MyMiniFactory ecco i vincitori del concorso di design Hope3D primo il nigeriano Okpamen Jimklien Obasogie, lo svizzero Kevin Thomas secondo e terzo l’americano Alex Rodriguez

STAMPA 3D PER UN MONDO MIGLIORE: MYMINIFACTORY ANNUNCIA I VINCITORI DEL CONCORSO DI DESIGN HOPE3D

MyMiniFactory , una piattaforma di condivisione del modello stampabile 3D con sede a Londra, ha annunciato i vincitori del concorso di design Hope3D .

In collaborazione con Snapmaker , Hope3D , una piattaforma di crowdsourcing per progetti di stampa 3D umanitaria, ha integrato gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite del 2030 per trovare soluzioni 3D per l’ambiente e l’istruzione stampabili.

Le tre opere vincitrici della sua competizione includevano un generatore di energia portatile, una macchina modulare per sistemi robotici e un sistema di giardino / fattoria.

“Ci sono alcune grandi voci nella competizione che affrontano una varietà di sfide globali affrontate oggi. Potrei immaginare ogni progetto come un’iniziativa di successo su Hope3D, e non vedo l’ora di collaborare con alcuni dei concorrenti “, ha affermato Sam Suchin, fondatore di Hope3D.

“LE VOCI VINCENTI HANNO IDENTIFICATO UN PROBLEMA SIGNIFICATIVO E HANNO PRODOTTO SOLUZIONI PER UN FUTURO SOSTENIBILE. SONO MOLTO ENTUSIASTA DI CONTINUARE A SVILUPPARE HOPE3D CON UNA COMMUNITY COSÌ STRAORDINARIA. “

Tra le centinaia di iscrizioni, il primo posto nella competizione di 45 giorni è Okpamen Jimklien Obasogie, un imprenditore sociale e studente di ingegneria meccanica della Landmark University , in Nigeria. Obasogie e un team di quattro persone hanno cercato di supportare il 7 ° Obiettivo di Sostenibilità delle Nazioni Unite per l’energia pulita e accessibile sviluppando una soluzione che converte il calore in elettricità pulita.

Così è nata Ina Lite , una soluzione di generatore termoelettrico leggero e portatile per l’uso fuori dalla rete. Secondo il team, circa 622,6 milioni di africani non hanno accesso all’elettricità, con 80 milioni di questa popolazione di nigeriani. Ina Lite, converte il calore dalle attività domestiche come cucinare in elettricità utilizzando il generatore termoelettrico. L’energia viene quindi convogliata verso una porta USB producendo 10-15 Watt di elettricità per ricaricare telefoni cellulari e luci a LED.

Inoltre, Ina Lite, progettato utilizzando Fusion 360, ottimizza la sostenibilità e la produzione di elettricità pulita. Obasogie ha aggiunto: “A prescindere da questa mancanza di energia elettrica, le famiglie locali e i venditori di cibo di strada generano calore da attività domestiche come cucinare, illuminare e riscaldarsi usando carburanti come carbone, legna da ardere, cherosene e simili ignari che il calore possa essere convertito in elettricità. ”

Come vincitore, Obasogie riceverà una stampante 3D 3-in-1 Snapmaker . In precedenza, Obasogie e il suo team hanno presentato presso il commonwealth Centro , Hult Premio Internazionale , e Four Points by Sheraton .

Kevin Thomas, uno studente svizzero di ingegneria gestionale, si è piazzato al secondo posto nella competizione con la sua macchina SMARS (Screwless Modular Assemblable Robotic System ). Questa invenzione affronta il 4 ° Obiettivo di sostenibilità delle Nazioni Unite di “educazione di qualità, contribuendo a preparare i giovani e gli adulti con competenze per il futuro impiego o l’imprenditorialità”.

Il sistema di robotica è ottimizzato per la stampa 3D, eliminando la necessità di viti e supporti principali ed è progettato per incoraggiare gli appassionati di robotica principianti con risorse limitate. Thomas ha condiviso che da bambino ha cercato una soluzione simile da cui imparare.

Come secondo classificato, Thomas riceverà un kit combo V20 Cordless Brushless 2 Tool di Craftsman .

Alex Rodriguez, un avvocato di Orlando, si è piazzato al terzo posto per il suo sistema modulare idroponico giardino / fattoria . Questa invenzione mira a contribuire al 15 ° Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite di “Life on Land, per promuovere una condivisione equa ed equa delle risorse”.

Il sistema modulare idroponico consente a chiunque possieda una stampante 3D di iniziare a coltivare prodotti alimentari locali e persino di avviare una piccola impresa. Rodriguez ha spiegato: “Ho sentito un profondo desiderio di lasciare un impatto ampio, duraturo e positivo sul mondo. Questo profondo desiderio mescolato con alcune influenze di Henry David Theroux, Jaques Fresco, Justice Scalia, Elon Musk, tra gli altri, mi ha portato dove sono oggi con questo progetto “.

Di conseguenza, Hydroponic Garden / Farm è già stato scaricato e stampato in 3D da persone in Cambogia.

Rodriguez otterrà una Versastack System Tower anche offerta da Craftsman per il terzo posto.

Be the first to comment on "MyMiniFactory ecco i vincitori del concorso di design Hope3D primo il nigeriano Okpamen Jimklien Obasogie, lo svizzero Kevin Thomas secondo e terzo l’americano Alex Rodriguez"

Leave a comment