Nella città neozelandese di Rotorua verrà installata una scultura stampata in 3D di 12 metri, da 800 chili ispirata all’arte Maori 

Una scultura stampata in 3D di 12 metri, da 800 chili ispirata all’arte Maori  che verrà installata in Nuova Zelanda quest’anno.

La città neozelandese di Rotorua sarà presto sede di una scultura stampata in 3D su larga scala che celebra la storia della regione di Te Arawa. Il pezzo impressionante, progettato da un team del New Zealand Māori Arts and Crafts Institute, sarà realizzato in collaborazione con la società locale Kilwell Fibretube.

La scultura stampata in 3D di 12 metri sarà installata presso l’ingresso meridionale del Rotorua, Hemo Gorge, per salutare le persone che entrano in città. Opportunamente, il progetto della scultura è stato ispirato dal Te Arawa tohunga (sommo sacerdote) Ngatoro-i-rangi, che ha guidato il popolo Maori ad Aotearoa (Nuova Zelanda) molto tempo fa.

“Il design deriva dai consueti elementi di whakairo rākau (intaglio del legno), ma è interpretato in modo contemporaneo”, ha  aggiunto Stacy Gordine, il capo della Scuola nazionale di pietra e della scultura ossea delle arti della Nuova Zelanda Māori Arts and Crafts Institute.

Kilwell Fibretube, specializzata nella progettazione e produzione di tubi compositi, inizierà presto la stampa 3D della scultura utilizzando una flotta di stampanti 3D. Il lavoro sarà eseguito in stretta collaborazione con Te Puia / Nuova Zelanda Māori Arts and Crafts Institute, il Rotorua Lakes Council e Derek Kawiti, docente di design digitale presso la Victoria University.

La statua su larga scala inizialmente doveva essere costruita in acciaio inossidabile, ma quando sono sorti  problemi  nella sua pianificazione, l’istituto di arti e mestieri Māori della Nuova Zelanda ha deciso di trovare metodi di produzione alternativi.

Fortunatamente, Kilwell ha contattato il consiglio locale con una soluzione potenziale che avrebbe consentito loro di costruire con precisione la scultura e produrla localmente: la stampa 3D. “È fantastico poter mostrare il lavoro che facciamo alla nostra comunità locale e far parte della scultura che accoglierà i visitatori della nostra città dal sud”, ha dichiarato Craig Wilson, CEO di Kilwell Fibretube.

“Abbiamo sempre voluto coinvolgere la nostra città e poterlo fare è un risultato fantastico. È destinato ad essere un’opera d’arte straordinaria per Rotorua “, ha commentato l’amministratore delegato di Te Puia, Tim Cossar.

Kilwell, con sede a Rotorua, stima che il progetto richiederà quasi 16.500 ore di stampa 3D e prevede di far lavorare la sua flotta di macchine per 21 ore al giorno, sette giorni alla settimana per un totale di 79 giorni. La scultura, stampata utilizzerà circa 63 km di filamento PLA, sarà quindi rivestita con uno strato di fibra di carbonio per una maggiore resistenza e durata.

Se tutto va bene con le fasi di stampa 3D e post-elaborazione, la scultura stampata in 3D potrebbe essere installata ad agosto 2018.

Inoltre, poiché la scultura di Hemo Gorge sarà realizzata con materiali leggeri in PLA e fibra di carbonio, peserà solo circa 800 kg, il che significa che una volta completata potrà essere facilmente trasportata nel luogo di installazione e sollevato in posizione. Per mettere il peso in prospettiva, se la scultura fosse stata realizzata in acciaio inossidabile, avrebbe pesato circa 12 tonnellate.

Sarà emozionante vedere il risultato finale della scultura stampata in 3D su larga scala quando verrà installata a Rotorua entro la fine dell’anno. Il costo del progetto è stimato in 570.000 dollari.

Be the first to comment on "Nella città neozelandese di Rotorua verrà installata una scultura stampata in 3D di 12 metri, da 800 chili ispirata all’arte Maori "

Leave a comment