MELD B8 la stampante 3d e la tecnologia brevettata MELD è il primo processo di produzione additiva in grado di produrre parti metalliche senza che si verifichi alcuna fusione

Una start-up con sede a Montgomery County, in Virginia, ha recentemente aperto la strada a una nuova forma di tecnologia di stampa 3D che ha il potenziale per rivoluzionare il campo AM in metallo. MELD Manufacturing Corporation è una consociata della Aeroprobe consolidata società tecnologica  e prende il nome dalla sua tecnica di stampa 3D rivoluzionaria. La tecnologia brevettata MELD è il primo processo di produzione additiva in grado di produrre parti metalliche senza che si verifichi alcuna fusione. Il processo utilizza invece attrito e pressione, e questo ha un certo numero di vantaggi in termini di accessibilità e qualità finale della costruzione.

La tecnica di stampa 3D MELD, che è in sviluppo da oltre 10 anni, ha polveri metalliche e barre come materiale di base. Utilizza un braccio robotico controllato automaticamente, programmato da un modello 3D digitale come in altre tecniche di stampa 3D. A differenza di altre tecniche AM metalliche che utilizzano fasci laser ad alta potenza per fondere il metallo, questo braccio utilizza una combinazione di estrema pressione e attrito per ottenere il metallo abbastanza caldo da deformarsi in una forma desiderata, ma non abbastanza caldo da fondere completamente. Questo è simile ai processi di stampa 3D FDM per la produzione di parti in plastica.

I vantaggi di questa tecnica sono numerosi. I processi AM in metallo esistenti possono produrre parti con vari difetti , a causa del processo di fusione coinvolto nella  tecnologia di stampa 3D SLS e SLM . I pori interni, l’anisotropia, i difetti di mancanza di fusione e altri problemi portano a parti imperfette e un compromesso tra resistenza e robustezza è un aspetto che molti  produttori di stampa 3D in metallo devono negoziare.

Secondo il responsabile della produzione additiva MELD Chase Cox, “quando si fondono, si introducono debolezze e altri problemi. Portando il materiale fino a un punto in cui è malleabile ma non fuso, ci ritroviamo con proprietà che soddisfano o superano processi simili e, in alcuni casi, anche quelli del materiale originale. ”

Un altro vantaggio del processo di stampa 3D MELD è che è notevolmente più accessibile, oltre che più facile da usare e da progettare. È un processo ad atmosfera aperta, il che significa che non c’è bisogno della camera a vuoto che altre stampanti 3D in metallo incorporano. Questa camera viene utilizzata per impedire che il materiale fuso reagisca con gli elementi nell’atmosfera, ma può limitare le dimensioni delle parti che la produzione di AM in metallo può produrre, oltre ad aumentare il costo. I laser ad alta potenza sono anche proibitivi per molti produttori e i processi di metallo AM basati su laser possono essere notevolmente più lenti rispetto ad altri metodi. MELD amplierà le possibilità di design e diminuirà la barriera di accesso alla stampa 3D in metallo.

Ora ufficialmente lanciata come azienda, MELD Manufacturing Corporation sta iniziando a vendere il primo modello della sua stampante 3D metallica MELD, chiamata B8. Sta inoltre prendendo ordini per macchine personalizzate per progetti più grandi e sta offrendo la vendita di parti fabbricate. L’Università di Alabama è stata uno dei primi clienti dell’azienda, ricevendo una stampante 3D MELD a gennaio per contribuire alla sua ricerca sul riciclaggio di attrezzature militari in parti utilizzabili.

“Ero molto emozionato la prima volta che ho visto la tecnologia MELD”, osserva Paul Allison, Assistant Professor presso l’Università dell’Alabama. “Era ed è ancora ovvio che il MELD fornisce una svolta nella tecnologia di produzione che supera le barriere tecniche dei processi basati sulla fusione. Questa innovazione è il motivo per cui ero ansioso di acquistare una macchina MELD e di lavorare con il team MELD per fare da pioniere nella ricerca di questa tecnologia. ”

Be the first to comment on "MELD B8 la stampante 3d e la tecnologia brevettata MELD è il primo processo di produzione additiva in grado di produrre parti metalliche senza che si verifichi alcuna fusione"

Leave a comment