiusura di New Matter alla fine di febbraio.

La società afferma che sta prendendo provvedimenti per garantire che le stampanti MOD-t 3D possano ancora essere riparate e montate con parti di ricambio … per ora.

“Abbiamo preso provvedimenti per rendere questa transizione il più agevole possibile per gli utenti della MOD-t”, ha affermato Schell. In particolare, intendiamo mantenere operativo il New Matter Store fino alla metà dell’estate 2018 e forniremo un supporto tecnico limitato disponibile anche a metà estate. ”

Sfortunatamente, una volta scaduto questo periodo di tempo, le cose saranno un po ‘più difficili per gli utenti di MOD-t. Le stampanti 3D alla fine perderanno la loro funzionalità Wi-Fi, il che significa che gli utenti dovranno stampare usando una connessione USB tramite l’app desktop MOD-t. Ancora più importante, l’hot end della stampante 3D non sarà riparabile in caso di rottura e c’è un numero finito di pezzi di ricambio disponibili.

La garanzia di 90 giorni della MOD-t sarà onorato per tutti gli acquisti effettuati prima del 4 gennaio 2018.

“Vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno supportato”, ha aggiunto Schell. “Nonostante la nostra delusione per questo risultato, l’intero team di New Matter è comunque fiero di ciò che abbiamo realizzato negli ultimi quattro anni e riconosciamo che semplicemente non avremmo potuto ottenere ciò che abbiamo senza il vostro entusiasmo e incoraggiamento”.

Ora c’è una vendita scontata sulle rimanenti azioni New Matter.

Be the first to comment on "New Matter, produttore della stampante 3d MOD-t chiude i battenti alla fine di febbraio"

Leave a comment