Le Migliori Stampanti 3d del 2016 guida all’acquisto

La  Miglior Stampante 3D 2016: Guida per acquistare la migliorstampante 3d di quest’anno è la guida di 3ders.com

Stiamo entrando nella seconda metà del 2016, e se state ancora cercando la vostra stampante 3d leggete questa guida
Come sappiamo fin troppo bene decine di nuove stampanti 3D sono uscite sul mercato in pochi mesi, la selezione e l’acquisto della migliore stampante desktop 3D non è mai una scelta univoca . Ecco perché non c’è una ‘migliore stampante 3d in assoluto ‘-non importa quanto sia famosa o quanti premi un particolare modello abbia vinto, ogni stampante 3D ha i suoi pro e i suoi contro a seconda di come verrà utilizzata.

Se si desidera acquistare una stampante 3D, ma non sai da dove cominciare, o forse avete tenuto d’occhio un paio di modelli, abbiamo messo insieme una guida 2016 per aiutare a decidere quale modello, quale tecnologia sviluppare al massimo, e quale  prezzo sia migliore  per voi.

Consigli per la scelta della stampante 3D

Prima di iniziare, è importante sapere quali caratteristiche e quale proprietà sono più importanti per le vostre esigenze. Un maestro di scuola che voglia introdurre la loro classe al mondo della stampa 3d probabilmente darà la priorità alla sicurezza, al plug’n’play, e al basso costo, mentre un ingegnere meccanico che necessita di prototipi stampati in 3D personalizzati cercherà una risoluzione più alta,  maggior velocità, e anche la possibilità di usare diversi materiali.

Per questo motivo, abbiamo suddiviso l’elenco in alcune grandi categorie, che comprende le principali specifiche tecniche. L’elenco si concentrerà anche su stampanti 3D al di sotto dei  5.000 dollari. Qui di seguito sono alcune delle cose più importanti da considerare:

La Tecnologia della stampante 3D: La maggior parte delle stampanti 3D consumer  possono essere suddivise in due categorie principali: la tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling, nota anche come FFF),    e la SLA (sterolitografia). Con la FDM, il filamento in  plastica è riscaldato e fatto passare attraverso un estrusore, che deposita strato dopo strato una forma 3D che indurisce quando si raffredda. La tecnologia FDM è generalmente abbastanza abbordabile, e consente una gamma di materiali molto ampia (ne parleremo più avanti).

La stampa SLA 3D si basa sulla concentrazione di una sorgente luminosa (lampada UV o laser) in una vasca di resina fotopolimerica. La luce indurisce la resina in schemi predeterminati, costruendo l’oggetto 3D. Anche se non è così comune come la FDM (costo,  manutenzione e  post-processing maggiori ), la SLA ha il vantaggio di creare oggetti molto più precisi e professionalmente finiti  ed è quindi sempre più ricercata per la prototipazione e per l’uso finale degli oggetti. Nella Guida le stampanti 3D SLA sono in una categoria separata alla fine.

Volume di creazione: la maggior parte delle stampanti desktop 3D sono piuttosto limitate nella loro dimensioni, ma per i progetti hobbistici, questo di solito non è un problema. Alcuni modelli, come ad esempio la Rostock MAX, sono apprezzati per il loro volume di costruzione maggiore. Tenete a mente, tuttavia, che è anche abbastanza comune per la stampa 3D stampare piccole componenti di un disegno e di assemblarle o incollarle insieme in seguito.

Materiali di stampa: le stampanti 3D FMD più comunemente usano il PLA o i filamenti ABS. Il PLA è biodegradabile e generalmente abbastanza conveniente, ma può essere fragile e si rompefacilmente. Sul flipside, l’ABS è più flessibile, ma richiede un letto riscaldato per stampare. Altri materiali FDM comprendono nylon, bronzo e rame compositi, filamenti a base di legno, e molti altri, la maggior parte dei quali sono disponibili in una vasta gamma di colori. Tenete a mente che alcune aziende di stampanti 3D richiedono agli utenti di acquistare i loro filamenti di proprietà, cosa che può far aumentare i costi.

Per le resine SLA, le scelte di colore sono più limitate, e possono essere più costose, ma per alcuni designer, la finitura liscia ad alta risoluzione ne fa valere la pena.

