Le migliori stampanti 3d a fibra di carbonio e i migliori filamenti in fibra di carbonio

Una delle principali forze trainanti della recente innovazione della stampa 3D non è solo limitata all’hardware, ma anche alla qualità meccanica dei materiali che vengono immessi nella stampante. Nulla esemplifica questi sviluppi della stampa 3D FDM come il recente aumento delle stampanti 3D in fibra di carbonio e del filamento.

Sia il pubblico che il settore industriale hanno visto un afflusso di stampanti 3D in fibra di carbonio nel corso degli ultimi anni e ciascuna sembra offrire un percorso unico per la produzione di prototipi ad alte prestazioni e parti di utilizzo. I filamenti rinforzati con fibra di carbonio offrono parti più resistenti, robuste e leggere rispetto ai materiali polimerici comunemente utilizzati.

Questi tipi di materiali compositi svolgono un ruolo fondamentale nel progresso della stampa 3D, portando le funzionalità di produzione più vicine alle tradizionali tecniche di produzione. Aggiungendo fibra di carbonio a materiali di base come PLA e PETF, prosumer, ingegneri e piccole imprese sono in grado di creare parti che offrono una resistenza paragonabile al titanio, ma in modo molto più economico.

Nel seguente articolo, condivideremo alcune delle più popolari stampanti 3D in fibra di carbonio e filamenti rinforzati in fibra di carbonio sul mercato. Condivideremo anche suggerimenti e trucchi per la stampa 3D con fibra di carbonio, insieme ai vantaggi e alle applicazioni comuni.

SEZIONI
Stampanti 3D in fibra di carbonio
Filamento in fibra di carbonio
Guida alla stampa in fibra di carbonio 3D

STAMPANTI 3D IN FIBRA DI CARBONIO
C’è una crescente selezione di stampanti 3D in fibra di carbonio che entrano nel mercato, sia per i prosumer che per le piccole imprese. Ecco alcune delle macchine più ricercate su entrambe le estremità dello spettro.

1 GUIDA ALLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO Fusion3 F410

Stampante 3D Fusion3 F410
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)355 x 355 x 315
Min. Altezza dello strato (micron)20
Max. Temperatura dell’estrusore300 ° C
Prezzo di mercato (USD)$ 4,599
Se si desidera acquistare una stampante 3D professionale di alta qualità senza spendere una fortuna , Fusion3 F410 è una macchina eccellente con un prezzo di soli $ 4,599. Questa stampante 3D vanta alcune caratteristiche impressionanti, la più notevole delle quali è l’ampio volume di costruzione racchiuso di 355 x 355 x 315 mm.

Con una temperatura massima dell’ugello di 300 ° C, Fusion3 F410 è compatibile con quasi tutti i materiali in fibra di carbonio rinforzati, così come altri materiali avanzati come policarbonato, nylon e altro. Ha anche una camera di stampa chiusa che fornisce un ambiente riscaldato stabile per garantire che le stampe in fibra di carbonio siano completate senza intoppi.

Altri attributi favorevoli includono una velocità di stampa massima di 250 mm / s, una risoluzione minima dello strato di 20 micron e tolleranze di stampa entro 0,003 pollici. Gli utenti possono anche optare per i filtri aria Carbon e HEPA per ridurre le emissioni nocive e gli odori sgradevoli. Tutto sommato, Fusion3 F410 offre funzionalità di stampa 3D in fibra di carbonio in un pacchetto conveniente e di grande formato, rendendolo un’opzione popolare nel mercato dei prosumer.

2GUIDA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO Raise3D Pro2 Plus

Stampante 3DRaise3D Pro2 Plus
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)305 x 305 x 300
Min. Altezza dello strato (micron)10
Max. Temperatura dell’estrusore300 ℃
Prezzo di mercato (USD)$ 5,999
Selezionata come la migliore stampante 3D per grandi formati di Fall 3D di Fall 2018, Raise3D Pro2 Plus è una macchina di considerevoli dimensioni che offre affidabilità e qualità professionale. La caratteristica più interessante di questa macchina è il massiccio volume di costruzione 305 x 305 x 605 mm, ma la Pro2 Plus offre di più delle sue dimensioni.

