Le prime App di scansione 3d LIDAR : SiteScape

La Prima App Di Scansione 3D LIDAR

Alcuni mesi fa Apple ha inaspettatamente annunciato un nuovo modello di iPad Pro dotato di LIDAR . LIDAR è una tecnologia di rilevamento della portata che viene spesso utilizzata nelle apparecchiature di fascia alta per la scansione 3D, in particolare per i paesaggi. Vederlo apparire su un tablet consumer economico è stato piuttosto scioccante.

L’intenzione di Apple era di fornire ulteriori informazioni sui sensori per facilitare le loro operazioni di realtà aumentata. In altre parole, quando si incolla quel divano IKEA virtuale nella vista del soggiorno, il divano viene posizionato in modo più preciso.

Tuttavia, la presenza di un nuovo sensore di scansione 3D in un iPad suggerisce ovviamente che qualcuno prima o poi svilupperebbe un’app di scansione 3D specializzata per farne buon uso.

Ora sembra che sia successo, con l’avvio SiteScape ora beta-test proprio una tale app.

SiteScape è davvero una startup, avendo registrato il proprio dominio solo tre settimane fa! Dicono:

“Tecnologia di mappatura rivoluzionaria. Mappa qualsiasi, ovunque. Unisciti alla nostra beta gratuita per iniziare a creare e utilizzare mappe 3D accurate con scala con SiteScape. “

Non ci sono molte informazioni sull’azienda o sull’app, a parte questo breve video e un sito web quasi vuoto:

Una cosa che noterai immediatamente nel video è una vista che mostra la scansione in corso e anche nell’immagine in alto. Lì vedrai una serie piuttosto scarsa di punti LIDAR che illuminano la superficie. Questo array non è particolarmente denso, quindi potrebbe essere un po ‘confuso su come una scansione 3D possa essere catturata correttamente.

Innanzitutto, renditi conto che lo scopo di Apple qui è principalmente quello di acquisire dati sulla distanza per il loro sistema AR, non di acquisire scansioni 3D dettagliate. La matrice sparsa dovrebbe essere più che adeguata a tale scopo.

Ma per catturare una scansione 3D ricordati che non è un processo a “singola immagine”. Questa matrice viene spostata ripetutamente sull’argomento. Man mano che i punti passano su ogni centimetro quadrato del soggetto, vengono acquisiti più dati. Quindi, mettendo in moto l’array, vengono raccolti molti più punti dati. Detto questo, probabilmente si traduce in una risoluzione leggermente inferiore e il completamento dell’acquisizione potrebbe richiedere più tempo.

I modelli 3D risultanti sembrano abbastanza decenti, sebbene sembrino nuvole di punti che dovranno essere convertiti in formati mesh per consentire la stampa 3D. Questo è facilmente realizzabile con diversi strumenti, incluso il MeshLab gratuito, ma probabilmente saranno necessari molti interventi di pulizia e modifica del modello 3D.


Ecco un esempio di tale acquisizione, memorizzata su SketchFab. Puoi effettivamente trovare un certo numero di modelli 3D acquisiti da SiteScape su quel sito.

C’è un altro esempio di app LIDAR che è appena uscito: Scandy, un’app di scansione 3D di lunga durata. Ecco il loro video che mostra come funziona:

Be the first to comment on "Le prime App di scansione 3d LIDAR : SiteScape"

Leave a comment