Liquid Floatride Run di Reebok un quinto di peso in meno grazie alla stampa 3d

Le nuove sneakers Liquid Floatride Run di Reebok utilizzano la stampa 3D per ridurre il peso del 20%

Dal momento che il marchio di abbigliamento sportivo Reebok ha svelato la sua innovativa tecnologia Liquid Factory nel 2016, capace di produrre scarpe in modo additivo, non vedevamo l’ora di vedere il passo successivo nella saga di sneaker stampata in 3D dell’azienda.

Beh, non dobbiamo aspettare più, perché Reebok ha debuttato con la sua nuovissima sneaker stampata in 3D: la Liquid Floatride Run. Il nuovo modello di scarpa integra la tecnologia di stampa 3D Liquid Factory di Reebok per dare un nuovo slancio tecnologico al suo popolare modello di sneaker Floatride Run.

Ma cosa ha portato la tecnologia di stampa 3D di Reebok nella nuova scarpa oltre alla novità della tecnologia? Secondo Reebok, il suo processo Liquid Factory ha permesso di ridurre il peso della scarpa del 20% e offre due caratteristiche uniche: il pizzo liquido e l’impugnatura liquida.

La funzione di pizzo liquido di Reebok sostituisce i lacci tradizionali con la stampa 3D “stringhe” elastiche direttamente sulla scarpa. I lacci stampati 3D flessibili sono progettati per integrare punti di pressione su alcune parti della scarpa in modo che chi li indossa possa infilarli facilmente senza sacrificare la stabilità e il supporto della sneaker.

La seconda novità, l’impugnatura liquida, si trova sulla suola del Liquid Floatride Run ed è essenzialmente linee stampate in 3D lungo il fondo della suola, progettate per offrire una presa e una trazione migliori. Queste strisce con grip liquido stampate in 3D sono anche ciò che ha aiutato Reebok a ridurre significativamente il peso della sneaker.

La scarpa sfrutta anche la tecnologia Flexweave di Reebok per la sua costruzione superiore. La tecnica di tessitura di figura otto della tecnologia presumibilmente offre una migliore traspirabilità, resistenza e supporto rispetto ad altre costruzioni superiori. (Guarda come sono stati utilizzati tessuto Flexweave e stampa 3D per produrre una maschera di allenamento innovativa ).

A differenza dei suoi concorrenti Nike e Adidas , tuttavia, Reebok non sta facendo leva sulla produzione additiva (almeno non ancora) per produrre l’intersuola per la sua nuova sneaker. Piuttosto, il suo nuovo modello Liquid Floatride Run è dotato dell’intersuola ammortizzante Floatride di fiducia e proprietaria, che è stata riconosciuta da Runner’s World come “Best Debut” del 2017.

“L’anno scorso abbiamo lanciato il concetto Liquid Factory con la scarpa Liquid Speed “, ha commentato Bill McInnis, a capo di Reebok Future e ex ingegnere della NASA. “E ‘stata sicuramente una silhouette sorprendente, in quanto abbiamo mirato a mostrare il modo in cui il processo di disegno 3D potrebbe cambiare il modo in cui vengono realizzate le scarpe. Quello che siamo entusiasti di mettere in evidenza con Liquid Floatride è come applicare il processo Liquid Factory a uno qualsiasi dei nostri prodotti esistenti, per rendere ancora migliori le scarpe eccezionali. ”

“La prossima generazione di prodotti Liquid Factory sarà ancora più innovativa, dato che possiamo creare l’intera scarpa usando il processo Liquid Factory – suola, ammortizzazione e sistemi di calzata – l’intera scarpa”, ha aggiunto McInnis. “Non vediamo l’ora di introdurre sul mercato molti altri prodotti che incorporano il rivoluzionario processo Liquid Factory”.

Il processo Liquid Factory utilizza una combinazione di software e tecnologia robotizzata per “disegnare scarpe in tre dimensioni”. Più specificamente, un sistema robotico “disegna” componenti della scarpa in 3D utilizzando un materiale liquido ad alta energia brevettato (sviluppato da BASF) . Il processo unico ha permesso a Reebok di produrre calzature senza la necessità di stampi tradizionali.

Le nuove sneakers Liquid Floatride Run di Reebok possono essere ordinate tramite il negozio online a   180 dollari .

 

Be the first to comment on "Liquid Floatride Run di Reebok un quinto di peso in meno grazie alla stampa 3d"

Leave a comment