Local Motors Olli 2.0

Olli 2.0 è arrivato e questa volta è stampato all’80% in 3D
La navetta autonoma e connessa dei motori locali ora aveva un’autonomia di 100 miglia

Il primo Olli ha fatto il suo debutto nel 2016 e ha rappresentato la prima vera e pratica applicazione per un veicolo stampato e co-creato principalmente in 3D prodotto da Local Motors . Ora è giunto il momento per il suo nuovo e migliorato successore: Ollie 2.0

Local Motors è stata fondata nel 2007 e ha fatto notizia per una serie di auto stampate quasi interamente in 3D nei primi anni del 2010, tra cui la primissima Strati, che è stata scelta tra i vari progetti presentati alla piattaforma online di co-creazione di Local Motors . Nel corso degli anni Local Motors si è evoluta in un’azienda più strutturata e focalizzata mentre affrontava la sfida di entrare in un segmento consolidato come la produzione automobilistica. La società ha sempre visto la stampa 3D per la produzione distribuita su richiesta come una risorsa fondamentale per proporre un nuovo e più efficace modello di business.

Il progetto Olli di una navetta autonoma, connessa, intelligente, elettrica e stampata in 3D è diventato il core business di Local Motors, prendendo di mira campus e altri ambienti a bassa velocità che includono ospedali, basi militari e università. Mentre Olli 1.0 era ancora in gran parte un progetto di ricerca, Olli 2.0 dovrebbe rappresentare il completamento di quel progetto e un veicolo veramente utilizzabile, che è stampato in 3D per circa l’80% delle sue parti.

Ha la stessa forma generale del suo predecessore e una velocità massima di 25 miglia all’ora. Inoltre è stato certificato per una guida autonoma sicura in determinate condizioni. Una differenza principale è che ha un’autonomia fino a 100 miglia con una singola carica. L’altra differenza principale sta nel processo di produzione: come aveva promesso Local Motors, Olli 2.0 ora è stampato all’80% in 3D. La tecnologia utilizzata è principalmente i processi di estrusione di pellet composito di grande formato introdotti da Cincinnati Incorporated con la sua tecnologia BAAM, che è stata adattata alle esigenze specifiche di Olli attraverso la collaborazione con Oak Ridge National Laboratory (ORNL) e IACMI .

Ha anche i motori del mozzo rispetto ai motori delle ruote dell’asse nel suo predecessore. Inoltre, ci sono altri due posti e una nuova illuminazione programmabile. Grazie alla modularità e alla personalizzazione rese possibili dalla stampa 3D, l’interno può essere facilmente modificato per adattarsi alle diverse esigenze. Oggi, Olli 1.0 è distribuito in nove campus in tutto il mondo (principalmente negli Stati Uniti ma anche in Europa). La produzione di Olli 2.0 è già iniziata e le consegne inizieranno entro la fine di quest’anno.

Sebbene siamo sicuramente più concentrati su questi aspetti legati alla produzione, la verità è che Olli 2.0 si distingue anche per le sue capacità IT. L’esterno di Olli 2.0 è dotato di un sistema PA e schermi sul davanti e sul retro per indirizzare i pedoni. Lo schermo nella parte anteriore può anche essere mostrato come occhi. Tramite l’API aperta di Local Motors diversi elementi e interfacce UI possono essere personalizzati dai client; incluso il supporto AR e VR.

Olli 1.0 utilizzava IBM Watson, la piattaforma AI di IBM, per le sue funzioni di linguaggio naturale e sintesi vocale. Olli 2.0 ha più opzioni. La voce in linguaggio naturale può utilizzare il servizio di chatbot approfondito di Amazon Lex e IBM Watson. I clienti possono sceglierne uno o anche combinarli. Entrambi possono essere modificati per rendere il sistema indirizzabile a “Olli”.

Local Motors collabora con dozzine di aziende e organizzazioni di ricerca. Come accennato in precedenza, la sua tecnologia di stampa 3D proviene dal Oak Ridge National Laboratory mentre la startup Affectiva fornisce il sistema cognitivo di Olli, Velodyne, Delphi, Robotic Research e Axis Communications gestiscono lo stack di percezione dello shuttle a guida autonoma. Nvidia e Sierra Wireless forniscono gran parte dell’interfaccia uomo-macchina. Altre società che forniscono pezzi di ricambio a Olli includono Bosch, Goodyear, Protean e Eastman.

Be the first to comment on "Local Motors Olli 2.0"

Leave a comment