Lunewave le lenti Lüneburg stampate in 3d economiche e potenti adatte ai veicoli con guida autonoma

Le lenti Lüneburg stampate in 3d da Lunewave potrebbero essere usate nei sistemi di autopilota nelle macchine tipo Tesla o Google Car.

Con una forma sferica, le lenti Lüneburg offrono una visione a 360 gradi del mondo che li circonda. Sono state teorizzate da Rudolf Lüneburg, professore di matematica, che le ha proposte per la prima volta in un progetto nel 1944.

Le lenti sono leggere e vedono le distanze canalizzando le onde elettromagnetiche, come ad esempio la luce visibile, le microonde, l’ infrarosso, attraverso il loro nucleo.

Le lenti di Lunweave sono stampate in 3D utilizzando una tecnica di polimerizzazione che incorpora dei cristalli elettromagnetici nella struttura.

Rispetto ad altre tecnologie di rilevamento, come il LiDAR e il radar, le lenti Lunewave sono meno sensibili alle condizioni meteorologiche avverse.

Il metodo di produzione rende le lenti Lüneburg meno costose da produrre rispetto ad altri sensori e i fondatori di Lunewave sperano che ciò contribuirà ad aggiungere capacità intelligenti alle vetture a basso costo.

I ricercatori dell’Università dell’Arizona hanno sviluppato delle economiche lenti Lüneburg stampate in 3D che potrebbero essere utilizzate nei sistemi radar per l’industria automobilistica. I ricercatori hanno formato una start up, la Lunewave, che commercializzerà la tecnologia.

I sistemi di assistenza alla guida sono considerati da molti come il futuro della navigazione veicolare. L’Autopilota di Tesla è uno degli esempi più importanti di tali sistemi, ma molte aziende stanno lavorando adesso sui propri sistemi equivalenti.

Mentre i computer e il software avanzati sono fondamentali per il processo decisionale di questi sistemi, un’altra parte integrante è quella dei sensori e delle telecamere che consentono al sistema di “vedere” la strada davanti a loro, inclusi gli altri veicoli e i potenziali ostacoli.

La prossima generazione di sensori, telecamere e lenti per i sistemi di assistenza dei conducenti potrebbe essere una miniera d’oro. Per i ricercatori, come quelli dell’Università dell’Arizona, ha quindi senso iniziare ad esplorare nuove tecnologie per tali sistemi radar.

Hao Xin, professore nel Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Ingegneria dell’Università degli Studi di UA con 10 anni di esperienza nella stampa 3D, ha recentemente sviluppato due tecnologie che potrebbero migliorare i sistemi radar automobilistici: un obiettivo Luneberg stampato in 3D, accoppiato con elettronica embedded e / o dielettrici di metallo  che migliorano la vista dell’obiettivo.

“Queste tecnologie hanno applicazioni per il rilevamento , per le automobili a guida autonoma e per i droni, per la rilevazione del vapore acqueo, nonché per la comunicazione wireless”, ha detto Xin. “Vediamo un’enorme opportunità”.

Ma le tecnologie di Xin sono diverse da quelle esistenti. Mentre i sistemi di assistenza dei conducenti, incluso quello di  Tesla, utilizzano  sensori, radar e ottiche molto costosi, le tecnologie di Xin sono poco costose, convenienti e possono anche avere una gamma più ampia e una maggiore resistenza alle condizioni meteorologiche avverse. Ciò significa che le vetture autonome del futuro potrebbero presto diventare la norma piuttosto che un prodotto di lusso.

“Insieme, queste due tecnologie potrebbero rivelarsi la chiave per consentire ai sistemi di sicurezza automobilistici delle auto di lusso tradizionalmente costosi di essere inclusi in automobili molto più economiche e meno costose”, ha commentato Bob Sleeper, del Tech Launch Arizona (TLA) I ricercatori dell’Arizona proteggono la proprietà intellettuale delle loro creazioni per la commercializzazione.

Secondo Xin e i suoi collaboratori Siyang Cao e Min Liang, la tecnologia produce un miglior sistema di sicurezza del veicolo con una  scansione più efficiente che evita le interferenze degli altri sistemi e copre tutti i 360 ​​gradi.

Sono vantaggi tali che i ricercatori hanno ritenuto opportuno costituire una start up per commercializzare la tecnologia . Così, dopo 20 anni di ricerca, Xin ora punta alla commercializzazione tramite la Lunewave. Xin agirà come responsabile tecnologico della società.

“Con il design innovativo di Lunewave, le antenne sono fatte su misura per specifiche frequenze operative e specifiche larghezze di banda”, ha detto l’imprenditore e consulente di TLA Steven Wood. “Queste antenne di Luneburg sono  progettate e inviate ad un processo di produzione addizionale per offrire ai clienti potenziali una soluzione molto rapida”.

“Lunewave ha la tecnologia e la leadership per cambiare significativamente il modo in cui veicoli collegati e autonomi” vedono “il mondo che li circonda”, ha detto Sleeper. “L’Università di Arizona  è entusiasta per il loro futuro mentre cresce e applica questa tecnologia al mercato molto più ampio di internet”.

 

Be the first to comment on "Lunewave le lenti Lüneburg stampate in 3d economiche e potenti adatte ai veicoli con guida autonoma"

Leave a comment