Nel 2013 le stampanti 3d sotto i 100 mila dollari hanno avuto un incremento di vendita del 49%

yahoo japan stampante a comandi vocaliLe stampanti 3D in crescita del 49% nel 2013

Il 2013 sarà l’anno della grande diffusione delle stampanti 3D. Secondo Gartner le vendite dei modelli al di sotto dei 100 mila dollari quest’anno saranno in crescita del 49%, per raggiungere un totale di 56.507 unità (si parla delle consegne ai rivenditori). Per gli anni a venire le performance saranno ancora maggiori: nel 2014 si raggiungerà il +75% arrivando a 98 mila unità, e un raddoppio dovrebbe essere registrato nel 2015. L’incremento della qualità e delle performance di questi prodotti sta portando a un aumento della domanda da parte di imprese dei diversi settori. Le stampanti 3D consentono infatti di ottenere modelli tridimensionali a partire da un software di progettazione e sono utilizzate per costruire prototipi, generalmente in scala, che vanno dagli elementi per le costruzioni alla medicina. La stampa tridimensionale è inoltre utilizzata anche dai consumatori, per esempio dai modellisti.

Per quanto riguarda la spesa totale nel 2013 raggiungerà i 412 milioni di dollari, con un crescita del 43% dai 288 milioni del 2012. Il segmento consumer ammonta a circa 87 milioni, con previsioni di crescita nella quota totale man mano che i prezzi scenderanno, mentre le imprese arriveranno ai 325 milioni. Nel 2014 la spesa aumenterà del 62% raggiungendo i 669 milioni (133 milioni quella consumer).

Il prezzo delle stampanti 3D scenderà nei prossimi anni, secondo gli analisti a causa della pressione competitiva e dei volumi di vendita via via maggiori, sebbene cresceranno contemporaneamente la qualità e la performance di questi prodotti.

Maria Monni da milanofinanza.it

Be the first to comment on "Nel 2013 le stampanti 3d sotto i 100 mila dollari hanno avuto un incremento di vendita del 49%"

Leave a comment