Mentre Pro2 Plus non è commercializzato come stampante 3D in fibra di carbonio, la temperatura massima dell’ugello della stampante di 300 ℃ e la temperatura massima del letto di 110 ℃ lo rende in grado di stampare con la maggior parte dei filamenti rinforzati in fibra di carbonio. È ideale per prosumer e piccole imprese che richiedono praticità, poiché è dotato di funzionalità quali la connettività wireless, uno schermo tattile a colori da 7 “, il ripristino della stampa, le funzionalità di doppia estrusione e un enclosure completo.

Il prezzo di $ 5,999, il Raise3D Pro2 Plus è sorprendentemente conveniente considerando il volume di stampa e la gamma di funzionalità. Tutto sommato, se si desidera una stampante 3D più grande della vita in grado di gestire qualsiasi cosa, dal PLA casuale al filamento rinforzato con fibra di carbonio, questa macchina merita sicuramente un esame approfondito.

3GUIDA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO  Ultimaker S5

Stampante 3DUltimaker S5
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)330 x 240 x 300
Min. Altezza dello strato (micron)20
Max. Temperatura dell’estrusore280 ° C
Prezzo di mercato (USD)$ 5,995
Quando Ultimaker ha colpito per la prima volta il mercato della stampa 3D desktop nel 2011, la società è diventata rapidamente campione open source per la community dei maker. Al giorno d’oggi, il produttore olandese di stampanti 3D è stato impegnato a confezionare la sua identità open source per un pubblico più professionale, l’ultimo dei quali si presenta sotto forma di Ultimaker S5.

Con un volume di costruzione di 330 x 240 x 300 mm e un gran numero di funzioni intuitive, Ultimaker S5 è una grande opzione per coloro che cercano una stampante facile da usare che sia in grado di stampare con fibra di carbonio e altri filamenti avanzati. Ha una temperatura massima dell’ugello di 280 ° C, inferiore alla maggior parte delle stampanti di questo elenco. Ma ciò che la Ultimaker S5 non ha nella temperatura dell’ugello, lo compensa, beh, tutto il resto.

L’ultima stampante 3D Ultimaker offre la doppia stampa 3D di estrusione, un letto di stampa in vetro rimovibile per uso generale e un letto in alluminio anodizzato ultra-piatto per materiali di progettazione avanzati, un display touchscreen a colori di facile utilizzo, un sensore di flusso del filamento incorporato e Di Più. Come il Raise3D Pro2 Plus, Ultimaker S5 non viene venduto come stampante 3D in fibra di carbonio, ma è in grado di gestire la maggior parte dei materiali rinforzati in fibra di carbonio sul mercato.

4GUIDA ALLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO Markforged Mark Two

Stampante 3DMarkforged Mark Two
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)320 x 132 x 154
Min. Altezza dello strato (micron)100
Max. Temperatura dell’estrusore-
Prezzo di mercato (USD)$ 13,499
Ampiamente riconosciuta come una delle principali stampanti 3D in fibra di carbonio sul mercato professionale, Markforged Mark Two è una macchina da lavoro compatibile con una gamma di materiali compositi, tra cui fibra di carbonio, fibra di vetro ad alta temperatura e Kevlar.

Il Mark Two può essere utilizzato anche con il filamento ONYX del produttore con sede nel Massachusetts, un materiale a base di nylon che è 1,4 volte più forte e più rigido dell’ABS, e può anche essere rinforzato con fibra di carbonio e altri materiali compositi. Questa stampante 3D utilizza un processo di rinforzo continuo in fibra di carbonio per produrre parti di uso finale con elevata resistenza e versatilità. Ha un volume di costruzione modesto di 320 x 132 x 154 mm ed è in grado di raggiungere una risoluzione di 100 micron.

