Michelin entro il 2048 tutti i suoi pneumatici saranno realizzati con materiali sostenibili all’80 percento e che saranno riciclati al 100 percento.

Michelin utilizza la stampa 3D per realizzare obiettivi ambiziosi di sostenibilità

L’anno scorso, Michelin ha presentato il suo pneumatico per il concept di stampa 3D sostenibile , chiamato Vision, alla conferenza Movin’On , che si concentra su soluzioni sostenibili per l’industria automobilistica. La conferenza di quest’anno è ormai in pieno svolgimento e la Michelin ha già fatto un annuncio audace: prevede di vedere che entro il 2048 tutti i suoi pneumatici saranno realizzati con materiali sostenibili all’80 percento e che saranno riciclati al 100 percento.

Gli pneumatici non stanno andando troppo male quando si parla di ambiente: il tasso di recupero mondiale è del 70% e il tasso di riciclaggio è del 50%. In confronto, il 14 percento dei contenitori o dei contenitori in plastica viene riciclato ogni anno e l’industria automobilistica ha un tasso di riciclaggio del 3,5 percento. Attualmente, gli pneumatici Michelin sono realizzati utilizzando il 28% di materiali sostenibili, che comprendono il 26% di biomateriali come gomma naturale, olio di girasole o limonene e il 2% di materiali riciclati come acciaio o pneumatici in polvere riciclati. Per aumentare questo numero fino all’80%, Michelin si sta rivolgendo a tecnologie avanzate come la stampa 3D.

Michelin collaborerà con i suoi partner per sviluppare tecnologie e materiali avanzati e trarrà vantaggio da programmi di ricerca come Biobutterfly, lanciato nel 2012 da Michelin, Axens e IFP Energies per lo sviluppo di elastomeri sintetici da materiali biologici come legno, paglia o barbabietole. La Michelin ha recentemente acquisito Lehigh, specializzata in micro polveri ad alta tecnologia derivate da pneumatici riciclati. Lehigh è leader nel mercato delle polveri di gomma micronizzate (MRP), una materia prima sostenibile che riduce le materie prime fino al 50%.

“Questa acquisizione dimostra la determinazione strategica di Michelin per capitalizzare la sua esperienza in materiali ad alta tecnologia, in aree che vanno oltre il campo dei pneumatici”, ha affermato Christophe Rahier, direttore della linea di business High Technology Materials presso Michelin. “In particolare, promuovendo l’uso di materiali riciclati innovativi dai pneumatici in una varietà di settori industriali non pneumatici”.
Gli obiettivi di riciclaggio di Michelin possono essere ambiziosi, ma hanno molte idee su come raggiungerli, tra cui nuove partnership e l’identificazione di nuovi modi per riciclare pneumatici e punti vendita per pneumatici riciclati. Nel 2017, l’azienda, in collaborazione con Aliapur , ha tenuto un Hackathon che ha sfidato i partecipanti a escogitare metodi per utilizzare pneumatici riciclati. Il vincitore dell’Hackathon era un concetto chiamato “Black Pillow”, che proponeva di creare mobili urbani con granuli di pneumatici.

Se la Michelin raggiungerà l’obiettivo dell’80 percento di materiali sostenibili e del 100 percento di pneumatici riciclati, i benefici saranno sbalorditivi. Il risparmio sarà equivalente a:

33 milioni di barili di petrolio risparmiati all’anno (16,5 superpetroliere) o 54.000 GWh
Un mese di consumo totale di energia in Francia
65 miliardi di chilometri guidati da una berlina media (8 L / 100 km) all’anno
Tutte le auto in  Europa  guidano 225 km (291 milioni di km), o 54 km per tutte le auto in tutto il mondo (1,2 miliardi di auto stimate)
La Michelin continuerà inoltre a sviluppare il suo concetto di visione. Il battistrada del pneumatico sarà prodotto e rinnovato utilizzando la stampa 3D, e il pneumatico sarà privo di aria e realizzato con materiali di provenienza biologica e riciclati. Lo pneumatico ad alta tecnologia avrà un ecosistema connesso al suo interno che fornisce servizi e consulenza al conducente e che presenta una soluzione che riduce l’impronta ambientale – o la stampa di pneumatici – delle automobili.

Be the first to comment on "Michelin entro il 2048 tutti i suoi pneumatici saranno realizzati con materiali sostenibili all’80 percento e che saranno riciclati al 100 percento."

Leave a comment