Modelli di simulazione stampati in 3D per un trattamento migliore contro il cancro dalla Louisiana State University

Louisiana State University: I ricercatori sviluppano modelli di simulazione stampati in 3D per un trattamento migliore contro il cancro

Un team di ricerca della Louisiana State University sta mettendo in gioco tutti i vantaggi della tecnologia progressiva, integrando ulteriormente la stampa 3D nel campo della medicina e della diagnostica. Guidati da Wayne Newhauser, direttore del programma di fisica medica dell’LSU, i ricercatori stanno andando oltre i più recenti ma tipici contributi al mondo della medicina come le protesi e i dispositivi stampati in 3D , facendo passi avanti nella creazione di modelli   migliori usati come manichini di  pazienti per i trattamenti e i dosaggi.

Mentre i fantocci usati nei calcoli dei farmaci non sono esattamente nuovi, quelli specifici per il paziente stampati in 3D lo sono. E questo potrebbe significare un trattamento molto migliore per le persone che soffrono di una vasta gamma di diversi tipi di cancro, dato che una taglia non va bene per tutti quando si tratta di una malattia o come trattarla.

“Se hai un fantasma comprato al supermercato, assomiglierà alla persona media, e potrebbe non essere affatto pertinente per [alcuni pazienti]”, ha dettoNewhauser. “Devi avere un modello che riproduca le stesse caratteristiche anatomiche [del paziente].”
La chiave per produrre questo tipo più esteso di guida per i professionisti del settore medico è nella scansione CT. Anziché utilizzare una forma più generica, quando viene eseguita una scansione, può quindi essere convertita dalla forma 2D in quella 3D che fornisce informazioni dettagliate sull’individuo, consentendo una chemioterapia più diretta. Tali modelli specifici per paziente consentono inoltre ai pazienti che sono più fragili di essere trattati in modo delicato in termini di trasmissione di radiazioni per uccidere le cellule tumorali. Con la stampa 3D, professionisti medici e tecnici sono in grado di prendere in mano la creazione di tali modelli stessi in molti casi, in modo economico, rapido e con la possibilità di apportare modifiche secondo necessità senza dover passare attraverso un intermediario, occupando più tempo e costi .

“La radioterapia è molto sicura e molto efficace, ma ci sono alcuni casi in cui sappiamo che la [radioterapia] fa male”, ha detto Newhauser.

Attualmente, il team ha creato tutto ciò di cui hanno bisogno per iniziare a creare fantocci stampati in 3D, ma mancano alcuni degli strumenti più importanti: la stampante 3D e i materiali adeguati.

“L’obiettivo a breve termine è dimostrare che è possibile farlo”, ha detto Newhauser. “Tutti hanno capito sin dal primo momento che, in teoria, dovrebbe funzionare, ma c’è una bella differenza tra essere in grado di riconoscere che funzionerà e che sarà in grado di dimostrare che funzionerà. Il nostro obiettivo è quello di stampare un corpo intero, un fantasma personalizzato 3D che riproduce le proprietà di un paziente reale. ”
Una volta che il team ha terminato di testare i loro fantocci stampati in 3D, il loro obiettivo è quello di trovare un’azienda che sia in grado di produrre i modelli in modo che i medici e i pazienti di tutto il mondo possano trarre beneficio da cure dettagliate.

Be the first to comment on "Modelli di simulazione stampati in 3D per un trattamento migliore contro il cancro dalla Louisiana State University"

Leave a comment