Lo chef danese Kenneth Toft-Hansen vince il Bocuse d’Or con l’aiuto della stampa 3D

Lo chef danese Kenneth Toft-Hansen vince la prestigiosa competizione Bocuse d’Or con l’aiuto della stampa 3D

Il famoso chef danese Kenneth Toft-Hansen ha utilizzato la stampa 3D per aiutarlo a partecipare al campionato mondiale di chef Bocuse d’Or a Lione che si tiene a cadenza biennale. Toft-Hansen non è nuovo a mescolare la stampa 3D con i suoi sforzi culinari, poiché ha utilizzato tecniche simili quando ha gareggiato l’anno scorso al Campionato Europeo di Torino.

Il Danish Technological Institute ha aiutato Toft-Hansen a produrre gli stampi in 3D in modo da concentrarsi sulla cottura. I suoi piatti includevano elementi di foglie e “Flora Danica”, un tema che fa riferimento a fiori e piante danesi. L’antipasto era una mousse di crostacei che richiedeva la formazione di più pezzi di stampo senza rompere la delicata filigrana, e “chips di terremoto” e fiori di barbabietola rossa vivaci accompagnavano il piatto principale. Solo la stampa 3D consente la produzione economica degli intricati stampi necessari per produrre tali forme.

“L’idea di utilizzare la stampa 3D nei piatti proveniva originalmente dal fatto che volevamo fare espressioni naturali, e qui è fantastico nella stampa 3D che tutto sia possibile. Quindi, se posso pensarci, il Danish Technological Institute può farlo, e ciò significa che posso ottenere ancora più personalità nei tribunali. Allo stesso tempo, l’Istituto Tecnologico Danese ha consigliato come fare le cose, ed è stato di grande aiuto, in quanto ha significato che devo solo pensare al cibo mentre pensano alla soluzione finita “, ha detto Toft-Hansen.

La stampa 3D consente la produzione di forme organiche che si trovano in natura perché gli stampi ad incastro per geometrie complesse possono facilmente essere stampati in 3D. “È qualcosa di completamente diverso lavorare con forme organiche naturali, poiché pone grandi esigenze alla capacità di modellazione dei designer. Pertanto, è stato fantastico lavorare con un uomo appassionato come Kenneth, che ha visioni chiare e riesce a trasmettere le sue idee, ed è stata una sfida entusiasmante soddisfare i suoi desideri “, ha commentato Thor Bramsen, consulente senior presso l’Istituto Tecnologico Danese. .

Anche se lo chef danese ha utilizzato la stampa 3D in precedenti piatti e competizioni, si è comunque meravigliato della qualità del prodotto finale, affermando: “Mi ha sorpreso la barbabietola rossa con foglie disegnate naturalmente, che abbiamo lavorato a lungo per la finale Bocuse d’Or, è uscito perfetto come ha fatto, perché quando fai questo tipo di stampi, c’è molto da notare. Ma con la stampa 3D, si devono abbassare i suoi limiti, perché ciò che non si poteva fare prima può essere fatto ora. “

Toft-Hansen è soddisfatto dei risultati, ha osservato, “è stato questo stampo che ha contribuito a creare l’espressione che ha formato il resto del piatto. E sono convinto che i giudici della competizione abbiano notato i modelli unici che siamo stati in grado di creare in questo modo. Abbiamo portato qualcosa di unico al tavolo, che sono sicuro che verrà presto copiato. “Mentre Toft-Hansen utilizzava stampi stampati in 3D per creare i suoi piatti pluripremiati, altri sono in grado di stampare direttamente cibo 3D e persino di cucinare il cibo stampato in 3D con laser .

Be the first to comment on "Lo chef danese Kenneth Toft-Hansen vince il Bocuse d’Or con l’aiuto della stampa 3D"

Leave a comment