Velocità e la risoluzione: le stampanti 3D per i consumatori sono note per essere lente. La gamma parte da circa 50-100mm / s, ma con l’avanzare della tecnologia. Allo stesso tempo, molte stampanti 3D sono in grado di raggiungere elevate risoluzioni, da 200 fino a non più di 20 (notare che minore è il numero effettivo, maggiore e migliore è la risoluzione sarà). Alcuni modelli di stampante 3D consentono agli utenti di aumentare la velocità producendo strati più spessi, riducendo così la risoluzione. Il trade-off accettabile tra la velocità e la risoluzione dipenderà dalle vostre esigenze come un creatore, un modo da tenere a mente quando si sceglie la stampante 3D.

Altri: estrusori multipli, lettini riscaldati, case chiusi , USB o WiFi, kit fai da te … C’è così tanto da prendere in considerazione prima di acquistare una stampante 3D. Si desidera stampare a colori o con materiali multipli? Allora avrete bisogno di un modello  con doppio estrusore. Volete stampare in  3D con ABS o altri materiali speciali si richiede un letto di stampa termico e / o chiuso, sia per la coerenza che per  la sicurezza. Per aule o spazi di lavoro condivisi, la connettività Wi-Fi può essere considerato un bonus, ma l’USB rimane lo standard. E poi ci sono le domande di software (open source o proprietario?), Add-on, e la possibilità di acquistare un kit fai da te in modo da poter costruire e personalizzare la stampante 3D da soli.

Categoria 1: Budget / entry-level stampanti 3D ($ 300- $ 800)

1. stampante M3D Micro 3D ($ 349)

M3d Micro

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, Nylon
Crea Volume: 116 x 109 x 113 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: No
Connettività: USB
Migliori per: principianti, educatori
La prima stampante 3D sulla nostra lista è la M3D Micro per un ottimo rapporto qualità prezzo. Questa stampante lanciata su kickstarter offre un volume relativamente piccolo di costruzione, ma la risoluzione è di buona qualità per stampe semplici, questo la rende ideale per i principianti, gli educatori, o tutti coloro che cercano  il loro primo approccio con la stampa desktop 3D. Ha ricevuto alcuni commenti negativi per quanto riguarda il suo software e la lentezza , ma nel complesso, è una grande scelta entry-level.

Un bonus finale è il design molto accattivante

2. XYZPrinting da Vinci Jr. 1.0W ($ 399)

XYZPrinting da Vinci Jr

Tech: FDM
Materiali: PLA Jr. (XYZPrinting filamento proprietaria)
Volume: 150 x 150 x 150 mm
Risoluzione massima: 100 micron
Open Source: No
Connettività: USB, SD o Wifi
Migliori per: principianti, educatori
XYZPrinting di Taiwan è l’azienda di produzione leader di stampanti desktop 3D in tutto il mondo, grazie in gran parte alla loro linea di, plug’n’play DA Vinci a prezzi accessibili, che si rivolgono principalmente al mercato dell’istruzione.

Commercializzata come stampante numero 1  per le case e le scuole, la 1.0W da Vinci Jr. (il w sta per WiFi, con solo USB la da Vinci Jr. è disponibile per soli $ 349) è stata costruita per la facilità d’uso, con l’auto-livellamento e la calibrazione Z-offset tramite touch-screen LCD. Ha anche una porta chiusa per la sicurezza in aula, è leggera ed eco-friendly, e offre una garanzia di 12 mesi. Come la M3D, non ha un punteggio molto alto per la risoluzione, ma se usata per i modelli semplici non dovrebbe essere un problema.

3. RepRap i3 Prusa stampante 3D ($ 369)

i3 prusa red rap

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA
Volume: 200 x 200 x 180 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: USB
Ideale per:  principianti  intermedi , responsabili, progettisti, ingegneri
La Prusa è una delle più popolari stampanti 3D nell’universo RepRap. In primo luogo, gli acquirenti devono sapere che questo è un kit fai da te, nel senso che dovranno  assemblare le parti da soli. Detto questo, costruire la proprio stampante 3D è un ottimo modo per conoscere ogni parte e come funziona, e la i3 Prusa è nota per essere relativamente facile da assemblare e calibrare. Inoltre è dotata di una comunità di supporto enorme, quindi i principianti non devono preoccuparsi.

