Lumi³ (LumiCube) specifiche tecniche e prezzi

Lumi Industries , un produttore di stampanti 3D con sede in Italia, ha lanciato una nuova stampante 3D LCD, denominata Lumi³ (LumiCube).

Al suo debutto a Formnext 2019 , LumiCube è un sistema desktop progettato per essere “preciso”, “affidabile” e “facile da usare”. La stampante 3D può essere utilizzata per applicazioni in ambito dentale, gioielleria, miniature e design di prodotti.

Con LumiPocket LT l’ultima macchina rilasciata dalla società due anni fa, il nuovo LumiCube è rimasto in sospeso da un po ‘di tempo. “Negli ultimi due anni, siamo stati coinvolti in un progetto piuttosto grande per un’azienda multinazionale, in cui abbiamo fornito i nostri servizi di ricerca e sviluppo”, spiega Davide Marin, CEO di Lumi Industries. Con il lavoro di R&S ora completo, LumiCube è diventata la prima idea cancellata dalla pipeline dell’azienda. ” Siamo consapevoli che molte stampanti 3D LCD sono attualmente sul mercato”, ammette Marin, “ma abbiamo scoperto che le nostre soluzioni in attesa di brevetto e miglioramenti intelligenti in realtà rendono la vita degli utenti molto più semplice.”

Fondata nel 2014, Lumi Industries è stata fondata per rendere la stampante 3D disponibile a tutti. La parola “Lumi” si traduce in “luce”, in riferimento alla principale attività di stampa 3D dell’azienda che ruota attorno allo SLA.

Oltre a LumiCube, la società ha rilasciato numerose altre stampanti 3D a base di resina incentrate sulla facilità d’uso, tra cui un sistema pieghevole DLP chiamato LumiFold, destinato a essere una soluzione di stampa 3D portatile. Inoltre, Lumi Industries ha sviluppato LumiPocket LT, una stampante 3D SLA a basso costo descritta come un “produttore personale”, e si rivolge a produttori e appassionati.

Un’altra stampante 3D a base di resina è nell’attuale pipeline di Lumi Industries ed è progettata per essere realizzata da produttori che dispongono già di una stampante 3D FFF a casa. Chiamata LumiBee, questa stampante 3D utilizza la luce dello schermo del telefono cellulare dell’utente per polimerizzare la resina in un oggetto. Il sistema è stato nominato finalista al Purmundus Design Challenge 2019 .

Funzionalità brevettate di LumiCube

La nuova stampante 3D di Lumi Industries, la LumiCube, è destinata a un uso più professionale. Una delle sue caratteristiche principali include un processo post-indurimento brevettato, noto come tecnologia Hinged Mask for UV Transforming (HUT). HUT aiuta gli utenti a evitare i costi di acquisto di un dispositivo di post-polimerizzazione separato. Al contrario, sfrutta i LED interni della stampante 3D per post-polimerizzare oggetti stampati in 3D.

Il dispositivo HUT, che è montato su un supporto incernierato con sensori interni, può essere installato sull’array LED UV di LumiCube. Marin spiega che ha concepito l’idea ponendo la domanda: “Dato che stiamo usando i LED UV per la stampa 3D, perché non usare gli stessi LED per la post-polimerizzazione? Pertanto, è stato progettato il sistema HUT in attesa di brevetto. “

LumiCube è inoltre dotato di una vasca in resina termoformata monouso FEP in attesa di brevetto denominata Easy FEP Vat (EFV). Progettato per superare le sfide di dover cambiare il film FEP, l’EFV può essere smaltito e sostituito quando viene rovinato o appannato. Inoltre, Lumi Industries ha anche progettato un sistema di vaschette modulari che consente di utilizzare diverse piattaforme di costruzione a seconda del materiale per un’adesione adeguata. Ciò consente agli utenti di adattare la propria piattaforma di costruzione in base alla viscosità del proprio materiale, garantendo che l’oggetto stampato in 3D possa essere rimosso senza problemi dalla piattaforma.

Un touchscreen da 7 “con software proprietario è stato installato nel LumiCube per fornire il controllo delle impostazioni di stampa 3D. Oltre a osservare il processo, gli utenti possono visualizzare guide ed esercitazioni, ricevere notifiche, acquisire report e diagnosi di stampanti 3D e inviare richieste di materiali o parti di ricambio. “Abbiamo anche aggiunto alcune fantastiche funzioni extra, come un sistema di riscaldamento passivo che mantiene la resina a una temperatura ideale di 35-40 ° C e forza i sensori di rilevamento per preservare lo schermo dalla pressione eccessiva durante il processo di stampa 3D”, conclude Marin.

Specifiche tecniche e prezzi

Il LumiCube può essere prenotato dal sito Web di Lumi Industries, a partire da € 3.499 ($ ​​3.859).

Tecnologia MSLA – LCD UV
Area di costruzione 120,96 * 68,04 * 100 mm
Risoluzione asse XY 47,3 * 47,3 µm (2K)
Spessore strato (Z) 20/30/50/100 µm
Av. Velocità di costruzione 30 millimetri / ora
Sistema di illuminazione Sistema LED UV parallelo
Lunghezza d’onda in resina 405 nm
IVA in resina Vassoio Easy Fep in attesa di brevetto.
Controllo stampante PC integrato, touchscreen a colori da 7 “
Sistema operativo della stampante Windows 10 con Lumisoftware originale
Software Formware / Chitubox
Piattaforma di costruzione Sistema di vassoio modulare intercambiabile in attesa di brevetto
Post produzione HTU in attesa di brevetto, camera di post-elaborazione integrata
Formato di input STL
Connettività Wi-Fi, USB
Dimensioni 30 * 30 * 50 cm
Peso 13,50 kg
Ingresso AC 100-240V
Caratteristica di sicurezza Sistema di ventilazione con filtro a carbone attivo HEPA +
Temperatura di esercizio Esterno 18-30 ° C
Controllo automatico interno a 35-40 ° C

Be the first to comment on "Lumi³ (LumiCube) specifiche tecniche e prezzi"

Leave a comment