MX3D espone il suo ponte sul Ketelhuisplein di Eindhoven stampato in 3d metal alla Dutch Design Week

MX3D ha lavorato per diversi anni su una tecnologia di stampa di metallo specifica per ponti e articoli in metallo di grandi dimensioni. Incorporando l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale nel processo di costruzione, l’azienda utilizza le braccia del robot per depositare strati su strati di metallo. L’azienda utilizza in combinazione di robot e tecnologia di saldatura e può depositare più di un chilogrammo all’ora per braccio del robot. Usando i robot a sei assi, hanno il loro grado di libertà che avranno con questi robot, ma potrebbero non essere sufficientemente accurati (rigidi e precisi) quanto basta per ottenere risultati davvero stellari.

La cosa molto interessante è che dicono che le loro stampanti sono significativamente più economiche e che usano anche acciai che costano   5 dollari al chilo. Avviato da Joris Laarman e supportato da Autodesk MX3D è una tecnologia molto interessante per grandi oggetti all’aperto. Mi piace molto come tecnologia per la stampa di armature come strutture per cemento armato e penso che questa sia una grande applicazione per questo. Oltre ad Autodesk, la società collabora con Lenovo, Arcelor Mittal, ABB, Air Liquide e Arup, la società di ingegneria che realizza i sogni di Starchitect. Soprattutto quella collaborazione e quella con ABB che sono giganti nei bracci  robot a  e in altre automazioni industriali danno a MX3D un vantaggio reale sulla concorrenza. La Dutch Design Week è uno dei più grandi eventi di design al mondo, che si tiene ogni anno a Eindhoven e ne ha oltre 300,

Oggi MX3D ha esposto il suo ponte sul Ketelhuisplein di Eindhoven, in modo che le persone possano vedere da vicino il futuro della costruzione. Non è enorme ma è molto impressionante. La concorrenza nella stampa di case e all’aperto si scalderà nei prossimi anni. Molti altri giocatori vogliono oggetti su larga scala che non sono fattibili con le industrie attuali. Soprattutto nella cantieristica, nell’industria, nell’edilizia, nel petrolio e nel gas, questo è un augurio. Poche tecnologie di stampa 3D sono progettate per essere economiche e questo aumenterà notevolmente le aree di applicazione per questa tecnologia. Per la stampa su larga scala, la maggior parte dei lettori sembra essere focalizzata su polimeri, saldatura di metalli o cemento.

Il problema con i polimeri è il restringimento, la mancanza di controllo, oggetti grezzi e brutti e rinforzo. Essenzialmente stanno usando i materiali del ripiano per cercare di creare strutture esterne che siano belle. Invece hanno bisogno di fare materiali specifici per le applicazioni di stampa 3D esterne. In questo modo, possono isolare, costruire più velocemente e costruire oggetti più funzionali. Nel controllo del processo di saldatura è un problema reale e gli oggetti sono tenuti a malapena insieme, il cheez è un genere di cose in metallo.

Qui occorrono migliori cose a circuito chiuso e progressi nella visione artificiale e nel raffreddamento controllato. Nella stampa 3D in cemento , ci sono più bugiardi che  veri professionisti e dovremo riconoscere gli imbroglioni per far avanzare quel mercato. A parte questa mancanza di buona adesione del livello è un problema qui. Se questo è l’anno della stampa metal, il 2020 può essere l’anno della stampa su larga scala?

Be the first to comment on "MX3D espone il suo ponte sul Ketelhuisplein di Eindhoven stampato in 3d metal alla Dutch Design Week"

Leave a comment