Per gli utenti più avanzati, un’altra opzione  è la nuovissima versione da 699 $ la Prusa i3 MK2, che vanta un volume del 31% più grande di 250 x 210 x 200 mm, un nuovo letto di stampa HeatBed MK42, velocità di stampa del 40% più veloce, e altri miglioramenti chiave.

4. Printrbot Play 1505  ($ 399)

PrintrBot Play 1505

Tech: FDM
Materiali: PLA / filamento flessibile (ABS disponibile con l’aggiornamento col lettino riscaldato)
Volume: 100 x 100 x 130 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: No
Connettività: scheda SD o USB
Migliore per: principianti, educatori
La Play  Printrbot, è disponibile sia in forma di pre-assemblata o in kit, è una delle poche stampanti desktop 3D che offre un telaio in acciaio interamente in metallo, che è leggero ma estremamente robusto.  50 micron di risoluzione sono notevoli, non solo rispetto ad altre stampanti 3D nella stessa categoria, ma anche rispetto a quelle più costose.

Quello che manca in termini di volume di costruzione e software (è necessario software di terze parti), la Play Printrbot lo compensa nella risoluzione, nella velocità, nellafacilità d’uso, e, naturalmente, nella convenienza. Dimostrando il suo valore per gli educatori, questa stampante 3D  ha recentemente ricevuto il premio “Migliore per le scuole” .

E ‘, ovviamente, anche la pena menzionare la estremamente popolare  PrintrBot Metal Simple , che per soli $ 599 offre lo stesso telaio robusto in metallo, l’aggiornamento col letto riscaldato, e risoluzione di 50 micron. Per un extra di $ 200, gli utenti ricevono un più ampio volume di costruzione (150 x 150 x 150), l’auto-livellamento, e unancora più elevato grado di affidabilità. La PrintrBot Metal Simple viene assemblata ed è completamente portatile.

5. UP! Stampante 3D Mini ($ 599)

UP! Mini 3D

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA
Volume: 120 x 120 x 120 mm
Risoluzione massima: 200 micron
Open Source: No
Connettività: scheda SD o USB
Ideale per: principianti a intermedi responsabili
Il plug’n’play della UP! La Mini da Pechino TierTime Technologies offre un’area di stampa chiusa, garantendo la coerenza per le stampe riscaldate. E ‘nota anche per l’affidabilità e la qualità relativamente elevata a tutto tondo. Anche se ha ricevuto recensioni negative per la sua mancanza come servizio clienti e come comunità di supporto, la UP! Mini ha una facilità d’uso che bilancia . L’UP! Mini 2 è attualmente disponibile per il pre-vendita allo stesso costo come l’originale.

6. Stampante 3D ROBO R1 + Plus  ($ 799)

ROBO R1 +Plus

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, filamenti esotici e flessibili
Crea Volume: 254 x 228 x 203 mm
Risoluzione massima: 100 micron
Open Source: Hardware
Connettività: scheda SD
Migliore per: principianti, educatori
ROBO 3D, un’altra storia di successo di Kickstarter, ha costruito un fedele seguito di fan con il suo plug’n’play ROBO R1 + Inoltre, un modello aggiornato con un miglioramento del sistema di movimentazione lineare, eccellente facilità d’uso,   calibrazione automatica, e un hot-end in metallo che permette agli utenti di sperimentare con più materiali speciali, come ABS, fibra di carbonio PLA, legno PLA, e altro ancora. La stampante 3D viene fornita con una garanzia parziale di sostituzione di 6 mesi e 24/7 assistenza clienti.

Forse uno dei suoi più grandi vantaggi per gli utenti entry-level è il suo volume di costruzione  254 x 228 x 203 millimetri, è la più grande stampante 3D sulla nostra lista entry-level. Un altro punto chiave per gli acquirenti? ROBO 3D vende attraverso i rivenditori popolari, tra cui Amazon, Best Buy e Staples, rendendolo accessibile a una vasta gamma di consumatori.

Categoria 2: Entusiasti / categoria media stampanti 3D ($ 800- $ 2.000)

7. Stampante DeezMaker Bukito 3D ($ 849)

DeezMaker Bukito

Tech: FDM
Materiali: PLA, PET
Crea Volume: 125 x 150 x 125 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: componenti e software
Connettività: scheda SD o USB
Ideale per: principianti a intermedi; gli utenti che richiedono la portabilità
Più “Grab’n’GO” che “plug’n’play”, la stampante Bukito 3D offre due principali punti di forza: stampe 3D di qualità professionale e la portabilità totale in una costruzione robusta col pacchetto 6.2lb. Si può anche raggiungere una velocità di stampa 3D di 200 mm / s, se siete disposti a rinunciare a un po ‘di della risoluzione a favore dei prototipi veramente rapidi.

