LuxYours brevetta la sua tecnologia proprietaria Iterative Flux Smoothing (IFS)

LUXYOURS OTTIENE IL BREVETTO TEDESCO PER LA TECNOLOGIA DI POST-ELABORAZIONE ITERATIVE FLUX SMOOTHING

LuxYours , un produttore di sistemi di post-elaborazione per parti stampate in 3D, ha ottenuto con successo un brevetto per la sua tecnologia proprietaria Iterative Flux Smoothing (IFS).

Il brevetto di base, depositato nel marzo 2018, copre la nuova tecnica IFS dell’azienda, insieme alle sue imminenti macchine di post-elaborazione. Il processo di LuxYours combina diverse camere per formare un volume chiuso, in cui le parti stampate in 3D possono essere pre-condizionate separatamente e levigate insieme. La tecnologia IFS dell’azienda è stata integrata nei suoi sistemi LUXMatic700 appena lanciati, che sono attualmente in fase di spedizione ai clienti.

“Ora stiamo fornendo ai nostri clienti più fedeli i primi LUXMatic 700”, ha affermato Florian Pfefferkorn, amministratore delegato di LuxYours. “Questi clienti sono stati con noi sin dalla nostra fondazione nel gennaio 2017 e con l’acquisto delle loro macchine nel dicembre 2018 hanno dimostrato grande fiducia nelle nostre capacità. Siamo tutti molto lieti di poter confermare la fiducia riposta in noi “.

Brevetto della tecnologia Iterative Flux Smoothing di LuxYours

Fondata nel 2017 e con sede a Monaco, LuxYours è specializzata nella post-elaborazione di parti stampate in 3D. Sfruttando la sua tecnologia proprietaria IFS, l’azienda offre la levigatura chimica come servizio, aiutando i clienti a ottenere la migliore finitura superficiale da prodotti industriali, medici e lifestyle.

Il processo IFS funziona fluidificando efficacemente lo strato esterno delle parti in plastica stampate in 3D, prima di consentirne la riformazione con un alto livello di finitura superficiale. Secondo quanto riferito, i componenti post-elaborati sono più resistenti della parte originale, non sviluppano particelle sciolte e presentano uno sporco ridotto, rendendoli facili da pulire.

Sebbene IFS sia compatibile con una gamma di polimeri, è particolarmente adatto a quelli in poliammide, TPU, PEBA, PLA e PET. Per prestazioni ottimali con il processo brevettato di LuxYours, i componenti devono avere spessori di parete maggiori di 1 mm e non avere parti mobili. IFS può essere eseguito anche ripetutamente, consentendo la levigatura macroscopica delle texture superficiali, anche se a scapito delle caratteristiche più dettagliate di una parte.

Il brevetto appena ottenuto dall’azienda copre “un processo e un dispositivo da utilizzare a questo scopo”, compreso quello utilizzato nelle sue macchine LUXMatic 700, che hanno iniziato la spedizione nel luglio 2020. Dopo aver brevettato con successo la sua tecnologia, LuxYours sarà ora in grado di sviluppare future iterazioni di IFS, con la certezza che il processo non può essere legalmente replicato da altri.

Aggiungendo al suo portafoglio di servizi esistente, LuxYours ha ora lanciato la sua prima unità di post-elaborazione: il LUXMatic 700. Sfruttando la tecnologia IFS dell’azienda, il sistema è in grado di levigare le parti più filigranate, riducendo al contempo le cavità e le gocce di materiale spostate che possono influenzare la finitura superficiale.

Il LuxMatic 700 utilizza una miscela acida progettata su misura per creare il suo vapore chimico, che dopo molteplici utilizzi, può essere neutralizzato e smaltito in modo ecologico. La nuova macchina di LuxYours comprende anche un’ampia camera di lavorazione, che la rende in grado di finire pezzi di dimensioni fino a 700x500x500mm, in soli 65 minuti.

Quando LuxYours ha iniziato ad accettare i preordini per LuxMatic 700, aveva sviluppato solo una tecnica di post-elaborazione, ma il design della sua macchina non era ancora stato finalizzato. Per Pfefferkorn, la domanda di brevetto recentemente accettata e il lancio della prima macchina dell’azienda ha rivendicato la fiducia dimostrata nell’azienda dai suoi primi sostenitori.

“A quel tempo avevamo solo un processo e un’idea di come la nostra LUXMatic 700 avrebbe dovuto apparire e funzionare, ma avevamo ancora un ampio progetto di sviluppo della macchina da portare avanti. Siamo quindi tutti molto lieti di poter confermare la fiducia riposta in noi ”, ha affermato Pfefferkorn. “Ci congratuliamo anche con i nostri clienti visionari, che ora sono i primi a utilizzare la macchina più veloce ed economica per la levigatura chimica di parti in poliammide e TPU”.

Be the first to comment on "LuxYours brevetta la sua tecnologia proprietaria Iterative Flux Smoothing (IFS)"

Leave a comment