Lithoz e Corning collaborano alla produzione di additivi in vetroceramica


Il nuovo materiale su misura presenta proprietà uniche

In qualità di inventore di questa famiglia di materiali in vetroceramica, Corning ha dominato lo sviluppo di vetroceramica su misura per l’utilizzo in numerosi settori. Ora l’azienda sta lavorando con il leader della stampa 3D della ceramica Lithoz e sta introducendo un flusso di lavoro di produzione additiva in vetroceramica che sfrutta le temperature più basse di sinterizzazione del materiale e non necessita di lucidatura.

Lithoz ‘Lithography-based Ceramic Manufacturing (LCM) consente la formazione di ceramiche avanzate di alta qualità. Il processo di produzione additiva, originariamente sviluppato presso l’Università Tecnica di Vienna , utilizza la luce per strutturare polveri ceramiche sospese in una resina fotopolimerica. Le stampanti ceramiche di Lithoz producono una parte in ceramica a corpo verde che può quindi essere caricata e sparata in un modo molto simile ad altri processi ceramici.

produzione additiva vetroceramicaDi recente, il processo LCM di Lithoz è stato applicato a una vetroceramica Corning. Le società hanno co-sviluppato e prodotto una sospensione di polvere di vetroceramica Corning all’interno di un sistema di resina Lithoz. Questo materiale è stato utilizzato per la stampa 3D di parti su una stampante Lithoz CeraFab. La vetroceramica è stata quindi sinterizzata e ricotta attraverso il processo termico di Corning. Il risultato è stato il raggiungimento di pezzi in vetroceramica complessi ad alta risoluzione che soddisfacevano pienamente le specifiche e i requisiti di proprietà di Corning.

Dalla loro invenzione negli anni ’50, i materiali vetroceramici sono stati utilizzati in diverse e specializzate applicazioni grazie alla loro capacità di combinare due o più proprietà in un modo non facilmente accessibile in nessun altro materiale. Inoltre, la vetroceramica dimostra notevoli vantaggi rispetto ai materiali inorganici – come una maggiore durabilità chimica rispetto al vetro precursore, una tenacità meccanica superiore, un’elevata resistenza ai danni da radiazioni, piezoelettricità ed effetti elettro-ottici, tra gli altri. Corning

Be the first to comment on "Lithoz e Corning collaborano alla produzione di additivi in vetroceramica"

Leave a comment