Magigoo Flex, Magigoo HT, Magigoo Pro

Thought3D lancia i nuovi adesivi Magigoo per filamenti a base di TPE e PAEK
Tess Boissonneault Tess Boissonneault 6 novembre 2019 0 278 2 minuti di lettura

Thought3D , con sede a Malta , specialista in adesivi per stampa 3D, ha svelato le ultime novità della sua famiglia di prodotti Magigoo : Magigoo Flex e Magigoo HT . I due nuovi adesivi di primo strato si aggiungono al crescente portafoglio dell’azienda di adesivi Magigoo specializzati per materiali di stampa 3D industriale.

Poco più di un anno fa Thought3D ha annunciato che avrebbe ampliato l’offerta di prodotti per far fronte alla crescente domanda di materiali di stampa 3D industriale nel segmento FDM / FFF. Tra i primi prodotti presentati dalla società figurano Magigoo PP per polipropilene, Magigoo PP-GF per polipropilene rinforzato con fibra di vetro, Magigoo PC per policarbonato e Magigoo PA per materiali in nylon, che sono stati progressivamente rilasciati nel corso di un anno.

Ora Thought3D ha introdotto due nuovi adesivi Magigoo sviluppati per l’uso con elastomeri termoplastici (TPE) e materiali ad alta temperatura nella famiglia PAEK.

Magigoo Flex
Il primo, Magigoo Flex è stato fabbricato appositamente per materiali TPE per migliorare l’adesione del primo strato. I TPE sono una classe di polimeri che si comportano in modo simile alla gomma termoindurente ma hanno le proprietà di elaborazione di un materiale termoplastico. Per questo motivo, i TPE hanno presentato un’interessante opportunità materiale per l’industria della stampa 3D, fornendo buona morbidezza, flessibilità e resistenza.

Alcuni filamenti di TPE, tuttavia, hanno dimostrato una minore aderenza alle convenzionali piastre di costruzione di stampanti 3D, il che può portare a deformazioni. Altri TPE, d’altra parte, hanno teso ad attaccarsi troppo alle piastre di costruzione non trattate realizzate in PEI o vetro. Magigoo Flex offre una soluzione a questo problema a doppia faccia.

“Magigoo Flex è stato progettato specificamente per fungere da strato intermedio tra la parte di stampa e la superficie di costruzione al fine di offrire sia una buona aderenza che un rilascio soddisfacente”, ha commentato Jean Paul Formosa, chimico di Thought3D. “Non è stato facile trovare il perfetto equilibrio tra i due effetti desiderabili.”

Alla fine, tuttavia, Magigoo Flex ha dimostrato di essere adatto all’uso con una gamma di filamenti basati su TPE, compresi quelli offerti da DuPont (Hytrel) e DSM (Arnitel).

Magigoo HT
Magigoo HT, da parte sua, è stato progettato per l’uso con materiali termoplastici ad alta temperatura, come quelli della famiglia PAEK (inclusi PEK, PEKK, PEEK, PEKEKK). Grazie all’eccellente resistenza all’usura, alla temperatura e agli agenti chimici, i materiali PAEK sono sempre più ricercati nel settore degli additivi. I materiali, che possono anche essere rinforzati con fibre di carbonio o di vetro, hanno trovato applicazione nell’industria automobilistica, aerospaziale e medica, in particolare nei casi in cui sono richieste parti leggere e resistenti.

Questa classe di materiale ha dovuto affrontare una serie di sfide per la stampa 3D. Ad esempio, i materiali richiedono una temperatura elevata, il che significa che sono spesso richiesti sistemi hardware specializzati. Inoltre, i materiali hanno un’alta tendenza all’ordito.

Magigoo HT aiuta a ridurre questo problema migliorando l’adesione dei filamenti a base PAEK al letto di stampa. La soluzione di adesione specializzata è stata sviluppata per funzionare a temperature elevate della piastra di costruzione fino a 150 ° C.

“Amiamo usare Magigoo HT con il filamento Essentium PEEK”, ha affermato il Dr. Brandon Sweeney, Responsabile R&D, Materiali, Essentium. “Una volta usavamo i pezzi dal nostro letto quando usavamo il PVA, ma da quando siamo passati a Magigoo HT non abbiamo avuto un singolo errore di stampa a causa della scarsa adesione del letto.”

Magigoo Pro
Dal lancio della sua serie di adesivi Magigoo Pro, Thought3D ha ricevuto un feedback straordinariamente positivo dai suoi clienti, tra cui il produttore polacco di stampanti 3D 3DGence, che ha utilizzato Magigoo PP e Magigoo PA; Owens Corning, che ha utilizzato una soluzione speciale per il suo filamento Xstrand GF30-PP ; e Polymaker, che ha raccomandato Magigoo PC per i suoi materiali basati su PC.

Le due nuove aggiunte amplieranno sicuramente la base clienti in crescita dell’azienda, poiché si sposta sempre più dal segmento dei produttori a quelli che adottano professionisti.

“La creazione di nuovi adesivi per filamenti di ingegneria ad altissime prestazioni non è stata un compito facile”, ha dichiarato il dott. Keith M. Azzopardi, cofondatore e direttore scientifico di Thought3D. “Nonostante tutte le sfide, siamo ancora riusciti a creare adesivi all’avanguardia e siamo riusciti a mantenere le formulazioni dei nostri adesivi ecocompatibili e a base d’acqua.”

Be the first to comment on "Magigoo Flex, Magigoo HT, Magigoo Pro"

Leave a comment