Che tu sia un professionista in viaggio, un avventuriero che ha bisogno di parti personalizzate on-the-go, o vogliono solo una, stampante 3D di alta qualità affidabile ad un prezzo ragionevole, la DeezMaker Bukito è una scommessa solida. Un kit fai da te è disponibile anche per $ 799.

8. Dremel Idea Builder 3D20-01 ($ 999)

Dremel Idea Builder 3D

Tech: FDM
Materiali: PLA (proprietaria Dremel filamento)
Volume: 230 x 150 x 140 mm
Risoluzione massima: 100 micron
Open Source: no
Connettività: USB, scheda SD
Migliore per: principianti, educatori
Questa stampante 3D plug’n’play è ampiamente disponibile presso i rivenditori commerciali, tra cui Amazon, Lowe e Home Depot, e si rivolge principalmente a educatori, famiglie e principianti (Dremel  infatti sta dando una spinta importante nella la stampa 3D e STEM nell’educazione STEM attraverso la sua serie Idea Builder e il sistema di classe Dremel Dream).

Anche se non fornisce la più alta qualità di stampa, è nota per la sua eccellente facilità d’uso, il relativamente grande volume di costruzione, l’assistenza clienti professionale e le caratteristiche facili da usare come i controlli a bordo, un letto di stampa chiuso, e 12- mesi di garanzia. A $ 999 (più il costo del filamento di proprietà), non è la stampante 3D educativa più economica, ma è accessibile e affidabile.

Dremel anche recentemente rilasciato la 3D40 aggiornata al 2.0, che ha il  Wi-Fi abilitato, viene fornita con la propria app smartphone , ed ha un volume di costruzione del 30% più grande. Attualmente si vende al dettaglio per circa $ 1.300.

9. Rostock MAX v2 Kit stampante 3D delta ($ 999)

Rostock MAX v2 Delta

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, Specialità / Esotici
Crea Volume: 224 x 224 x 375 mm
Risoluzione massima: 20 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: USB
Meglio per: Intermedi professionisti o responsabili
La stampante Rostock MAX Delta 3D (Kit fai da te) di SeeMeCNC è un cult tra gli appassionati della stampa 3D. Offrendo il più grande volume di costruzione rispetto a qualsiasi stampante sotto i  1000 dollari, la Rostock MAX può stampare oggetti  fino a 280 millimetri di diametro e 375 mm di altezza . Ma la dimensione non è tutto. Questa macchina è incredibilmente ben progettata (assemblata con taglio laser e componenti stampati ad iniezione) può raggiungere risoluzioni a partire da 20 micron ed una velocità di 60 mm / s, e la sua piattaforma hot-end permette grande versatilità con i materiali.

Non è esattamente un kit per principianti, ma per gli appassionati di stampa 3D esperti si tratta di un go-to.ha vinto il premio  premio’ Best Value ‘Magazine 2016.

10. FlashForge Creator Pro ($ 899- $ 1.199)
Flashforge Creator Pro
Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, Specialità / Esotici
Volume: 225 x 145 x 150 mm
Risoluzione massima: 100 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: USB o SD Card
Meglio per: Intermedi professionisti e responsabili
La FlashForge Creator Pro è un cavallo di battaglia della stampa: doppio estrusore case in legno robusto, interamente in metallo il doppio hot end e un letto riscaldato e chiuso in grado di gestire PLA, ABS, e una serie di materiali speciali. La sua struttura è stata paragonata alla popolare Replicator MakerBot (ci arriveremo a quella più tardi), ma il modello di FlashForge costa meno della metà . Anche se migliore per gli utenti intermedi, anche i principianti ambiziosi possono  beneficiare della comunità di supporto impegnata con FlashForge.

11. LulzBot stampante 3D Mini (1250 $)

LUIZBOT MINI

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, PVA, Nylon, PETG, HIPS + speciali / esotici
Volume: 152 x 152 x 158 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: USB
Migliori per: produttori  principianti avanzati Intermedi , educatori
Aleph Object non scherza quando si tratta di potenti stampanti desktop 3D. La più piccola della famiglia LulzBot la LulzBot Mini, non fa eccezione. Da dove cominciare? E ‘ in grado di estrudere una vasta gamma di materiali speciali, tra cui il bronzo, il rame, il policarbonato, il PLA conduttivo  e l’ABS, lega 910 e molto altro ancora (anche se tenete a mente che il telaio aperto potrebbe lasciare gli utenti esposti alle ustioni.) La LulzBot Mini può anche raggiungere una risoluzione massima di 50 micron, offre l’auto-livellamento, e, poiché è interamente open source (Libre innovazione è una pietra angolare della filosofia di Aleph), vi è abbondanza di spazio per la personalizzazione e l’aggiornamento.

Con solo una piccola curva di apprendimento, gli utenti possono contare sulla Lulzbot Mini 3D per stampare prototipi coerenti, modelli educativi, strumenti, giocattoli e bigiotteria. Può essere considerato un po ‘costosa per una piccola macchina del genere, ma a seconda delle esigenze,  può essere un buon affare .

12. Stampante CEL Robox 3D (1399 $)

CEL ROBOX

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, HIPS, PETG, Nylon
Volume: 210 x 150 x 100 mm
Risoluzione massima: 20 micron
Open Source: No
Connettività: USB
Ideale per: Tutti i livelli
Stampante 3D Robox di CEL che ha sede nel Regno Unito è piccola ma potente, e si guarda bene per l’avvio. Anche se il volume di costruzione è più piccolo della maggior parte delle altre stampanti 3D in questa fascia di prezzo, la Robox è dotata di una serie di caratteristiche interessanti, tra cui un piatto di costruzione riscaldato, set-up estremamente veloce , auto-livellamento, software decente, e ora, una doppia testina di stampa  per il multi-materiale o le stampe 3D multi-colore.

Anche se viene consigliato di utilizzare filamenti di Robox, non è assolutamente necessario. I vantaggi principali sono un sistema semplificato di carico e scarico, così come una funzione software ‘di riconoscimento filamento’ che carica i dettagli esatti della cartuccia e che possono, per esempio, evitare gli errori di cattura del filamento prima di rovinare la vostra stampa.

Stampante 13. BEETHEFIRST 3D (1699 $)

BEETHEFIRST

Tech: FDM
Materiali: PLA (Proprietary BEEVERYCREATIVE filamento)
Volume: 190 x 135 x 125 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: Software
Connettività: USB
Ideale per: progettisti di prodotti intermedi fino al professionista e per chi ha bisogno di portabilità
Creato dagli innovatori portoghesi di BEEVERYCREATIVE, lineare ed elegante nel case esterno della BEETHEFIRST   premiata e  molto ambita macchina FDM  che viene utilizzata da architetti professionisti, progettisti e artisti che non vogliono perdere tempo con la calibratura e  con le impostazioni. Infatti, BEEVERYCREATIVE sostiene di essere l’esperienza di stampa 3D professionale più user-friendly in circolazione, in grado di stampare in 3D per più di 5000 ore senza ri-calibrazione. E ‘anche completamente portatile, e viene fornita con una propria valigetta trasportabile, la BEEPACK, per portarla con voi ovunque andiate.

Contro da considerare: nessuna piattaforma riscaldata, filamento proprietario richiesto, e un volume di accumulo più piccolo rispetto alla media. Per i consumatori, può sembrare costosa, ma per un professionista, l’ esperienza plug’n’play è impagabile. La BEETHEFIRST +, dispone di un nuovo estrusore, è attualmente disponibile solo in Europa.

14. Stampante Makergear M2 3D (1825 $)

Makergear M2

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA
Volume: 254 x 203 x 203 mm
Risoluzione massima: 25 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: USB o Ethernet
Meglio per: Intermedi professionisti, responsabili
le stampanti M Series 3D di Makergear sono state costruite sulla filosofia che “componenti migliori rendono migliori le stampanti 3D.” Dopo aver sperimentato  una struttura in legno multistrato sulla M1, gli sviluppatori sono passati a una polvere nera che ha ricoperto la struttura d’acciaio rigido per la M2, in coppia con componenti lavorate in CNC in alluminio componenti e parti in plastica che sono state stampate in 3D in casa nella produzione di macchine m2. Il risultato? Una macchina estremamente robusta e precisa , senza costante messa a punto e  manutenzione.

Sebbene non sia una stampante 3D da principiante di set-up, una volta calibrata, la M2 produce costantemente stampe 3D di qualità professionale. Il riscaldatore di piattaforma incluso consente agli utenti di stampare in 3D con ABS, e c’è un sacco di spazio per aggiornamenti e personalizzazione.

All-around, questa è una delle stampanti 3D da 2000 dollari più recensita per i consumatori che vogliono fare sul serio con la stampa 3D.

15. Stampante Zortrax M200 3D (1900 $)

Zortrax M200

Tech: FDM
Materiali: ABS, HIPS, ULTRAT (Zortrax ecosistema consigliato ma non obbligatorio)
Volume: 200 x 200 x 185 mm
Risoluzione massima: 90 micron
Open Source: No
Connettività: USB o SD Card
Meglio per: Intermedi-professionisti, educatori, progettisti
Non ci sarebbe alcun modo per scrivere questa guida senza includere la  Zortrax M200. Lodato per il suo plug-n-play e per la facilità d’uso, l’affidabilità (vanta un bassissimo tasso di fallimento), e la capacità di gestire materiali ad alta temperatura con un elevato livello di dettaglio. Venduta a hobbisti, educatori, studenti universitari, ingegneri, prosumer e designer professionisti, la Zortrax M200 è una protagonista del settore e un prezzo appena sotto i 2000 dollari, è ancora considerata un investimento molto ragionevole.

Due cose da considerare: la polacca Zortrax vende il suo ecosistema di filamenti (Z-ABS, Z-vetro e Z-HIPS) e non è open source, il che significa che non c’è la massima libertà con altre macchine. Detto questo, la M200 si è fatto strada nella stampa 3D con la  fama e sarà protagonista per un bel pezzo.

Categoria 3: stampanti 3D per Entusiasti Prosumer Premium ( oltre i 2000 dollari)

16. LulzBot TAZ 6 ($ 2.500)
LulzBot TAZ 6
Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, Nylon, PVA, Flex, e altri
Crea Volume: 280 x 280 x 250 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: SD Card
Ideale per: principianti ambiziosi, gli appassionati, i responsabili professionali
Mentre entriamo nella categoria di oltre 2,000 dollari stampanti 3D, con qualità e  affidabilità complessiva  . Da questo punto in poi, se siete disposti a spendere i soldi, siete sicuri di ottenere una stampante 3D sorprendente per una vasta gamma di progetti. Inizieremo con la Lulzbot Taz 6, Aleph Object follow-up per la vincita del premio Taz 5.

Descritta come la “miglior singola esperienza rispetto a qualsiasi stampante 3D” per gli utenti home , la re-ingegnerizzata, auto-replicante e ricostruita  Taz 6 è adatta dai principianti ambiziosi ai responsabili professionali. Oltre a importanti miglioramenti, come l’auto-livellamento, l’autopulitura, e un alimentatore completamente integrato, la completamente open-source Taz 6 dispone anche di miglioramenti community-driven, come il miglioramento del firmware, i componenti più affidabili, il supporto per i nuovi materiali ad incandescenza e una garanzia estesa.

Parlando di materiali, la Taz 6 in grado di gestire una vasta gamma di filamenti di stampa 3D, da PLA e ABS fino ai materiali compositi in nylon, policarbonato, legno e metallo, e per qualsiasi altro tipo di materiale speciale sul mercato. Doppi  aggiornamenti  dell’estrusore sono disponibili per la stampa 3D multi-materiale, e una dimensione di costruzione più grande rispetto alla media in grado di ospitare una varietà di progetti.

la Lulzbot Taz 5 è ancora considerata uno delle migliori stampanti 3D in assoluto della sua categoria,  e la Taz 6 da un paio di mesi  non cade lontano dall’albero.

17. Stampante MakerBot Replicator 2X 3D ($ 2.500)

MakerBot Replicator 2X

Tech: FDM
Materiali: ABS
Volume: 250 x 160 x 150 mm
Risoluzione massima: 90 micron
Open Source: No
Connettività: scheda SD o USB
Meglio per: Intermedi professionisti  ‘sperimentatori’
Nel bene e nel male, MakerBot è considerata la società che ha fatto della stampa 3D un termine familiare. Mentre stampante 3D di punta della società, la  Replicator 5a Gen, ha ottenuto recensioni contrastanti, il suo modello più recente e ‘sperimentale’, la  2X potrebbe essere un’opzione interessante per coloro che si sono impegnati col marchio MakerBot, e stanno cercando di rendere più professionali i propri design.

La differenza principale tra le due è che la 2X è dotata di un doppio estrusore ed è ottimizzata per la stampa ABS 3D. Sia la Replicator  5a Gen che la  2X hanno una qualità di stampa paragonabile,  volumi paragonabili, e sono vendute allo stesso prezzo. Anche in questo caso, che una  sia  ‘meglio’ si riduce a ciò che si pensa di utilizzare per.

18. Stampante Ultimaker 2+ 3D ($ 2.500)

Ultimaker 2+

Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, CPE
Crea Volume: 223 x 223 x 225 mm
Risoluzione massima: 20 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: scheda SD o USB
Ideale per: Tutti i livelli
A completare il nostro quartetto di stampante 3D consumer hall-of-Fame è la Ultimaker, con il loro nuovo e migliorato modello la Ultimaker 2+. Mentre l’originale Ultimaker 2 era già un modello premiato, la 2+ offre miglioramenti significativi, tra cui ugelli intercambiabili, un alimentatore ad ingranaggi, e il flusso d’aria ottimizzato, che, nel loro insieme, consentono stampe 3d più semplice e veloci per una vasta gamma di progetti e di esigenze.

C’è ben poco da criticare su questa macchina open-source, ben costruita e amata dalla comunità , fatta eccezione per il prezzo, che non è esattamente entry-level. Ancora, la Ultimaker 2+ è veramente difficile da battere quando si tratta di migliori stampanti 3D disponibili nel 2016.

A completare la famiglia Ultimaker di stampanti 3D consumer di alto livello c’è la Ultimaker 2 + Estesa (con volume: 223 x 223 x 305mm, con vendita al dettaglio a  3030) e la Ultimaker originale + (solo  995 dollari), che è un’opzione  eccellente per gli utenti che hanno familiarità con kit per stampanti 3D fai da te.

19. Stampante BCN3D Sigma 3D ($ 2.500)

BCN3D Sigma

Tech: FDM
Materiali: ABS, fianchi PLA, PVA
Crea Volume: 210 x 297 x 210 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: USB o SD Card
Meglio per: Intermedi professionisti responsabili
punto chiave della BCN3D Sigma è il suo sistema di IDEX, che sta per doppio estrusore Indipendente . Questo nuovo sistema permette agli utenti di combinare diversi materiali o colori e di  stampare forme complesse senza limitazioni geometriche. Destinata a designer professionisti, la Sigma offre anche la qualità affidabile di stampa, un letto riscaldato per la versatilità del materiale, ed è completamente open source.

20. DeltaWASP 20 stampante 40 3D (2799 $)

DeltaWASP 20 40
Tech: FDM
Materiali: ABS, PLA, Nylon, Specialità / Esotico
Crea Volume: 200 x 200 x 400 mm
Risoluzione massima: 50 micron
Open Source: Hardware e Software
Connettività: SD Card
Meglio per: Intermedi -to-professionisti responsabili
L’innovatore italiano Massimo Moretti ha fondato il progetto di  WASP, con la visione di produrre affidabili stampanti 3D di alta qualità che favoriscono lo sviluppo sostenibile. Dalla più grande stampante 3D delta del mondo, in grado di costruire abitazioni sostenibili, fino a laboratori di stampa 3d in ceramica , WASP è in prima linea nell’innovazione della stampa 3D.

Mentre la DeltaWASP 20 40  col suo spazio di costruzione di altezza di 400 mm è significativamente più grande rispetto alla maggior parte delle macchine at-home. Come una stampante 3D ‘a livello prosumer’, si può anche stampare in 3D in una vasta gamma di materiali, grazie alla sua piastra di accumulo riscaldata e chiusa. E’ stata valutata come facile da usare, affidabile, e piuttosto professionale.

Infine, anche se la velocità di costruzione di 300 millimetri / s può già sembrare abbastanza veloce, WASP ha rilasciato con la DeltaWASP 20 40 Turbo, che può raggiungere la folle velocità massima di 600 mm / s.

Categoria 4: stampanti SLA / DLP 3D in resina

21. XYZPrinting Nobel 1.0 (1499 $)

XYZPrinting Nobel 1.0

Tech: SLA
Materiali: Resina
Crea Volume: 128 x 128 x 200 mm
Risoluzione massima: 25 micron
Open Source: No
Connettività: USB
Migliori per: educatori, appassionati
All’interno della categoria di stampanti SLA / DLP 3D, anche le opzioni “Budget” può sembrare un investimento. Questo perché la tecnologia e i materiali per la stampa 3D a base di resina sono più avanzati e più costosi in generale, ma per gli utenti che assolutamente vogliono finiture professionali, potrebbe valere la pena di aprire il portafoglio

Si comincerà con la stampante 3d SLA più conveniente  sul mercato, la XYZPrinting Nobel 1.0. Progettata per gli educatori, pensatori e responsabili intermedi, la Nobel è in grado di creare, complessi oggetti stampati in 3D altamente dettagliati con relativamente poca difficoltà. I principali vantaggi sono il prezzo (sia della stampante 3D che dei suoi materiali di consumo) e il tempo di stampa lenta, ma se non hai mai provato la stampa SLA 3D, questo è probabilmente la migliore opzione entry-level prima di impegnarsi in qualche modellosuperiore

22. B9 Creator Kit v1.2 ($ 3,689)

B9 Creator Kit v1.2

Tech: DLP
Materiali: Resina
Crea Volume: 104 x 75 x 203 mm
Risoluzione massima: 30 micron
Open Source: componenti e software
Connettività: USB
Meglio per: gioiellieri professionisti, appassionati
Un passo avanti sia in termini di prezzo che di  qualità, il Creatore B9 è un favorito nella comunità stampa 3D. Invece di un laser UV, B9 utilizza un proiettore di luce digitale (DLP) per curare e indurire la resina. Anche se una versione assemblata è disponibile per $ 4595, molti utenti hanno commentato che vale la pena di provare il  kit fai da te  , in quanto, anche se ci vuole tempo, permette loro di impostare  specifiche esatte, quindi con conseguente più qualità di stampa.

E ‘anche importante notare che il volume di costruzione massimo della macchina è 107 x 75 x 203 millimetri per la stampa a 70 micron a x / y pixel impostazione, se si desidera una risoluzione più alta, a 30 micron, il volume di costruzione scende a 57.6 x 32.4 x 203 mm. Ideale per i gioielli, le repliche, o altre stampe finemente dettagliate. Eesina di terze parti sono utilizzabili, e la  B9 vende la stampane in vari colori  nero, smeraldo, ciliegia, rosso o giallo.

23. Formlabs Form 2   (3499 $)

Formlabs Form 2

Tech: SLA
Materiali: Resina (resina di proprietà Formlabs consigliata ma non obbligatoria)
Volume: 145 x 145 x 175 mm
Risoluzione massima: 25 micron
Open Source: No
Connettività: USB, WiFi o Ethernet
Ideale per: designer professionisti, ingegneri, progettisti di prodotto, l’industria medica
Già nel 2012, Formlabs ha introdotto per la prima volta la Form 1 stampante desktop in resina. Tre generazioni più tardi, La Form 2 è stata salutata come “la più avanzata stampante SLA 3D desktop” . Un volume di costruzione maggiore, il 50% più potente nel laser, un sistema di resina ad alimentazione automatica, display touchscreen, WiFi-connettività, e diverse altre caratteristiche migliorate sia per  l’esperienza degli utenti e che del prodotto finito.

Per quanto riguarda i materiali  , Formlabs  offre una libreria di proprie resine riservate, tra cui trasparente, dura, bianca, grigia, nera, flessibile e calcinabile per coprire la maggior parte delle basi. Il vantaggio principale di utilizzare resine Formlabs ‘è che si utilizzano in una vasca appositamente progettata per  gli slot a destra nella parte posteriore della macchina. Il sistema di resina integrata in grado di rilevare i livelli di resina e automaticamente riempirla se necessario, il che significa meno lavoro per voi. Il rovescio della medaglia, naturalmente, è costi di gestione più elevati. Le resine di terze parti possono essere utilizzate fino a quando si è disposti a riempire manualmente i serbatoi da soli.

Be the first to comment on "Le Migliori Stampanti 3d del 2016 guida all’acquisto"

Leave a comment