Per semplificare il processo di produzione, Markforged ha sviluppato il proprio software Eiger, che consente agli utenti di importare e troncare un design ottimizzato per la stampa 3D ad alta resistenza. Il produttore di stampanti 3D descrive la sua stampante 3D come avente “affidabilità del cavallo da lavoro”, un vantaggio importante per coloro che desiderano produrre parti di uso finale dall’alba al tramonto. Markforged Mark Two è commercializzato verso il segmento professionale, con un prezzo iniziale di $ 13.500.

5GUIDA ALLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO Anisoprint Composer A4

Stampante 3DAnisoprint Composer A4
TecnologiaFDM / CFC
Build Volume (mm)297 × 210 × 148
Min. Altezza dello strato (micron)100
Max. Temperatura dell’estrusore250 ° C
Prezzo di mercato (USD)~ $ 13,862
Leggermente meno conosciuto ma altrettanto intrigante come le altre macchine di questa lista è l’Anisoprint Composer A4 di fabbricazione russa. Utilizza un sistema a doppio ugello che rinforza continuamente le parti con il filamento in fibra di carbonio proprietario della società, che è composto da migliaia di minuscole fibre. Usando uno speciale composto polimerico, il materiale in fibra di carbonio è legato con la parte in plastica durante il processo di stampa.

Secondo il produttore, il Composer A4 è in grado di produrre parti 15 volte più resistenti delle comuni parti in plastica e 4 volte più leggere del titanio. Con un prezzo di circa $ 13.780, questo sistema si è posizionato da qualche parte tra le macchine pro-sumer e quelle industriali. Con una testina di stampa che può raggiungere una temperatura massima di 250 ˚C e una camera di costruzione completamente chiusa, questa stampante 3D in fibra di carbonio sembra ben adattata per il compito da svolgere.

6GUIDA ALLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO  Roboze One +400

Stampante 3DRoboze One +400
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)300 x 200 x 200
Min. Altezza dello strato (micron)50
Max. Temperatura dell’estrusore500 ° C
Prezzo di mercato (USD)$ 50.000
Originario dell’Italia, il Roboze One +400 è un’altra opzione allettante per chi cerca una stampante 3D in fibra di carbonio. Ci sono una serie di caratteristiche impressionanti che lo distinguono dalla confezione, a partire da un estrusore di grado industriale in grado di raggiungere fino a 500 ° C. Ciò consente agli utenti di utilizzare quasi tutti i materiali su Roboze One +400, in particolare i filamenti rinforzati con fibra di carbonio.

Altre caratteristiche includono una camera di costruzione completamente chiusa che può mantenere una temperatura di 130 ° C, un sistema di piastre a vuoto che migliora l’adesione e un’area di stampa di 300 x 200 x 200 mm. Un altro aspetto degno di nota di Roboze One +400 è il design, che comprende diversi componenti di livello industriale.

Roboze One +400 ha un sistema senza cinghia composto da cremagliere e pignoni elicoidali in acciaio inossidabile che assicurano facilità di movimento e una maggiore precisione di posizionamento. È inoltre dotato di una vite a ricircolo di sfere C7 sull’asse Z, che serve a migliorare la precisione generale, la durata e la resistenza all’usura. Meglio ancora, tutti i componenti meccanici sono realizzati internamente dall’azienda italiana, utilizzando la lavorazione CNC per tutte le parti metalliche. Al di fuori del filamento rinforzato con fibra di carbonio, gli utenti possono anche stampare con materiali avanzati come PEEK, TPU e altro.

7GUIDA ALLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO Markforged X7

Stampante 3DMarkforged X7
TecnologiaFDM / CFF
Volume di costruzione (mm)330 x 270 x 200
Min. Altezza dello strato (micron)50
Max. Temperatura dell’estrusore-
Prezzo di mercato (USD)$ 70.000
Ancora un’altra offerta del produttore di stampanti 3D con sede nel Massachusetts, la Markforged X7 è una piattaforma di stampa 3D di livello industriale che supporta materiali in fibra di carbonio e Kevlar rinforzati. Rispetto al Mark Two, l’X7 è un sistema leggermente più avanzato che semplifica l’intero ecosistema di produzione.

