MedUni-Vienna: simula interventi chirurgici con modelli stampati in 3D

Utilizzando immagini mediche e modelli 3D basati su di essa, i medici curanti possono pianificare, simulare e formare interventi invasivi o chirurgici sui bambini in anticipo. In un progetto di ricerca interdisciplinare presso la MedUni Vienna, le anatomie e le patologie individuali dei bambini sono esattamente riprodotte utilizzando la stampa 3D. Ciò consente una pianificazione precisa della procedura e aumenta la sicurezza dei giovani pazienti.

Oltre alle eccellenti conoscenze specialistiche, gli interventi invasivi richiedono anche la migliore comprensione possibile delle singole circostanze dei pazienti da trattare. In un progetto congiunto guidato da Michael Wagner e Tobias Werther della Clinica universitaria per la pediatria e la medicina per adolescenti / Centro completo per la pediatria, Ewald Unger e Gunpreet Oberoi, collaboratore del progetto di infrastruttura M3dRES (Francesco Moscato) finanziato dal FFd presso il Center for Medical Physics e ingegneria biomedica insieme a Gregor Kasprian della Clinica universitaria di radiologia e Christian Dorfer della Neurochirurgia di MedUni Vienna nell’ospedale universitario AKH Vienna utilizzando ultrasuoni 3D, TC e risonanza magnetica modelli digitali esatti ricostruiti e convertiti in modelli anatomici usando la stampa 3D.

Questi modelli possono essere utilizzati, ad esempio, per pianificare, simulare e addestrare in dettaglio gli interventi chirurgici, come la chirurgia dopo un’emorragia cerebrale nei neonati prematuri. “Presso la clinica universitaria per pediatria e medicina per adolescenti, possiamo usare l’ecografia 3D per generare rapidamente e facilmente un’immagine delle strutture cerebrali”, spiega il neonatologo Michael Wagner, spiegando il processo Esempio del sistema ventricolare nel cervello. Questo modello offre quindi ai neurochirurghi il modello per pianificare l’intervento chirurgico più efficace e delicato ”.

Oltre a questo progetto, che è finanziato da una sovvenzione di avviamento del Comprehensive Center for Pediatrics (CCP) di MedUni Vienna e AKH Vienna, sono ora necessari ulteriori passi nell’ambito di un “CCP Innovation Lab” interdisciplinare.

Medicina di precisione grazie a modelli creati individualmente
Nel senso della medicina di precisione, ulteriori modelli 3D dell’anatomia del bambino vengono ora creati per la simulazione e l’allenamento e, oltre ai modelli stampati, dovrebbe essere possibile utilizzare la realtà virtuale / aumentata per facilitare l’interazione in futuro. Indipendentemente dai modelli standard disponibili nel settore, è possibile esercitarsi su modelli difficili, specifici del paziente e quindi più significativi che sono indispensabili per una clinica universitaria, ad esempio sui modelli toracici per alleviare lo pneumotorace nei bambini prematuri con meno di 1000 g. Questo progetto è attualmente finanziato da un premio INSPIRE Innovation Funding Award, che è stato promosso a livello internazionale da Michael Wagner.

Be the first to comment on "MedUni-Vienna: simula interventi chirurgici con modelli stampati in 3D"

Leave a comment