Microlight3D un nuovo tipo di stampa 3D in microscala

Per 15 anni, Patrice Baldeck e Michel Bouriau hanno condotto un’intensa attività di ricerca e sviluppo all’Université Grenoble Alpes . Stavano lavorando a un processo di stampa 3D di polimerizzazione a due fotoni che sarebbe diventato la base di Microlight3D , fondata nel 2016. Il processo sarebbe la prima tecnologia di scrittura diretta laser a polimerizzazione a due fotoni non additiva. La tecnologia Microlight3D consente al laser di muoversi liberamente in tre dimensioni, eseguendo la stampa ininterrotta all’interno di un polimero resist.

I vantaggi della tecnologia sono molti. Produce una risoluzione estremamente elevata e una finitura superficiale liscia paragonabile allo stampaggio a iniezione. Offre inoltre una grande flessibilità di progettazione ed elimina la necessità di post-elaborazione. È una tecnologia veloce che produce parti robuste in qualsiasi forma – 100 volte più piccole di una ciocca di capelli. Queste parti microscopiche hanno una vasta gamma di applicazioni, tra cui micro-ottica, microfluidica, micro-robotica, metamateriali e biologia cellulare.

Microlight3D è l’unica azienda a commercializzare microprocessori 3D che utilizzano laser a nanosecondi. Rispetto ai laser a femtosecondi, i laser a nanosecondi sub hanno impulsi energetici lunghi, che consentono un processo di polimerizzazione più efficiente.

Il processo inizia con un modello 3D, come qualsiasi altro processo di stampa 3D. Gli algoritmi Microlight3D calcolano il percorso che il laser seguirà per stampare in 3D l’oggetto, e quindi il laser focalizzato solidifica le posizioni specificate, con risoluzione submicron, all’interno di un bagno di materiale liquido. Il libero movimento del laser consente la fabbricazione della parte senza le limitazioni strato per strato della tipica produzione additiva. Una volta completata la stampa, un bagno di solvente lava via il monomero in eccesso.

La piattaforma di microfabbricazione 3D aperta di microlight3D, μFAB-3D, è orientata verso applicazioni di ricerca come la strutturazione delle superfici, i metamateriali, la microfluidica e gli scaffold per la coltura cellulare. È compatibile con una vasta gamma di materiali, compresi i biomateriali. È dotato di un software proprietario e intuitivo con plug-in specifici del cliente e può stampare oggetti fino a 100 x 75 mm quadrati, su supporti piani o non piatti.

Una volta che Baldeck e Bouriau decisero di portare la loro tecnologia dall’università al settore commerciale, le cose si mossero rapidamente. Bouriau e Denis Barbier, ex CTO di Teem Photonics , hanno guidato il trasferimento della tecnologia dal laboratorio alla startup, che ha ricevuto il supporto della SATT Linksium , una rete di accelerazione del trasferimento tecnologico. La società ha poi assunto Philippe Paliard, un ingegnere delle applicazioni con esperienza di interfaccia con l’utente finale, e Gabriel Gonzalez, un ingegnere del software. Entro 18 mesi, la tecnologia Microlight3D si è evoluta da prototipo a prodotto ad alte prestazioni.

Microlight3D può personalizzare le sue stampanti 3D in base alle esigenze dei clienti, in termini di materiali, hardware e procedure di fabbricazione plug-in. Le stampanti dell’azienda sono disponibili in tutto il mondo e sono già state vendute in Europa, Stati Uniti, Cina, Singapore e Taiwan. Microlight3D detiene numerosi brevetti e ha già vinto diversi premi, e ha molti obiettivi per il futuro. La società prevede di introdurre un nuovo prodotto nel novembre di quest’anno e di evolvere ulteriormente la sua tecnologia. Si prevede di ottenere una velocità di scrittura più rapida che consenta la creazione di micro oggetti più grandi, nonché di migliorare la precisione, il volume e la levigatezza della superficie e di ampliare la già vasta gamma di materiali compatibili. Anche i miglioramenti del software sono in corso, per consentire progettazioni più complesse e gestire file più grandi.

Microlight3D prevede inoltre di aprire una filiale commerciale e assumere personale commerciale negli Stati Uniti. La società ha sede in Francia.

Be the first to comment on "Microlight3D un nuovo tipo di stampa 3D in microscala"

Leave a comment