Microsoft aderisce alla Blender Foundation

Microsoft si è unita ufficialmente al Blender Foundation Development Fund, un gruppo che supporta lo strumento di modellazione 3D open source Blender.

Molti hanno avuto una relazione di odio-amore con Blender nel corso degli anni. La prima introduzione allo strumento è stata molti anni fa quando si cercava uno strumento economico ( e gratuito) per lo sviluppo di modelli 3D.

L’interfaccia era terribilmente confusa in quanto , come la maggior parte dei progetti open source, ha troppe opzioni che vengono aggiunte nel tempo. Tanto da mettere in dubbio l’ idoneità di Blender per l’uso nella stampa 3D . Nel frattempo, coloro che hanno persistito con Blender sono stati sicuramente in grado di impararlo e liberare il suo potere di modellare in 3D.

Detto questo, Blender è uno strumento potente che oggi viene utilizzato da molte persone in tutto il mondo. Quel numero è balzato negli ultimi anni quando Blender ha rilasciato una nuova versione che includeva un’interfaccia utente di gran lunga superiore.

Come strumento open source, il progetto Blender richiede volontari e collaboratori per aiutarlo ad andare avanti. Mentre parte del lavoro è letteralmente svolto da volontari reali, c’è anche il lavoro svolto da personale retribuito sponsorizzato da organizzazioni generose. Questo è tipico della comunità open source e un modo per spostare più rapidamente i progetti piuttosto che affidarsi completamente alla disponibilità intermittente di volontari.

Pertanto, i progetti open source necessitano di finanziamenti. Il progetto Blender lo fa tramite il Blender Foundation Development Fund, che descrive se stesso:

“Il Blender Development Fund accetta donazioni per sostenere attività volte a fornire servizi accessibili e gratuiti a tutti i collaboratori di Blender – compresi i professionisti e le società – sui siti Web di blender.org. Le attività di supporto includono correzione di bug, revisione del codice, documentazione tecnica e onboarding. “

Al momento della stesura di questo documento, il Blender Foundation Development Fund raccoglie oltre 100.000 USD ogni mese da un gran numero di sostenitori, tra cui oltre 40 sponsor aziendali.

Ora Microsoft ha aderito al fondo di sviluppo della Blender Foundation come “Corporate Gold Member”. Secondo il Blender Foundation Development Fund, ciò corrisponde a un contributo annuale di € 30.000 all’anno, approssimativamente il costo di uno sviluppatore a metà tempo.

Perché Microsoft ha aggiunto questa sponsorizzazione? In parte è perché Microsoft ha utilizzato Blender nei propri progetti e sente il bisogno di restituire qualcosa. Dicono:

“Microsoft utilizza Blender per generare modelli 3D sintetici e immagini di esseri umani che possono essere utilizzati per addestrare modelli di intelligenza artificiale. Per i ricercatori, avere accesso a software 3D di alta qualità gratuito / opensource ha dimostrato di essere di grande beneficio per i progetti scientifici “.

È bello vedere Microsoft ripagare, dato che i progetti open source tendono a ottenere molto meno supporto di quanto meritato, in base al numero di utenti. Negli ultimi anni Microsoft si è trasformata in un grande sostenitore di progetti open source, e quindi questa mossa probabilmente si allinea alle loro strategie aziendali.

Ma potrebbe esserci qualcos’altro : Microsoft si diletta nelle attività 3D da un po ‘di tempo. Loro hanno:

Aggiunto supporto del modello 3D in Windows
Venduto lo scanner 3D Kinect
Aiutato a trovare il consorzio 3MF, che fornisce il nuovo standard di formato file
Sviluppato software di scansione 3D mobile
Fornito piattaforme cloud per aziende 3D come Netfabb e 3DPrinterOS
Aggiunto supporto di rete in Windows per stampanti 3D
Introdotto un semplice strumento “Paint 3D”
Fornito uno strumento di riparazione del modello 3D online gratuito
Forse non è così sorprendente che Microsoft stia offrendo supporto per Blender.

Be the first to comment on "Microsoft aderisce alla Blender Foundation"

Leave a comment