Mologic ha sviluppato un test rapido per la diagnosi di COVID-19 con stampanti 3D Formlabs

Formlabs stampa prototipi per test rapidi Corona

La società di tecnologia medica britannica Mologic ha sviluppato un test rapido per la diagnosi di COVID-19 con stampanti 3D Formlabs. Le parti per i prototipi dei kit di test potrebbero essere stampate entro poche ore. La stampa 3D supporta quindi rapidi progressi nella ricerca.

Nell’attuale crisi della corona, le autorità sanitarie si trovano ad affrontare la sfida di testare il maggior numero possibile di persone sui virus della corona al fine di essere in grado di monitorare e limitare la diffusione del virus. I test precedenti per COVID-19 richiedono diverse ore o addirittura giorni fino a quando il paziente viene a conoscenza di una possibile infezione.

Con sede nel Regno Unito, Mologic, uno dei principali sviluppatori di tecnologie di flusso laterale e test rapidi, ha ricevuto £ 1 milione dal governo britannico per la ricerca e la prevenzione di COVID-19. La società aveva già sviluppato test rapidi utilizzabili nella crisi dell’Ebola del 2014 e li ha ulteriormente sviluppati per test sui virus corona.

Con i dispositivi mobili di prova, i dipendenti delle autorità sanitarie possono eseguire test corona in movimento e indipendentemente dai centri di prova fissi. I risultati sono disponibili in soli dieci minuti, senza attrezzature mediche speciali o alimentatori.

Il professor Paul Davis, direttore scientifico di Mologic, spiega: “Il test verifica la presenza di proteine ​​virali. Simile a un test della glicemia o un test di striscio di saliva, la persona che esegue il test non ha bisogno di alcun addestramento speciale, poiché deve solo prendere una piccola goccia di sangue ”.

La stampa 3D consente un successo di ricerca più rapido
Mologic ha utilizzato Form 2, una stampante per stereolitografia (SLA) di Formlabs, per produrre i test rapidi. La stereolitografia offre un rapporto equilibrato di risoluzione dei dettagli, qualità della superficie, durata, scelta dei materiali e precisione dimensionale con piena idoneità per test e iterazioni.

“Attualmente Mologic utilizza le stampanti 3D Formlabs per prototipare tutti i suoi prodotti diagnostici COVID-19 perché il sistema è facile da usare, veloce e offre una vasta gamma di materiali utili. La produzione di componenti di alta qualità e dettagliati è preziosa per il rapido sviluppo dei dispositivi. Il fatto che siamo in grado di produrre pezzi in poche ore utilizzando la tecnologia Formlabs ci consente di fare rapidi progressi nella ricerca “, spiega Adrian Walker, ingegnere biomedico presso Mologic.
Gaurav Manchanda, direttore della sanità di Formlabs ha aggiunto: “Siamo grati per la rivoluzionaria ricerca di Mologic sul contenimento di COVID-19 e orgoglioso del ruolo della stampa 3D in questo momento difficile”.

Mologic ha anche recentemente annunciato che sta lavorando a un nuovo impianto di produzione diagnostica adiacente all’attuale laboratorio del Bedfordshire, nel Regno Unito, e che sarà in grado di produrre fino a 40 milioni di test all’anno. La struttura è stata fondata come un’impresa sociale indipendente e sostenibile sotto il nome di Global Access Diagnostics, con l’obiettivo di portare la diagnostica sul mercato nazionale e internazionale a un prezzo equo.

Be the first to comment on "Mologic ha sviluppato un test rapido per la diagnosi di COVID-19 con stampanti 3D Formlabs"

Leave a comment