Mink Una stampante 3d per farsi in casa i cosmetici

minkMink, la stampante 3D che produce cosmetici con colori personalizzati

La stampa in 3D ci ha abituato a soluzioni originali, persino sorprendenti. Tra le potenzialità prese in considerazione fino ad oggi, però, non si era mai vista la stampa di cosmetici. A proporre questa soluzione è MInk, una stampante appositamente realizzata per questo scopo. La fondatrice della compagnia, Grace Dent, sostiene che i cosmetici stampanti da Mink sono esattamente identici a quelli acquistabili in negozio. Il funzionamento sarà molto semplice: basterà dotarsi degli “ingredienti” necessari, dopodiché si potrà selezionare il colore preferito.

La stampante dovrebbe essere compatibile con qualunque programma per la stampa da computer: sarà quindi sufficiente caricare una qualunque foto, “catturare” il colore desiderato (fornendone anche solo il codice esadecimale), ed avviare la stampa. Mink utilizza la stessa tecnologia di una stampante a getto di inchiostro, e può quindi miscelare i colori a piacimento, fornendo il prodotto finito, sotto forma di fard, ombretto, lucidalabbra e ogni altro tipo di make up.

Quasi sicuramente verrà sviluppata anche un’apposita applicazione per dispositivi mobile, per garantire una praticità ancora maggiore: sarebbe molto semplice, infatti, scattare una foto col proprio smartphone, scegliere il colore da utilizzare per la stampa, ed avviare il processore, il tutto con poche semplici operazioni.

Mink sarà disponibile nel corso del 2014, ad un prezzo che dovrebbe attestarsi sotto i 200 dollari. Sarà comunque interessante capire, al di là del costo dell’hardware, quanto occorrerà spendere per i materiali necessari per la stampa.

da altadefinizione.hdblog.it/

Be the first to comment on "Mink Una stampante 3d per farsi in casa i cosmetici"

Leave a comment