Nello spazio sulla Iss ora si stampano in 3d gli strumenti medici grazie a MD43D

Gli astronauti dovranno usare  la stampa 3D per le forniture mediche a bordo della  ISS almeno per questo mese.
L’uso della stampa 3D nello spazio ha presentato una serie di sfide da vincere per astronauti e agenzie spaziali. Ad esempio, la stampante 3D a bordo della ISS è stata usata per fare strumenti utili per gli astronauti, e ha il potenziale per creare pezzi di ricambio. Satelliti e dispositivi esplorativi  iniziano ad essere stampati in 3d; inoltre  la ricerca attuale sta esplorando come la tecnologia possa contribuire a rendere migliori gli habitat e le colonie nello spazio quando arriverà il momento. Una applicazione, che può sembrare la più ovvia, ma che nonse ne era  parlato tanto, almeno fino ad oggi.

Con sede a Toronto la società di stampa 3D specializzata nel settore medico 3D4MD ha presentato un piano innovativo che permetterà agli astronauti le  forniture mediche di stampa 3D in  volo, piuttosto che aspettare le missioni di rifornimento. Il concetto, che permetterà per la produzione in-spazio di cose come stecche, o strumenti chirurgici, sarà testato a bordo della ISS qui a gennaio.

Fondata nel 2011 dal medico Julielynn Wong, MD43D è  una forza all’interno del campo stampa 3D medica, utilizzando la tecnologia per sviluppare e produrre medicinali a prezzi accessibili che sono stati distribuiti nei paesi poveri. Lo spazio, che potrebbe essere il luogo più remoto di tutti, potrà presto beneficiare di dispositivi e tecnologie innovative della società.

La società si è confrontata con i medici della NASA subito dopo che Made in Space ha lanciato la sua prima stampante 3D per la ISS, e hanno iniziato a lavorare sugli strumenti medici che potrebbero essere stampati in 3D all’interno di un veicolo spaziale. Come parte della ricerca, è stata anche invitata a sviluppare strumenti di stampa 3D per il Mars Desert Research Station, il simulatore dell’habitat Marte. Ora, dopo tanta fatica, 3D4MD potrà presto vedere i frutti del suo lavoro.

Per creare strumenti medici, come stecche per le dita su misura , Wong ha detto che la sua azienda potrebbe utilizzare scansioni laser e le misure prese dal processo di adattamento della tuta spaziale per progettare la stecca sulla Terra. Con il modello 3D per la stecca pronto, potrebbero quindi inviare il file 3D direttamente alla ISS per la stampa. Oltre ai piccoli strumenti come le stecche per le dita, 3D4MD ha svelato anche un utile strumento 3 dentale che potrebbe contribuire a sostituire un dente, e uno strumento di valutazione sensoriale che potrebbe contribuire a determinare le condizioni di un astronauta in caso di infortunio.

Evidentemente, gli strumenti medici di  3D4MD potrebbe rappresentare un enorme vantaggio per gli astronauti in orbita, non dovrebbero più aspettare la spedizione degli specifici strumenti medici da terra e potrebbe avere strumenti personalizzati realizzati sul posto. L’approccio di 3D4MD utile  potrebbe anche essere rivoluzionario qui sulla Terra , soprattutto nelle zone remote del mondo, con scarso accesso alle strutture mediche professionali.

 

 

Be the first to comment on "Nello spazio sulla Iss ora si stampano in 3d gli strumenti medici grazie a MD43D"

Leave a comment