Include un sistema a doppio ugello rinforzato e un processo di ispezione laser che analizza le parti a metà stampa per verificare l’accuratezza dimensionale per le tolleranze critiche. Altre caratteristiche includono un volume di costruzione di 330 x 270 x 200 mm e un’altezza dello strato di 50 micron. La tecnica Continous Carbon Fiber creata da Markforged consente la creazione di componenti estremamente resistenti e leggeri. Utilizzando il sistema a doppio materiale, Markforged X7 è in grado di produrre parti composite uno strato alla volta. Mentre il primo ugello sta costruendo la matrice plastica del modello, il secondo ugello avvolge la fibra di carbonio in tutta la parte.

X7 è il modello più avanzato e costoso presente in questa linea di stampanti 3D, che include anche i sistemi Markforged X3 e Markforged X5, più piccoli ma ugualmente capaci.

8GUIDA STAMPANTE IN FIBRA DI CARBONIO 3D  Stratasys Fortus 380mc Carbon Fiber Edition

Stampante 3DStratasys Fortus 380mc Carbon Fiber Edition
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)355 x 305 x 305
Min. Altezza dello strato (micron)127-254
Max. Temperatura dell’estrusore-
Prezzo di mercato (USD)$ 70.000
Come afferma il nome, la Stratasys Fortus 380mc Carbon Fiber Edition è progettata per fare una cosa: stampare parti ad alta resistenza da materiale pieno di fibra di carbonio. Stratasys è una delle prime aziende di stampanti 3D e continua a mantenere la sua rilevanza con sistemi di produzione additiva di livello industriale come questo.

Questa soluzione di nicchia è progettata per gli ingegneri e le piccole imprese che desiderano stampare prototipi funzionali in 3D, parti di utilizzo finale e utensili che offrono un alto grado di resistenza e rigidità. Questa edizione speciale del modello Fortus è compatibile con materiali di livello tecnico come FDM Nylon 12 Carbon Fiber e ASA. Il materiale in nylon caricato con fibra di carbonio sviluppato da Stratasys è disponibile in nero e può essere stampato con uno spessore minimo di 254 micron.

Secondo il produttore, la Stratasys Fortus 380mc Carbon Fiber Edition integra la capacità e l’affidabilità a livello di produzione ad una frazione del costo delle tecniche di produzione tradizionali.

9GUIDA ALLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO  Roboze Argo 500

Stampante 3DRoboze Argo 500
TecnologiaFDM
Volume di costruzione (mm)500 × 500 × 500
Min. Altezza dello strato (micron)-
Max. Temperatura dell’estrusore550 ° C
Prezzo di mercato (USD)$ 250.000
Per promuovere il progresso delle sue soluzioni di stampa 3D di livello professionale, il produttore italiano Roboze ha recentemente rilasciato ARGO 500. Prendendo il nome da una nave che si trova nella mitologia greca, ARGO intende rappresentare nuovi orizzonti per la stampa 3D FDM. Questa particolare macchina è progettata per produrre componenti di fine corsa per il settore automobilistico, aerospaziale e altri settori industriali.

Dotato di un volume di costruzione di 500 x 500 x 500 mm, Roboze ARGO 500 è compatibile con una gamma di polimeri ad alte prestazioni, come Carbon PA e Carbon PEEK. Quest’ultima è una miscela unica di rinforzo in PEEK e fibra di carbonio, creata da Roboze per ottenere parti che verranno utilizzate per applicazioni funzionali estreme. Ha un estrusore in grado di raggiungere una temperatura fino a 550 ° C e una camera di stampa chiusa che può essere mantenuta a 180 ° C.

Rispetto al Roboze ONE + 400, ARGO 500 ha un prezzo molto più alto, quindi è più adatto per le piccole imprese alla ricerca di un sistema industriale in grado di pompare parti rinforzate in fibra di carbonio ad alta resistenza.

10GUIDA DELLA STAMPANTE 3D IN FIBRA DI CARBONIO Impossible Objects Model One


TecnologiaCBAM
Costruisci il volume (mm)305 × 406 × 102
Min. Altezza dello strato (micron)40
Max. Temperatura dell’estrusore-
Prezzo di mercato (USD)$ 250.000 +
L’anno scorso, la società Illinois  Impossible Objects ha  rivelato una rivoluzionaria stampante 3D industriale che utilizza una tecnologia di produzione additiva basata su composito (CBAM). Questo processo utilizza le tradizionali testine a getto d’inchiostro termico per produrre disegni su fogli di materiali compositi. Ogni foglio è completamente rivestito con una polvere polimerica che si attacca ovunque sia stato depositato il fluido del getto di inchiostro. Un vuoto viene utilizzato per rimuovere la polvere in eccesso dall’oggetto, seguito da un processo di compressione e riscaldamento che lega ulteriormente i fogli. Una volta rimosse le fibre rimanenti, gli utenti sono lasciati con un oggetto stampato in 3D che è sia resistente che leggero.

La prima macchina a presentare questa tecnologia si chiama Model One , una stampante 3D composita che è in grado di stampare polimeri ad alte prestazioni rinforzati con fibra di carbonio, Kevlar o fibra di vetro. Il modello One è progettato per offrire funzionalità eccezionali, tempi di produzione rapidi e parti ad alta resistenza.

Il modello One vanta un volume di costruzione di 305 × 406 × 102 mm, velocità di produzione più veloci rispetto ad altre tecnologie di stampa 3D e un consumo energetico ridotto che riduce al minimo l’impatto ambientale della stampante.

Hai già preparato una stampante 3D per iniziare a produrre parti leggere e meccanicamente superiori dal materiale in fibra di carbonio? Esistono diversi filamenti rinforzati in fibra di carbonio tra cui scegliere e trovare quello giusto sarà parte integrante del processo di sviluppo del prodotto o del progetto. Ecco alcuni dei filamenti di stampa 3D in fibra di carbonio più popolari e ampiamente utilizzati attualmente sul mercato.

GUIDA AL FILAMENTO  IN FIBRA DI CARBONIO 3DColorFabb XT-CF20

Stampante 3DColorFabb XT-CF20
ColorFabb XT CF20 è composto da polimero PETG Amphora 3D e fino al 20 percento di fibre di carbonio, che le conferiscono una rigidità doppia rispetto a PLA / PHA. Il produttore di filamenti afferma che il suo filamento in fibra di carbonio offre un’eccezionale stabilità dimensionale e resistenza al calore, rendendolo ideale per una gamma di applicazioni funzionali, come la prototipazione aerospaziale e automobilistica.

Richiede una temperatura di stampa di 240-260 ° C e una temperatura del letto di 60-70 ° C, quindi la maggior parte delle stampanti 3D desktop decenti 3D dovrebbe tecnicamente essere in grado di gestire questo materiale. Naturalmente, i filamenti in fibra di carbonio come questo tendono ad essere abrasivi, quindi assicuratevi di alimentare questo materiale attraverso un ugello di acciaio temprato o correre il rischio di ottenere una stampa frustrante fallisce. ColorFabb XT CF20 è disponibile con diametro di 1,75 mm e 2,85 mm.

 GUIDA Filamento in fibra di carbonio proto-pasta
Filamento in fibra di carbonio Proto-pasta stampante 3D
Il PLA rinforzato con fibra di carbonio offerto da Proto-pasta contiene circa il 15% di fibre di carbonio tritate in peso.  Rispetto al materiale di base, le fibre di carbonio rendono questo filamento molto più rigido e resistente. Pertanto, è ideale per le parti che non si piegheranno, come gli utensili e i componenti di utilizzo come le parti dei droni.

Poiché gli ugelli di dimensioni più piccole tendono a incontrare problemi a causa della natura abrasiva della fibra di carbonio, il produttore consiglia di utilizzare una dimensione dell’ugello di 0,5 mm o superiore. Questo materiale richiede una temperatura di fine caldo tra 195 e 200 ° C, mentre un letto riscaldato è facoltativo. È anche estremamente sensibile all’umidità, quindi la bobina deve essere sempre sigillata e conservata in un sacchetto di materiale essiccante.

 Filamento Matterhackers Nylon X
Il filamento di nylon X venduto da Matterhackers presenta una combinazione di nylon e circa il 20% di fibre micro-carbonio in peso. La miscela di nylon e fibre di carbonio conferisce a questo materiale caratteristiche meccaniche di livello ingegneristico, come elevata rigidità, resistenza all’impatto ed elevata resistenza alla trazione. Gli utenti possono utilizzare questo resistente materiale rinforzato in fibra di carbonio per produrre parti per auto RC, droni, accessori sportivi, ingranaggi e altre applicazioni funzionali.

Come per la maggior parte degli altri filamenti in fibra di carbonio, il nylon X deve essere tenuto asciutto e imballato con un essiccatore per evitare che l’umidità rovini la qualità del materiale. Matterhackers consiglia inoltre di utilizzare un ugello in acciaio inossidabile come Olsson Ruby durante la stampa con questo filamento abrasivo. Richiede una temperatura di stampa tra 250-265 ° C e una temperatura del letto riscaldata di 60-65 ° C. Se non riesci a far aderire le stampe in fibra di carbonio al letto, una colla vinilica PVA aiuterà a migliorare l’adesione di questo materiale.

GUIDA DELLA STAMPANTE IN FIBRA DI CARBONIO 3DFilamento 3DXTech in fibra di carbonio

Filamento 3D infibra di carbonio 3DXTech
Simile al ColorFabb XT-CF20, il filamento in fibra di carbonio di 3DX Tech è realizzato anche in PETG e fibre di carbonio ad alto modulo. Rispetto ai materiali FDM di base, questa formulazione offre maggiore rigidità, resistenza chimica e stabilità dimensionale, rendendolo ideale per un’ampia gamma di applicazioni strutturali.

Quando si utilizza il filamento 3DXTech in fibra di carbonio, il produttore consiglia di utilizzare un ugello in acciaio temprato con diametro di 0,4 mm o superiore. Con una temperatura di estrusione consigliata di 240 ° C e una temperatura del letto di 65 ° C, probabilmente avrai bisogno di una macchina desktop di fascia alta per conquistare questo filamento in fibra di carbonio. Al fine di massimizzare la qualità delle stampe, 3DX Tech consiglia anche una velocità di stampa più lenta di circa 50 mm al secondo.

PLA ZIRO  in fibra di carbonio  Carbon Fiber PLA
Il PLA in fibra di carbonio di ZIRO è un’opzione conveniente per chi desidera immergere le dita dei piedi nelle acque di stampa 3D in fibra di carbonio. Questo materiale a base di PLA è mescolato con piccoli fili di fibra di carbonio tritati, che migliora la rigidità e l’integrità strutturale, promuovendo allo stesso tempo un’incredibile adesione dello strato e una bassa deformazione.

ZIRO consiglia di utilizzare una temperatura dell’estrusore compresa tra 210 e 240 ℃, non è necessario un letto riscaldato (ma può migliorare l’adesione del primo strato). Per risultati ottimali, dovrebbe essere utilizzato con un ugello da 0,4 mm e testina di estrusione in stile pinch-roll a caricamento diretto a molla. Questo filamento è perfetto per produrre oggetti che non subiranno alcuna flessione, come cornici, supporti ed eliche, solo per citarne alcuni.

Pro e Contro stampante 3D
Come per ogni materiale di stampa 3D, ci sono una manciata di pro e contro che vengono con l’utilizzo di stampanti 3D in fibra di carbonio e di fibra di carbonio rinforzata. Ecco alcuni dei più degni di nota:

PRO 
leggero
Le parti hanno una maggiore resistenza e rigidità
Stabilità dimensionale eccezionale
Fantastico per parti di uso finale e prototipi funzionali
CONTRO
Un materiale estremamente abrasivo, facile da indossare ugello in ottone
Più fragile del tradizionale PLA
Aumento del rischio di ostruzione dell’estrusore
Tende a stillare durante l’estrusione
Le stampanti 3D in fibra di carbonio e il filamento sono in genere più costosi

Suggerimenti e trucchi per laSTAMPANTE IN FIBRA DI CARBONIO 3D

Suggerimenti e trucchi per stampanti 3D
Mentre è certamente possibile stampare con filamenti infusi in fibra di carbonio su più stampanti 3D desktop di fascia alta, ci sono alcuni fattori che dovresti pesare prima di caricare uno spool da solo. Rispetto ai materiali facili da stampare come il PLA normale, i materiali rinforzati con fibra di carbonio richiedono una temperatura dell’estrusore molto più elevata, generalmente intorno ai 260 ° C e oltre.

