NatureWorks espande le capacità del suo stabilimento del Nebraska.

NATUREWORKS AUMENTA LA DISPONIBILITÀ DEL PORTAFOGLIO PLA DEL 10%

Il produttore globale di bioplastiche NatureWorks ha annunciato il lancio di diversi progetti tecnologici per espandere le capacità del suo stabilimento del Nebraska.

I progetti, che dovrebbero essere completati entro la fine del 2021, aumenteranno del 10% la disponibilità del portafoglio di biomateriali PLA Ingeo dell’azienda . Un modo in cui l’azienda mira a raggiungere questo obiettivo è attraverso l’installazione della tecnologia di purificazione del monomero lattide presso la sua struttura del Nebraska.

“Il mercato continua a evolversi rapidamente a causa della pandemia di Covid-19 e della domanda ininterrotta di alternative sostenibili a base biologica alla plastica a base petrolchimica”, ha affermato Rich Altice, presidente e CEO di NatureWorks. “Affinché NatureWorks soddisfi questa domanda senza precedenti, questa tecnologia di purificazione è uno dei tanti miglioramenti di capitale aggiuntivi a cui stiamo lavorando attivamente presso il nostro stabilimento di Blair”.

La maggiore disponibilità mira a guidare la crescita in mercati come la stampa 3D che accolgono materiali sostenibili ad alte prestazioni ea basse emissioni di carbonio.

Ingeo è il marchio ufficiale del PLA prodotto da NatureWorks. L’acido polilattico Ingeo, la base dei biomateriali, viene prodotto utilizzando piante rinnovabili annualmente, come il mais, per trasformare i gas serra in molecole di zucchero a catena lunga. Da qui, il destrosio derivato dalle molecole di zucchero vegetale viene fermentato prima di essere trasformato in lattide. I monomeri di lattide vengono quindi legati per formare un polimero di acido polilattico Ingeo.

NatureWorks ha prodotto una serie di gradi Ingeo progettati specificamente per il filamento PLA per il mercato della stampa 3D. L’azienda ha anche creato un proprio laboratorio di stampa interno, consentendo il rapido test di nuove formulazioni Ingeo e la collaborazione con stampanti 3D e produttori di filamenti. Nel 2015, NatureWorks ha annunciato un’iniziativa per supportare la crescita del settore della stampa 3D, offrendo un nuovo polimero Ingeo3D850 per fornire una buona lavorabilità nella produzione di filamenti, consistenza e qualità.

Più di recente, l’azienda ha introdotto Ingeo 3D450 , un materiale PLA separabile da utilizzare nelle stampanti 3D a doppia estrusione. Il biomateriale è stato progettato per offrire un’elevata qualità di finitura riducendo i tempi di post-elaborazione.

Ingeo di NatureWorks è utilizzato da aziende come 3D-Fuel , produttore di filamenti con sede negli Stati Uniti , che mantiene la sua impronta ecologica utilizzando i biomateriali per la maggior parte dei suoi prodotti.

Impegno per la sostenibilità

L’anno scorso, NatureWorks ha annunciato che entro il 2020 il 100 per cento della materia prima agricola utilizzata per biomateriali Ingeo nel suo stabilimento Nebraska verrebbe certificata ‘ambientalmente e socialmente sostenibile’ dal Internazionale Sostenibilità e Carbon Certification System (ISCC) . L’azienda ha inoltre promesso che tutte le sue nuove materie prime per capacità di produzione aggiuntiva saranno certificate “ gestite in modo sostenibile e responsabile ” tramite una terza parte indipendente entro il 2025.

Nel 2012, NatureWorks è stato il primo produttore di biopolimeri a essere verificato secondo lo standard ISCC PLUS. Attualmente, viene verificato più del 60% delle materie prime agricole dell’azienda.

Be the first to comment on "NatureWorks espande le capacità del suo stabilimento del Nebraska."

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi