Le strutture in magnesio poroso stampate in 3D mostrano un potenziale come materiale sostitutivo osseo

I ricercatori della Delft University of Technology nei Paesi Bassi hanno scoperto che gli scaffold in magnesio biodegradabile stampati in 3D potrebbero avere applicazioni promettenti nella rigenerazione dei difetti ossei.

Sebbene l’approccio non sia privo di limiti, i ricercatori ritengono che il metodo di stampa 3D basato su solvente (SC- 3DP ) utilizzato offra “opportunità senza precedenti” per la produzione di strutture a base di magnesio poroso.

“Il materiale a base di magnesio è stato visto come una nuova classe di biomateriali promettenti per applicazioni ortopediche perché può degradarsi gradualmente nel corpo stimolando la rigenerazione ossea e aiutando il processo di guarigione dei difetti ossei”, ha affermato il professor Amir Zadpoor ​​del dipartimento di biomeccanica di Delft e uno dei ricercatori coinvolti nello studio.

Il lavoro completo dei ricercatori può essere letto nel documento “ Stampa 3D colata a solvente di scaffold in magnesio ”.

Be the first to comment on "Le strutture in magnesio poroso stampate in 3D mostrano un potenziale come materiale sostitutivo osseo"

Leave a comment