E così, la prima cosa sulla tua lista di controllo per la stampa 3D in fibra di carbonio dovrebbe essere quella di controllare la temperatura massima dell’estrusore della tua stampante 3D. È anche importante capire esattamente come il filamento in fibra di carbonio avrà un impatto sulla stampante stessa e come ottimizzare l’hardware per garantire stampe di alta qualità. Poiché i materiali a base di fibra di carbonio sono così abrasivi, tendono a logorare l’ugello in ottone della stampante ed è più probabile che ostruisca il percorso dell’estrusore.

Per ridurre i tuoi incontri con questi problemi frustranti, è meglio dotare la stampante 3D di un ugello di acciaio temprato. Questo aggiornamento hardware renderà la tua stampante più adatta a gestire la natura abrasiva delle fibre di carbonio. Vale la pena notare che gli ugelli in acciaio temprato sono meno termoconduttivi rispetto agli ugelli in ottone.

Quando si stampa con un ugello in acciaio temprato, è consigliabile impostare la temperatura dell’estrusore a circa 40-50 ° C in più rispetto a quanto raccomandato dal produttore del filamento. Ciò assicurerà che venga mantenuto abbastanza calore mentre il filamento in fibra di carbonio viene estruso. Inoltre, abbassando la velocità della ventola si riduce anche l’impatto di eventuali problemi di conduttività termica.

Un altro modo per evitare che il filamento di fibra di carbonio ostruisca l’estrusore è utilizzando un ugello con un diametro maggiore (0,5 mm o superiore). Quando i filamenti sono rinforzati con fibra di carbonio, diventano più fragili. Ciò aumenta il rischio che il materiale si spezzi, specialmente quando viene diretto intorno agli angoli stretti o attorno al telaio della stampante. Ci sono un paio di modi per ridurre le possibilità di rottura del filamento, come l’utilizzo di un tubo di guida del filamento in PTFE e lasciare un po ‘di gioco in modo che non interagisca con svolte o altre aree ruvide.

Ci sono anche alcune modifiche che puoi apportare alle impostazioni della tua affettatrice per stampa 3D per migliorare la compatibilità con i filamenti in fibra di carbonio. Ad esempio, riducendo la velocità di stampa di circa il 50%, l’estrusore sarà in grado di gestire la fibra di carbonio in modo più efficace. Un altro modo per combattere i problemi di ostruzione consiste nel ridurre o eliminare la distanza di retrazione nelle impostazioni.

Naturalmente, ogni stampante 3D e il filamento in fibra di carbonio sono unici, quindi sarà probabilmente necessario sperimentare impostazioni diverse per ottenere i risultati ottimali. I filamenti in fibra di carbonio offrono incredibili proprietà meccaniche, ma sii pronto a fare alcuni tentativi per massimizzare la qualità delle tue stampe.

Applicazioni dellaSTAMPANTE PER STAMPANTI IN FIBRA DI CARBONIO 3D

Applicazioni per stampanti 3D
Come abbiamo discusso, la fibra di carbonio migliora la resistenza e la stabilità delle parti stampate in 3D, riducendo al tempo stesso il peso complessivo. Questo lo rende un materiale composito ideale per una vasta gamma di applicazioni di stampa 3D, dai prototipi funzionali alle parti di uso finale. Ecco alcuni degli usi più comuni delle stampanti 3D e del filamento in fibra di carbonio:

Prototipi funzionali
Utensili e infissi
Parti automobilistiche
Parti del veicolo R / C
Componenti leggeri
Parti visive
Altre parti di uso finale

Be the first to comment on "Le migliori stampanti 3d a fibra di carbonio e i migliori filamenti in fibra di carbonio"

Leave a comment