Lo snowboard jet stampato in 3d di Jude Gomila

Uno Snowboarder si stampa in 3d un sistema di propulsione Jet per la propria tavola da neve.
Non è un segreto che agli snowboarder piace la velocità e qualche volta anche il pericolo. Abbiamo seguito la storia di Jude Gomila, che a causa della frustrazione con alcuni problemi tipici dello  snowboard come quello di rimanere bloccati nel piano , ha deciso di utilizzare la tecnologia di stampa 3D per accentuare la sua esperienza con l’aiuto di un jet montato a bordo.

Gomila  mette  in guardia coloro chevolessero  seguire le sue orme  copiando  il suo progetto di design questo snowboard potrebbe essere pericoloso per  chiunque sia inespertosia di meccanica che di elettronica.

Con l’avvertenza che un neofita potrebbe friggersi da solo o tagliarsi le  dita nel processo di costruzione e di test.
La maggior ha qualche amico amante dello snowboard che tende  a scomparire verso destinazioni innevate in alcni periodi dell’anno. Sembra  uno sport abbastanza facile da imparare, più economico e più emozionante dello sci tradizionale .

Però lo snowboard quando è veloce semplicemente non è abbastanza veloce, e per i drogati di adrenalina e appassionati di sport estremi come Gomila, questo è un grosso limite. Usando la stampa 3D, Gomila ha costruito un supporto per il jet che avrebbe installato sul suo snowboard, prendendo ispirazione da un pari del settore Adam, di Dreamscience che recentemente ha costruito un sistema a jet che però si tiene in mano. ma ha detto Gomila Non ero troppo entusiasta di indossare uno zaino o di tenere una ingombrante barra in mano  ma volevo piuttosto raggiungere la libertà delle montagne mettendoil jet  elettrico direttamente sulla mia tavola.

Jude ha generato  il disegno 3D col software Tinkercad per il montaggio, permettendo così  il download gratuito a chiunque lo voglia usare o lo voglia modificare  . Ha stampato  in 3D il supporto e  le quattro parti sulla sua Ultimaker 2 e le ha  incollate insieme .
“Il design è piuttosto semplice e consente a una batteria d’ essere posizionata nella parte anteriore con un sostegno sufficiente per contenere circa 22 Libbre  di spinta dal getto,” afferma Gomila. “C’è un piccolo foro per il regolatore elettronico di velocità.”

Nella scelta del suo jet, Gomila ha scelto il FES elettrico da 120 millimetri canalizzati Fan Set, con 12 lame,  .

Questo jet ha le seguenti caratteristiche

Massimo di spinta di 22 Libbre
120 ampere  a 50V
Capacità massima di 600 watt
Collegamento con il getto di un regolatore di velocità elettronico Gomila  ha notato che tutti gli elementi dovevano essere abbinati elettricamente in termini di tensione, corrente massima, e design

“In sostanza, per alimentare questa bestia , avete bisogno di una  batteria seria e di  un discreto controllo elettronico della velocità”, ha detto Gomila.

Ha fatto un certo numero di modifiche, eseguita qualche saldatura, e ha anche comprato un “acceleratore wireless a basso costo”, che ha alimentato con quattro batterie AA per il servo segnale  .

Una volta che tutto è stato testato e funzionante, Gomila ha  incollato il supporto al suo snowboard per  il suo primo, test completo  a Kirkwood, presso  Lake Tahoe. Gomila ha detto che è riuscito ad arrivare a 24 chilometri orari

Dopo il test Gomila  ha fatto qualche altra modifica:

Ha aggiunto  uno strato flessibile  per permettere di svoltare più facilmente e mantenndo il supporto collegato alla scheda
Ha messo un n connettore scorrevole per una facile rimozione del sistema .
Ha aggiunto una Impermeabilizzazione supplementare
Ha messo delle a protezioni di sicurezza per le dita dita  a
Ha calibrato meglio il controller wireless
Ha aggiunto un Interruttore di sicurezza cut-off
E ha installato una turbina  jet da  55 libbre di  forza per le salite , e maggior sicurezza

Be the first to comment on "Lo snowboard jet stampato in 3d di Jude Gomila"

Leave a comment