Martin Baumer testa oggetti stampati in 3d nelle profondità del lago d’Iseo il video

Noi tutti oramai sappiamo che gli oggetti si possono stampare in 3d nello spazio  come la NASA e Made In Space hanno dimostrato  quest’anno.   Martin Baumer, ha scelto di rimanere sulla terra, e di esplorare le profondità marine e lacustri , e il potenziale della stampa 3D  nella creazione di componenti per applicazioni in acque profonde.

“>Nel corso del primo semestre del 2015, Baumer ha realizzato un progetto chiamato “Deep-Z”.

Come parte del progetto, Baumer deciso di inviare una nave stampata in 3D che trasporta un omino Lego di nome Jacques ( In onore di Costeau), a 200 metri sotto la superficie del Lago d’Iseo.Il  Lago d’Iseo è il quarto lago più grande in Lombardia con fondali profondi fino a 251 metri. le custodie per la telecamera e la luce e la nave che trasporta il sommergibile scuba diver Lego, sono state  tutte stampate in 3d utilizzando il processo di sinterizzazione laser selettiva (SLS).
Il tutto è stato stampato in Poliammide 12, che è anche conosciuto come  nylon. Questo materiale è molto forte per una plastica e  le parti stampate possono essere utilizzate per le applicazioni più esigenti.
Il mese scorso, il grande giorno è arrivato e Baumer  e ha inviato Jacques fino a una profondità di 200 metri per vedere quanto le parti stampate in 3d riescono resistere alle pressioni sottomarine

Come potete vedere nel video qui sotto, le attrezzature e il sottomarino in miniatura è tornato in superficie senza alcun danno evidente.

Be the first to comment on "Martin Baumer testa oggetti stampati in 3d nelle profondità del lago d’Iseo il video"

Leave a comment