Matt Denton e il bulldozer Lego stampato in 3d

Abbiamo già parlato degli straordinari risultati della stampa 3D di Matt Denton, che gestisce il canale Youtube di Mantis Hacks. Denton ha utilizzato la tecnologia di stampa 3D e i mattoncini per costruzioni LEGO per mettere insieme alcune costruzioni impressionanti, con video che registrano il suo lavoro. Ha anche una lunga carriera nel settore televisivo e cinematografico, contribuendo con effetti visivi di vario genere a franchise di alto profilo come Harry Potter e Star Wars, attraverso la società Micromagic Systems che ha fondato nel 1999. Denton ha recentemente pubblicato un altro video su il suo canale, a dimostrazione del suo enorme LEGO Bulldozer stampato in 3D.

Mentre questo potrebbe sembrare un vero e proprio progetto di stampa 3D unico nel suo genere, in passato Denton ha lavorato su alcune cose simili. Ha pubblicato un video di un enorme carrello elevatore LEGO stampato in 3D non molto tempo fa, così come un gigantesco LEGO Go-Kart telecomandato. Questo ultimo progetto è stato realizzato in collaborazione con il nipote di Denton.

Il bulldozer era basato sul kit LEGO Technics per un bulldozer, composto da un totale di 372 parti. Denton ha deciso di prendere questo progetto e di realizzare la sua enorme versione stampata in 3D, sperando di far funzionare le parti mobili da un motore elettrico.

Per il bulldozer sono stati utilizzati alcuni materiali diversi, a seconda del tipo di parte. I principali componenti strutturali, i cingoli a cingoli e gli ingranaggi dovevano essere stampati con materiali leggermente diversi per conferire loro le proprietà necessarie e i colori giusti. Denton ha utilizzato il filamento PLA Premium che ha acquistato dal servizio di filamento online 3Dfialprint. Ha optato per il materiale di stampa 3D PolyAker Polylite PLA, nei colori Grigio e Nero.

Una vasta gamma di diverse stampanti 3D sono state utilizzate anche in diverse fasi del processo di stampa. Denton ha utilizzato 3 macchine FDM Lulzbot, la Taz 5, la Taz 6 e la Mini, che sono particolarmente apprezzate dai produttori e dagli hobbisti. Sono stati utilizzati anche accessori tra cui un Flexystruder e uno MOARstruder.

Il tempo di stampa totale è stato di oltre 600 ore, con una così vasta gamma di componenti diversi per avere ragione. Dopo la stampa delle parti è stato completato, alcuni passaggi di post-elaborazione minori erano necessari prima dell’assemblaggio. Le tracce di caterpillar stampate in 3D avevano un perno metallico aggiunto per migliorare la loro resistenza. Denton ha anche utilizzato una punta da 24 mm per pulire alcuni dei fori sui lati del corpo principale del bulldozer, per rendere gli assi più scorrevoli. Il cambio ha anche richiesto un piccolo ammorbidimento per farlo funzionare correttamente, dopo che le parti sono state stampate in 3D.

Il bulldozer finito pesava circa 26 kg (57 libbre) ed era alimentato da 2 piccoli motori aggiuntivi, montati sui lati e scaricati da una batteria. Nonostante la pala principale sia un po ‘troppo pesante per il meccanismo da sollevare, le piste del veicolo sono fluide e il progetto ispirato a LEGO è uno spettacolo impressionante. I video futuri dovrebbero vedere Denton modificare ulteriormente il veicolo, in modo da poter mettere in vita la pala e far funzionare l’intera cosa tramite telecomando.

Be the first to comment on "Matt Denton e il bulldozer Lego stampato in 3d"

Leave a comment